1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle(1 voti, voto medio: 5,00)
Loading...

Benzoino: che cos’è, proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

Benzoino: che cos’è, proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

Anticamente la resina di Benzoino discendeva dall’isola di Giava, luogo all’interno del quale ad oggi continua ad essere acquistabile, sotto forma granulata, col denominativo di Kemenyan. Codesta sostanza presenta al suo interno l’acido benzoico.

Data la composizione solubile sotto forma di etanolo, tendeva ad essere adoperata al fine di combattere l’invecchiamento lipidico e al fine di svolgere mammuficazione cadaverica.

Che cos’è la resina di Benzoino?

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

Oggi giorno, le aziende che producono benzoino del Siam e benzoino di Sumatra risultano essere presenti in Thailandia e Indonesia. Tuttavia, ulteriormente nei paesi dell’Africa orientale, in Israele nello Yemen e nell’Oman risulta possibile evidenziare la produzione di Resina di benzoino.

Noto ulteriormente col denominativo di storace, risulta alquanto raro. Difatti, tendeva ad essere donato dai sultani dell’Arabia ai dogi presenti in Venezia. Difatti, mediante gli speziali del XV secolo, si prolifera in Occidente.

Similmente all’incenso, al sandalo, alla canfora e alla mirra, la medesima resina tende ad essere colta a mano. Le lacrime risultano dovute da avvallate fenditure ideata all’interno del tegumento degli alberi con utilizzo di strumentario denominato parang.

Durante i mesi di maggio sino ad Agosto, il fluido giallognolo bruno resta in congiunzione con l’aria al fine di subire solidificazione e pertanto essere sottoposto alla vendita. Risulta dunque essere una sostanza gommosa estrapolata dal tegumento dell’albero styrax benzoin e del Styrax tonkinensis.

Conosciuto ulteriormente col denominativo di incenso di java oppure gomma benjamin, non risulta possibile vederlo come il benzoino, rintracciabile all’interno dell’olio di mandorla amarostica.

Proprietà del Benzoino

Il benzoino vanta di caratteristiche proprietà benefiche calmanti ed espettoranti, ottimali al fine di trattare bronchiti croniche. Ulteriori proprietà benefiche coese allo stesso, lo vedono essere un eccellente antisettico, astringente, depigmentante, adoperato ulteriormente al fine di combattere bruciature, nonché geloni ed efelidi.

Benefici del Benzoino

Risultante essere un ottimo antimicrobico ed antimicotico, l’acido benzoico tende ad essere adoperato sotto forma di integratore alimentare. La tintura madre e l’olio essenziale di benzoino tendono ad essere alquanto adoperati, specialmente nell’ambito farmaceutico e della cosmesi.

Pare difatti che codesta sostanza gommosa abbia la capacità di purificare le lesioni e trattare la tosse. Inoltre, l’olio essenziale vanta anche della capacità di operare sotto forma di tonico, ansiolitico e antidepressivo.

Presenta una profumazione calmante e con retrogusto di vaniglia, avente la capacità di contrastare spossatezza e esaurimento, conferendo vigore. Date le capacità calmanti e antiossidante, pare abbia la capacità di abbassare le smagliature e le rughe, e di curare patologie come asma, bronchite e sinusite.

Ottimale ulteriormente per coloro che sono affetti da psoriasi ed herpes simplex, l’incenso di java conferisce distensione in caso di geloni e ragadi. Alfine, tende ad essere adoperato ovviando problematicità per quanto concerne ulcere, eczemi, chiazze cutanee, bruciature e scottature.

Utilizzi del Benzoino

Nello Stato Italiano risulta essere una delle sostanze migliori per produrre vernici, poichè avente la capacità di lucidare, salvaguardare e fissare il legno. Medesima affermazione per quanto concerne l’azienda di profumeria.

L’olio essenziale di benzoino difatti tende ad essere agglomerato al fine di rendere maggiormente forti le profumazioni. Al fine di avviare un giorno con solarità, si consiglia di porre 3 gocce superficialmente alla spugna della doccia. Contrariamente, al fine di ovviare malessere ed infelicità, si raccomanda di porre 5 gocce all’interno del bruciatore di essenze oppure all’interno della vasca ponendo 10 gocce, al fine di rassodare la pelle. Sotto forma di emulsionante, ponendo il corpo per all’incirca 10 minuti.

Utilizzare 10 gocce di olio essenziale miscelate a 100 ml di olio di elicriso conferisce distensione alla pelle irascibile, specialmente dei piedi e delle mani. In ugual modo, al fine di combattere prurigine, ponendo 30 ml di olio di iperico e 5 gocce di olio essenziale di benzoino da porre sulla zona affetta.

Tende inoltre ad essere adoperato al fine di svolgere suffumigi di gomma benjamin, preparando il composto agglomerando 10 gocce di olio essenziale da disciogliere nell’acqua rovente.

Si raccomanda di comperare l’olio essenziale di benzoino solidificato da porre all’interno di bruciatori per essenze oppure sotto forma di cialde in carbone, similmente all’olio utilizzato per la fitoterapia.

Controindicazioni del Benzoino

L’utilizzo della gomma di benzoino risulta non raccomandato nei soggetti femminili in fase di gestazione e nutrimento del neonato. Si sconsiglia l’utilizzo a soggetti affetti da ipersensibilità. Ciò nonostante, non risulta essere tossico e causare irritazioni.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.