1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Psicosi: che cos’è, sintomi, cause e possibili cure

Psicosi: che cos’è, sintomi, cause e possibili cure

La psicosi è un disturbo della salute mentale che altera le capacità di pensiero di chi ne soffre, portandolo alla perdita di contatto con la realtà. Colui che soffre di psicosi, va a convincersi della realtà di cose non vere, o illusioni, e pensa di vedere e sentire cose che in realtà non esistono, o allucinazioni. 

La psicosi può essere causata da molteplici fattori come:

  • Malattie psichiatriche tipo schizofrenia, disturbi bipolari e così via
  • Trauma avuto in gioventù
  • Condivisione fisica come AIDS, sclerosi multipla, tumori al cervello e così via
  • Assunzione di sostanze psicoattive

La diagnosi prevede un’anamnesi completa ed una valutazione psicologica.
La terapia prevede invece l’assunzione di antipsicotici e tecniche psicoterapiche.

Che cos’è la psicosi?

Per psicosi si intende un disturbo mentale che, a causa di un’alterazione mentale e delle capacità di pensiero, fanno perdere al soggetto in questione qualsiasi contatto con la realtà.
Lo psicotico, in questo caso, ha una visione distorta di tutto ciò che succede intorno a lui, pensando di vedere cose irreali e di sentire cose non esistenti.

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Uno studio ha rivelato che la psicosi sia molto più diffusa di quanto non si sia mai pensato. Questa può nascere a qualsiasi età, anche se risulta più rara nei soggetti avente età inferiore ai 15 anni.

Sintomi della psicosi

I sintomi provocati dalla psicosi possono essere molteplici, ognuno dei quali con un quadro sintomatologico particolare. I sintomi principali della psicosi sono 4:

  • Allucinazioni
  • Illusioni
  • Confusione e disturbi del pensiero
  • Mancanza di comprensione e consapevolezza di sé

Ulteriori sintomi della psicosi possono essere:

  • Difficoltà di concentrazione
  • Basso umore
  • Ansia
  • Agitazione e\o comportamenti violenti
  • Isolamento sociale
  • Mancanza di sonno

Allucinazioni

Per allucinazioni si intendono percezioni sensoriali in mancanza di stimoli esterni, o per meglio dire, il soggetto con allucinazioni vede come reale qualcosa che non lo è affatto.
Le allucinazioni possono intaccare tutti e 5 i sensi: vista, udito, olfatto, tatto e gusto.

Illusioni

Le illusioni sono distorsioni della percezione sensoriale, o per meglio dire, il soggetto con illusioni va a convincersi che sia vero qualcosa di falso, elaborandone ulteriori pensieri bizzarri.

Confusione e disturbi del pensiero

Per confusione e disturbi del pensiero si intende:

  • Parlare rapidamente e costantemente, senza cambiamenti
  • Cambiamento del discorso all’improvviso
  • Perdere il filo del pensiero, smettendo di parlare o interrompendo l’atto in corso

Mancanza di comprensione e consapevolezza di sé

Per mancanza di comprensione e consapevolezza di sé si intende un’incapacità di riconoscere quelli che sono i propri problemi. Questa però riguarda soltanto se stessi e non gli altri, infatti lo psicotico riconosce i comportamenti strani degli altri soggetti aventi disturbi analoghi, ma non i suoi.

Cause della psicosi

Come precedentemente accennato, la psicosi può essere causata da molteplici fattori; tra i più rilevanti abbiamo:

  • Traumi alla testa
  • Disordini psichiatrici o patologie psichiatriche
  • Molteplici condizioni mediche
  • Assunzione di sostanze psicoattive

Traumi alla testa

traumi alla testa, ed in particolari quelli subiti in infanzia, possono essere a chi più e a chi meno, causa di psicosi.

Patologie psichiatriche

Tra le principali patologie psichiatriche cause di psicosi abbiamo:

  • Schizofrenia
  • Disturbo delirante persistente
  • Disturbo psicotico breve
  • Disturbo schizoaffettivo
  • Disturbi all’umore come depressione grave e disturbo bipolare
  • Psicosi allucinatoria cronica

Condizioni mediche

Tra le condizioni mediche causa di psicosi abbiamo:

  • Malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer, demenza, corpi di Lewy, malattia di Huntington e morbo di Parkinson
  • Ictus
  • Tumore al cervello
  • Sclerosi multipla
  • Epilessia
  • Patologie del neurosvilippo, tipo sindrome di DiGeorge o sindrome velo-cardio-facciale ed anomalie cromosomiche
  • Malattie all’apparato endocrino come ipotiroidismo, ipertiroidismo, insufficienza surrenalica, sindrome di Cushing, ipoparatiroidismo, iperparatiroidismo
  • Malattie infettive come AIDS, encefalite virale, malaria, malattia di Lyme e sifilide
  • Gravi carenze nutrizionali come la carenza da vitamina B12
  • Difetti congeniti del metabolismo come porfiria e leucodistrofia metacromatica
  • Malattie metaboliche acquisite tipo ipocalcemia, ipercalcemia, ipernatriemia, iponatriemia, ipokaliemia, ipomagnesemia, ipermagnesemia, ipofosfatemia, ipoglicemia e così via
  • Malattie autoimmuni come lupus eritematoso sistemico, sarcoidosi ed encefalopatia di Hashimoto
  • Disturbi del sonno tipo narcolessia

Sostanze psicoattive

Per sostanza psicoattiva si intendono tutte quelle sostanze chimiche in grado di alterare funzioni cerebrali, percezione, umore e stato di coscienza di un soggetto.
Tra le principali sostanze psicoattive in grado di generare psicosi abbiamo:

  • Alcolici
  • Marijuana o cannabis
  • Cocaina
  • Anfetamine e Metanfetamine
  • Catinone
  • Allucinogeni tipo LSD e psilocibila
  • Agonisti dei recettori oppioidi del tipo K
  • Alcune tipologie di antagonisti dei recettori NMDA tipo ketammina

Possibili cure alla psicosi

Il trattamento principale per curare la psicosi è una terapia mirata a curare le cause, o terapia causale, la somministrazione di farmaci antipsicotici e la psicoterapia. Altro valido aiuto è rappresentato dai gruppi di supporto che mirano a coinvolgere quanti più soggetti aventi lo stesso problema.

Terapia causale

Questa tipologia di terapia non è sempre la medesima, ma varia a seconda dei fattori che scatenano la psicosi, ed è una delle cure più appropriate per guarire dalla psicosi.
Alcuni esempi sono:

  • Programma di disintossicazione dall’alcool o da sostanze stupefacenti
  • Integrazione vitaminica
  • Somministrazione di farmaci per ipotiroidismo, ipertiroidismo e così via
  • Programmi terapeutici per curare le malattie psichiatriche

Farmaci antipsicotici

Il trattamento farmacologico tramite antipsicotici neurolettici é la terapia maggiormente indicata.
L’assunzione può avvenire sia per via orale (bocca), sia endovena. 

L’effetto calmante sarà già noto dopo qualche ora, mentre l’effetto antiallucinogeno e stabilizzante dell’umore può richiedere anche alcuni giorni o 2 settimane.

Psicoterapia

La psicoterapia prevede varie differenti tecniche psicologiche. Le più adoperate sono:

  • La terapia cognitivo-comportamentale. Questa mira ad insegnare al soggetto a riconoscere e poi dominare i suoi comportamenti bizzarri, come le crisi d’ansia, i comportamenti violenti, l’agitazione dovuta alle allucinazioni e/o illusioni e così via.
  • La terapia familiare. Questa terapia richiede l’intervento dell’intera famiglia, quale scopo è quello di dare supporto al loro familiare con psicosi durante il suo percorso di guarigione.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.