1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Artrite Settica: che cos’è, cause, sintomi, diagnosi e possibili cure

Artrite Settica: che cos'è, cause, sintomi, diagnosi e possibili cure

L’ Artrite Settica è una patologia particolarmente grave che affligge le articolazioni ed il liquido sinoviale provocando dolore e difficoltà nel normale movimento.

Si tratta  di una tipologia di infiammazione causata dalla presenza e diffusione di un agente patogeno che porta alla formazione di pus all’interno degli arti.

Fate quindi molta attenzione a non confondere i dolori muscolari con i dolori articolari e a non sottovalutarli perchè in molti casi è possibile che sia solo normale affaticamento mentre in altri casi è possibili che il sistema scheletrico possa aver subito dei danni.

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

Con il passare degli anni i problemi fisici iniziano ad aumentare, soprattutto se non si segue una dieta equilibrata e se si ha uno stile di vita sedentario, perciò è di fondamentale importanza essere sempre ben informati così da poter scorgere i piccoli segnali emessi dal nostro corpi così da poter intervenire tempestivamente evitando l’ insorgere di complicazioni.

Leggendo questo breve articolo scoprirete tutto quello che c’è da sapere circa l’ Artrite Settica, che cos’è ed in cosa consiste, quali sono le cause ed i sintomi, in che modo viene diagnosticata e se esistono quali sono le possibili cure. Scopriamo ora insieme qualcosa in più.

Che cos’è l’ Artrite Settica?

Come già accennato in precedenza l’ Artrite Settica è un’infiammazione a carico delle articolazioni causata dalla presenza di un virus o di un batterio che provoca la formazione di una quantità anomala di pus che riduce la mobilità articolare.

Facciamo ora un breve ripasso di anatomia ricordando che per articolazione si intende una struttura anatomica che mantiene in contiguità due o più superfici ossee, interconnesse tramite i tessuti connettivi e possono essere di tipologie diverse:

  • mobili ( spalla )
  • semimobili ( vertebre )
  • fisse ( ossa del cranio )

Un’articolazione è costituita da due superfici cartilaginee strettamente a contatto, separate da un sottile film di liquido sinoviale, e tenute così dalla capsula, dai legamenti e dalle strutture tendinee che la scavalcano.

Tale patologia viene definita in 2 modi diversi a seconda del numero di strutture coinvolte:

  • monoarticolare, coinvolge una singola articolazione;
  • poliarticolare, coinvolge più di una articolazione

Colpisce soprattutto le grandi articolazioni come anca, ginocchio e spalla e generalmente è monoarticolare ed è diffusa soprattutto tra gli individui over 50 colpendo in modo uguale uomini e donne.

Cause e Sintomi dell’ Artrite Settica

L’ Artrite Settica è causata dalla presenza di un agente patogeno e i principali responsabili sono:

  1. Virus: Hiv/Adis, epatite B, Rosolia..
  2. Funghi: Candida Albicans
  3. Batteri: Stafilococco Aureo, Haemophilus influenzae, Pseudomonas aeruginosa, Gonococco,Micobatterio, Brucella, Treponema pallidum, Borrelia burgdorferi

La diffusione degli agenti patogeni può avvenire in modi diversi come:

  • via endovenosa, attraverso la condivisione di aghi, siringhe sporche;
  • attraverso un’estensione di una differente infiammazione (es: infiammazione muscolare che si estende ai dischi di cartilagine)
  • modo diretto attraverso fratture o interventi chirurgici

Ricordiamo inoltre che alcuni soggetti hanno maggiori probabilità di contrarre l’ Artrite Settica in presenza dei seguenti fattori di rischio:

  • età superiore ai 50 anni
  • sepsi
  • patologie autoimmuni
  • diabete
  • alcolismo
  • tossicodipendenza
  • HIV/AIDS e patologie che indeboliscono il sistema immunitario
  • osteomielite
  • interventi chirurgici a carico delle articolazioni
  • fratture ossee scomposte
  • endocardite

Sintomi sono molteplici e spesso possono essere confusi con quelli tipici di altre condizioni e generalmente comprendono:

  • febbre
  • astenia
  • dolore localizzato
  • gonfiore localizzato
  • ridotta mobilità articolare
  • impossibilità di movimento
  • formazione di pus
  • ascessi
  • degenerazione della cartilagine
  • distruzione del tessuto sinoviale
  • lussazione dei segmenti ossei
  • empiema articolare

Diagnosi e possibili cure dell’ Artrite Settica

L’ Artrite Settica viene diagnosticata seguendo un particolare iter che prevede nella prima fase la definizione dell’anamnesi ossia il medico di base o uno specialista rivolgeranno al paziente una molteplicità di domande inerenti le sue condizioni psico-fisiche presenti e passate al fine di avere un quadro generale della situazione; spesso vengono rivolte domande riguardanti altri membri della famiglia al fine di poter escludere possibili fattori di rischio.

Successivamente il medico procederà ad un esame obiettivo  della zona interessata dal dolore e potrà procederà prescrivendo diverse tipologie di esami quali:

  • esami del sangue: utili per evidenziare la leucocitosi (aumento dei globuli bianchi),piastrinosi (aumento delle piastrine), aumento della VES e della proteina C-reattiva;
  • radiografia;
  • TAC risonanza magnetica;
  • artrocentesi: mediante una speciale siringa si procede all’estrazione di una parte del liquido sinoviale dalla cui analisi sarà possibile individuare con precisione l’agente patogeno responsabile dell’infiammazione

In alcuni casi sarà necessaria una diagnosi differenziale poiché tale condizione è facilmente confondibile con:

  • artrite reumatoide
  • artrosi
  • osteomielite,
  • artrite gottosa
  • artrite idiopatica giovanile.

Il trattamento prevede per prima cosa l’immobilizzazione dell’ articolazione e l’assoluto riposo della stessa ed una somministrazione di antibiotici per una durata non inferiore a 6 settimane.

Nei casi più gravi sarà necessario procedere con il drenaggio, ossia un intervento chirurgico che permette di eliminare in sicurezza l’accumulo di pus interno all’articolazione.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.