1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Sauna: che cos’è, benefici e cenni storici

Sauna: che cos'è, benefici e cenni storici

La sauna è una pratica di origine finlandese atta alla purificazione e alla disintossicazione del corpo. I primi documenti ufficiali nei quali la pratica della sauna finlandese viene citata risalgono a circa mille anni fa, ma si tratta in realtà di una pratica ben più antica e diffusa in svariati paesi del mondo.

Descrizione della sauna

La sauna si svolge all’interno di una cabina di legno (solitamente di abete rosso o di pioppo) con le pareti isolate da una speciale intercapedine, dentro la quale delle stufe (a carbone, legna, carbonella o elettricità) portano la temperatura a 80° o anche di più, fino a 100°. Ogni tanto si può gettare dell’acqua sulle pietre vulcaniche presenti nel box: siccome queste incamerano calore, l’acqua evaporerà molto velocemente, innalzando la temperatura nella stanza di un paio di gradi.

Garcinia Cambogia

Potrebbe sembrare un’esperienza infernale, ma a causa della bassa umidità (20-30%) diviene un piacevole trattamento in grado di rilassare la muscolatura e favorire la depurazione dell’organismo.

Prima di entrare in una sauna sauna è consigliato fare una doccia per preparare la pelle al trattamento, aprendo i pori e rilassando tutto il corpo.

La pratica è suddivisibile in due fasi:

  • Fase di riscaldamento: può durare fino a dieci minuti, e consiste del godere della sauna propriamente detta, standosene seduti a godere di tutti i benefici che questa pratica offre al nostro corpo;
  • Fase di raffreddamento: due minuti dopo essere usciti dal box, il metodo classico finlandese prevede un breve bagno in acqua gelata, che può tuttavia essere sostitutivo da una doccia d’acqua fredda (circa 30 secondi).

Teoricamente esisterebbe anche una terza fase, che non è altro che la ripetizione delle prime due.

La vasodilatazione messa in atto dalla sauna provoca una diminuzione della pressione arteriosa. Al termine di ogni seduta, è quindi consigliato alzarsi lentamente e, in seguito, distendersi su un lettino, per circa una decina di minuti, per permettere per permettere alla pressione sanguigna di ritornare ai valori normali.

Importantissimo è anche bere abbondantemente (soprattutto succhi di frutta bio e tisane) per restituire al la giusta quantità di liquidi espulsi nel corso della sauna, e distendersi per una decina di minuti.

Benefici della sauna

Prima costruisci la tua sauna, in seguito la tua casa“, si tratta di un antico detto finlandese che rende perfettamente l’idea di quanto concedersi ogni tanto questo tipo di trattamento possa rivelarsi benefico per il fisico e per la psiche. Infatti, sebbene non esistano dei dati statistici che rilevino i benefici psicologici della sauna, ma è univocamente sostenuto che dopo una seduta si provino rilassamento psicofisico e diminuzione di ansia.
È un luogo comune che la sauna sia un valido aiuto nella perdita di peso, ma non è così: questa pratica, infatti, non fa dimagrire, ma l’abbondante sudorazione provocata da questa pratica elimina circa un litro d’acqua dal nostro corpo, pulendo profondamente la pelle da impurità e sostanze tossiche.

Si può, infatti, paragonare una sauna ad una pulizia del viso, ma estendendola a tutto il corpo: disintossicando la pelle, la rende luminosa e ne elasticizza i tessuti, aumenta l’attività della pelle, dei tessuti e delle ghiandole. Non solo, ha effetti benefici anche sulla circolazione sanguigna e sui vasi linfatici. Anche il sistema immunitario viene rafforzato nella resistenza alle infezioni ( sinusiti, raffreddori ed influenze).

Controindicazioni della sauna

Ci sono alcune situazioni in cui sarebbe bene evitare di sottoporsi a saune e bagni turchi, o almeno sarebbe opportuno consultare in maniera preventiva un medico:

  • In gravidanza poiché temperature molto alte possono provocare un forte calo di pressione;
  • Durante il ciclo mestruale per non imbattersi nel rischio di emorragie a causa della vasodilatazione;
  • In caso di ferite aperte o fenomeni infiammatori cutanei che, sottoposti a temperature elevate, potrebbero peggiorare;
  • In caso di patologie cardiache, poiché  l’effetto vasodilatatore potrebbe sovraccaricare il cuore;
  • Durante stati febbrili;
  • In presenza di varici.

È fondamentale, oltretutto, non entrare mai in sauna a stomaco vuoto o, viceversa eccessivamente pieno: si consiglia il consumo di yogurt, frutta o cereali prima di sottoporsi a questo trattamento; non assumere bevande eccitanti (caffè, cocacola, the) poiché causano un aumento del battito cardiaco.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.