1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Parotite: che cos’è, sintomi, cause, diagnosi e possibili cure

Parotite: che cos'è, sintomi, cause, diagnosi e possibili cure

La Parotite è una malattia infettiva che provoca l’ingrossamento e l’infiammazione delle ghiandole parotidi causando fastidio e dolore nel soggetto.

Questa patologia è più comunemente conosciuta con il nome di “Orecchioni” poiché le orecchie tendono a gonfiarsi e ad essere la parte maggiormente lesa e dolente. Tale affezione colpisce principalmente i bambini e gli adolescenti mentre è raro ma non improbabile che possa manifestarsi anche in età adulta.

Leggendo questo breve articolo conoscerete tutto ciò che c’è da sapere sulla Parotite come cause, sintomi, diagnosi e trattamento in modo da non essere colti impreparati e da agire tempestivamente. Scopriamo ora qualcosa in più!

Che cos’è la Parotite?

La Parotite è una malattia infettiva di carattere virale che viene causata dal virus Paramyxovirus e si trasmette attraverso il contatto con la Saliva e i fluidi corporei.

Garcinia Cambogia

Si caratterizza quindi per l’ infiammazione delle ghiandole Parotidi e molto spesso l’ infezione è asintomatica e il virus permane nell’organismo fino a 2 settimane dopo la comparsa dei segni della malattia per poi essere eliminato attraverso le secrezioni.

La patologia comporta un aumento del volume delle ghiandole salivari e un rigonfiamento e spostamento in avanti dei padiglioni auricolari dando luogo ad un dolore diffuso a cui bisogna aggiungere uno stato febbrile acuto 39-40 gradi .

Inoltre la Parotite può comportare delle complicanze interessando anche altri organi del corpo.

Quali sono le Cause e i Sintomi della Parotite?

Come già detto in precedenza la Causa degli Orecchioni è il virus Paramyxovirus, che viene trasmesso per via respiratoria e sono pochi i casi in cui la trasmissione sia avvenuta per contatto con oggetti “infetti”.

Bisogna fare attenzione perchè il periodo di incubazione varia tra i 15-20 giorni dal contagio e si è contagiosi fino a 3-4 giorni prima alla comparsa evidenti dei segni del morbo.

sintomi sono diversi e possono essere:

  • febbre
  • anoressia
  • dolore generale
  • difficoltà nella masticazione
  • brividi
  • otalgia, dolore interno all’orecchio
  • gonfiore linfonodi e ghiandole sub mandibolari
  • mal di testa
  • dolore addominale

Nello 0,01% dei casi può portare alla morte. La Parotite può comportare una serie di complicanze quali:

  • pancreatite
  • diabete
  • meningite
  • encefalite
  • orcheipipidimite che provoca dolori allo scroto anche se benigna in alcuni casi può portare alla sterilità
  • ovarite
  • prostatite

Se contratta durante la gravidanza è stata esclusa la probabilità di danni al feto ma sono possibili problemi cardiaci.

Diagnosi e Trattamento della Parotite

L’ infezione può essere diagnosticata attraverso degli esami di laboratorio che oltre ad evidenziare un aumento dei globuli bianchi e degli anticorpo IgM e IgG. Inoltre è importante accertare la bilateralità dell’ affezione che conferma che si tratta di Parotite e non di altre patologie simili.

Non esiste un trattamento specifico anche se possono essere somministrati dei farmaci antinfiammatori e antidolorifici . Esiste un vaccino trivalente valido anche per la Rosolia e il Morbillo, il vaccino MRP.

Dal 2017 il vaccino è divenuto obbligatorio pena delle sanzioni pecuniarie e l’ ingresso dei bambini all’ asilo e scuola dell’ infanzia.  

Tuttavia sono esclusi gli individui che sono già immuni dalla malattia perché hanno già contratto il virus nella loro vita.

Molto importante per il corretto decorso della malattia e guarigione dell’ individuo è fare molta attenzione all’ idratazione poichè si perdono molti liquidi e si consiglia un riposo al caldo per evitare che il corpo sia soggetto ad sbalzi di temperature.

Inoltre se ancora non avete contratto il virus nella vostra vita e siete a contatto con un soggetto malato è bene utilizzare mascherine antibatteriche e fare attenzione all’igiene.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.