Iperico (erba di San Giovanni): proprietà, benefici e controindicazioni

Iperico (erba di San Giovanni): proprietà, benefici e controindicazioni

L’Iperico nota anche come erba di San Giovanni al suo interno ha molteplici proprietà e  benefici. Si presenta come un rimedio naturale utilizzato in differenti casi sebbene presenti controindicazioni che non bisogna sottostimare.

Solitamente nei prati durante i periodi primaverili-estivi si scorgono dei particolari fiori gialli che anticamente venivano adoperate in diverse usanze. Vengono raccolti il 24 Giugno (giorno appunto legato a San Giovanni). La tradizione popolare, racconta, che le erbe raccolte durante la notte di San Giovanni presentino un potere particolare, in quanto sono in grado di allontanare qualsiasi malattia e in correlazione le rispettive caratteristiche e proprietà che questi presentano.

I fiori che questa pianta presenta possono essere usati per la produzione di oleolito di iperico, prodotto apportante benefici non solo per il benessere della pelle ma per tante altre proprietà.

Le proprietà dell’Iperico

Proprietà nota dell’Iperico è in modo particolare quella di combattere stati depressivi ed ansiosi. Tale erba di San Giovanni dunque è ritenuta un rimedio antidepressivo naturale in quanto può essere usata sola o insieme ad ulteriori rimedi naturali (come la passiflora e/o la valeriana). Inoltre essa può essere adoperata per chi ha problemi di umore o anche in contemporanea disturbi vari (quali insonnia e/o ansia).

Ad oggi diverse ricerche scientifiche, hanno confermato che il rimedio antidepressivo apportato dall’erba di San Giovanni, sia legata all’abilità di aumentare livelli di serotonina nonchè, per chi soffre di disturbi del sonno, l’abilità di controllare la produzione di melatonina (che rappresenta il principale responsabile del problema legato al sonno veglia).

In passato, l’Iperico era usato per curare ferite ed ustioni, poichè avente la funzione, per quanto concerne la pelle, di antinfiammatorio, cicatrizzante e rigenerante. In tale funzione, utile è l’olio a base di iperico che può essere anche prodotto direttamente dalla raccolta dei fiori, che avviene durante il periodo primaverile-estivo.

Inoltre, tradizionalmente, esso aveva anche la funzione di disinfettante date le sue capacità antibiotiche, antivirali, antisettiche e antimicotiche, nonchè fungeva da antidolorifico (da usato solo in caso di forti dolori e ferite profonde).

Benefici dell’Iperico

L’Iperico può inoltre essere usato per curare periodi di forte stress, data la sua funzione naturale sedativa ed antidepressiva che essa apporta al cervello. Può inoltre essere adoperata in periodi nel quale ci si sente giù emotivamente e psicologicamente, se si è di malumore o in molti casi se si ha problemi legati all’ansia.

Tale pianta spesso è consigliata per chi ha problemi di umore legati allo smettere di fumare, poichè aiuta il sistema nervoso ad adoperare un comportamento positivo.

In problematiche che si presentano più leggere, consigliata è l’assunzione di tisane a base di iperico nonchè piante aventi rimedio calmante e sedativo. In situazioni a livello cronico, è opportuno adoperare un rimedio più forte e istantaneo, dunque è possibile assumere integratori (ossia prodotti che presentano i principi attivi ricavati dalla pianta di iperico) in quanto più frazionati.

L’iperico, inoltre, avendo funzione antinfiammatoria è particolarmente consigliato per chi ha problemi di gastrite e/o di ulcera gastrica.

Tale olio a base di iperico è facilmente acquistabile nelle erboristerie e/o farmacie data la sua utilità nel curare leggere ustioni, ferite, problemi di pelle secca, funghi, cicatrici, problemi di smaiature e/o psoriasi. L’applicazione è semplice, in quanto bastano poche gocce da applicare sulla zona interessata più volte al giorno al fine di ottenere una funzione cicatrizzante e lenitiva. Può essere inoltre ottima per massaggiare e riabilitare, successivamente al parto, il perineo.

Così come altre tipologie di oli a base vegetale, anche l’olio di iperico si presenta sotto forma di rimedio anti-age naturale. La sua caratteristica è data dal colore rossastro, pertanto applicando tale olio su viso, collo o parti interessate, ogni sera prima di andare a letto è possibile ottenere ottimi risultati, spesso migliori rispetto ai molteplici prodotti antirughe in vendita.

Le controindicazioni dell’iperico

Rimedio naturale avente maggiori controindicazioni da non sottostimare è l’Iperico. Tale erba, nota come Erba di San Giovanni, può essere assunta con differenti tipologie di farmaci aumentandone o diminuendone il suo effetto con pericoli meno rischiosi alla salute. Dunque, è sempre opportuno consultare il proprio medico di fiducia per ricevere maggiori chiarimenti ed informazioni, precedentemente all’assunzione di questo rimedio, al fine di conoscerne le capacità inerenti all’utilità o meno di questo rimedio.

È opportuno anche accertarsi sull’uso di questo rimedio anche per quanto concerne la salute e la somministrazione di medicinali in aggiunta a questo. Maggiori sovrapposizioni si riscontrano con gli antidepressivi, con farmaci assunti contro tumori (come cancro), con gli anticoagulanti e/o con medicinali che vengono assunti per curare problemi di cuore, trapianti o AIDS.

Tale erba entra in sovrapposizione anche con il farmaco meglio conosciuto come la pillola anticoncezionale, in quanto potrebbe portare questa a non svolgere la sua funzione, divenendo inefficace. É inoltre opportuno non assumerla durante i mesi di gravidanza e/o di allattamento.

Pertanto è opportuno fare attenzione ad usare tale olio a base di iperico per chi si sottopone a lampade abbronzanti o alla luce del sole. Questo perché provocherebbe azioni foto sensibilizzanti che a loro volta possono causare la fuoriuscita di irritazioni e/o problemi alla pelle.

echo adrotate_ad(4, true, 0, 0);

LASCIA UN COMMENTO