1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Borsa Pastore: che cos’è, proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

Borsa Pastore: che cos'è, proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

La Borsa Pastore Capsella bursa-pastoris, è una pianta erbacea facente parte della famiglia delle Brassicaceae. Conta numerose proprietà, tra cui azione emostatica e proprietà astringenti, molto efficaci per circolazione e diarrea.

Che cos’è la Borsa Pastore?

La borsa pastore è una pianta erbacea, che può essere sia annuale che biennale. Il suo fusto è eretto, ramificato in genere in piante con altri contenuti di nutrienti, e può raggiungere l’altezza di 80 cm. Le foglie sono unite a rosetta, hanno un picciolo corto dalla forma variabile, possono essere sessili, amplessicauli e a forma sagittata. I fiori, invece, crescono numerosi sui racemi privi di foglie, e si presentano molto piccoli, con 4 sepali verdi e 4 petali bianchi. I suoi frutti, infine, sono triangolari con la base a cuneo e l’apice incavato, che fa pensare per l’appunto alle borse che portano i pastori. La pianta se viene toccata, emana un odore solforato, dovuto all’olio essenziale ivi contenuto.

Aloe Ferox Bioness

È una pianta definita infestante, in Italia è diffusa un po ovunque tranne nelle zone alpine. La borsa pastore non predilige un clima o territorio in particolare, e cresce spontanea su terre colte e incolte, ai margini delle strade, muri, radure e boschi, dai 1800 ai 2600 metri sul livello del mare.

Alcuni cenni storici

L’appellativo Capsella bursa-pastoris gli è stato probabilmente dato per la forma dei suoi frutti, che come già detto, fanno pensare alle bisacce dei pastori, dal botanico tedesco Friedrich Kasimir Medikus, nel 1792.

Durante la prima guerra mondiale, la borsa pastore fu utilizzata come rimedio emostatico insieme ad altre erbe medicinali, quali segale cornuta e l’idraste o Hydrastis canadensis.

Proprietà e Benefici della Borsa Pastore

All’interno della borsa pastore è possibile trovare delle sostanze che donano alla pianta proprietà antiemorragicheemostatiche e astringenti, e queste sono:

  • flavonoidi (rutina, luteolin-7 rutinoside),
  • olio essenziale,
  • alcaloidi (burserina),
  • glucosidi (acido bursinico),
  • tannini.

I principi attivi ivi contenuti, soprattutto l’acido bursico, che si trovano nel fitocomplesso, presentano determinate azioni, quali:

  • bloccare le emorragie interne,
  • emottisi (espulsione di sangue dalle vie respiratorie, in genere quando si tossisce),
  • ematuria (sangue nelle urine),
  • metrorragia (perdita di sangue dall’utero, non dipendente dal ciclo mestruale).

Le sue proprietà emostatiche vengono invece sfruttate in caso di emorragie nasali o epistassi, emorroidi e gengivite sanguinante. L’utilizzo della pianta permette inoltre la contrazione dell’utero, facendo così in modo che il flusso ematico del ciclo mestruale venga regolarizzato, in particolare quando è molto abbondante (siamo in presenza di menorragia o ipermenorrea).

L’azione astringente della pianta, infine, risulta vantaggioso non solo per il sistema circolatorio, e quindi nel trattare varici e insufficienza venosa, ma anche per il sistema enterico, nella cura della diarrea.

Utilizzi della Borsa Pastore

Ad uso interno, è possibile produrre con la borsa pastore un infuso dall’azione astringente, nel seguente modo:

INGREDIENTI: 1 cucchiaio raso della sommità della borsa pastore , 1 tazza d’acqua. 
PROCEDIMENTO: Mettere la borsa pastore nell’acqua già bollente, togliere dal fuoco e lasciare in infusione, con un coperchio sopra, per almeno 10 minuti. Fatto ciò, filtrare il composto e bere almeno 2 tazze ogni giorno, distante dai pasti.

Nel caso in cui si volesse ricorrere alla tintura madre, si prevede il seguente dosaggio:

  1. Prima del ciclo mestruale: 30 gocce, per 3 volte al giorno, da ripetere per almeno 10 giorni;
  2. In altri casi: 30 o 50 gocce, per 2 o 3 volte al giorno distante dai pasti.

Controindicazioni della Borsa Pastore

Viste le sue molteplici proprietà, la borsa pastore risulta controindicata in caso di gravidanza, allattamento pressione bassa.

L’utilizzo della borsa pastore risulta inoltre controindicato a tutti coloro che presentano ipersensibilità nei confronti della stessa.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.