1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Alga wakame: che cos’è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

Alga wakame: che cos'è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

Risultante essere la terziaria alga maggiormente utilizzata è l’alga wakame. Quest’ultima vanta di caratteristiche rinforzanti ed energizzanti. Per tale motivazione risulta ottimale per rinvigorire il corpo.

Risulta essere un alga marina scura nascente nei fondali rocciosi del Giappone, della Corea e della Cina. Alquanto prestigiosa negli stati orientali, risulta essere una sorgente nutrizionale importante.

Ultimamente tale tipologia d’alga risulta presente ugualmente fra i mari della Nuova Zelanda, dell’Australia e della Francia, laddove tende ad essere coltivata al fine di utilizzarla in ambito culinario e della cosmesi.

Caratteristiche benefiche ed utilizzi

Risultante essere una tipologia d’alga avente un elevato quantitativo di proteine, amminoacidi e triptofani è l’alga wakame. Questa risulta essere un prodotto paragonabile alle fonti proteiche vegetali, tra cui legumi e cereali.

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Per tale motivazione, negli stati occidentali tende ad essere messa sul mercato ed adoperata come rinforzante e sotto forma di integratore alimentare. Rilevanti sono i quantitativi vitaminici nonché il quantitativo di ferro, potassio e calcio.

Contrariamente, negli stati del Giappone tende ad essere adoperata fresca ed acquistabile presso i mercati. Solitamente, l’alga wakame precedentemente alla commercializzazione, tende ad essere trasferita in maniera secca. Negli stati occidentali presenta una sapidità delicata e pertanto completamente differente dalla solita sapidità dell’alga.

Apporto benefico

Tale alga risulta essere ottimale nel caso in cui il soggetto manifesti scarso quantitativo vitaminico e di minerali all’interno del corpo, nonché spossatezza e delicatezza alle unghia ed al cuoio capelluto. Ottimale in caso di affaticamento e diminuiti livelli di concentramento. Conferisce a ciascun soggetto tonicità ed energia e data la presenza di iodio e selenio risulta ottimale al fine di rimettere in sesto lo stato salutare della tiroide.

Dato l’elevato quantitativo di fibre, tale tipologia d’alga conferisce a ciascun soggetto la perdita del peso data la funzione sfamante ed astringente. La presenza di sostanze fotochimiche conferiscono l’abbassamento di eventuali patologie croniche conferendo pertanto il ritardo dei procedimenti di deterioramento.

Controindicazione

Risulta consigliabile non abbondare coi dosaggi e di interpellare uno specialista precedentemente all’assimilazione di integrati alimentari contenenti tale alga, specialmente per quanto concerne soggetti affetti da malattie ed alterazioni tiroidee.

Risulta essere un’inestimabile sorgente nutritiva specialmente se assunta intervallando fasi di utilizzo a fasi laddove non la si assume. Assolutamente vietata è la somministrazione di tale alga nella fase di gestazione.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.