1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Olio essenziale di Maggiorana: che cos’è, benefici, utilizzi e controindicazioni

Olio essenziale di Maggiorana: che cos’è, benefici, utilizzi e controindicazioni

Estratto dal fogliame di Origanum majorana, e dunque un arbusto facente parte del complesso delle Lamiaceae è l’olio essenziale di maggiorana.

Quest’ultimo risulta noto date le molteplici caratteristiche benefiche che lo vedono operare funzione calmante ed antidolorifica nonché ottimale al fine di combattere crampi, insonnia e raffreddore.

Che cos’è l’olio essenziale di maggiorana?

Pubblicità
Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Risultante essere un arbusto erbaceo dal tegumento dritto ed avente molteplici rami è la maggiorana. Il fogliame presenta ridotta grandezza dalla conformazione ovaidale e un’elevata presenza di peli. I boccioli presentano una tonalità biancastra e rosacea chiara che fuoriescono principalmente durante la stagione estiva. Risulta proveniente dall’Asia sud-occidentale, sebbene si sia propagato dato l’utilizzo sotto forma di aroma. Tende ad essere difatti colto all’interno degli orti.

Il popolo Egizio vede la maggiorana sotto forma di arbusto sacrale e per tale motivazione tendeva ad essere conferito sotto forma di regalo al Dio Osiride. Il popolo Indiano, contrariamente, vedeva la maggiorana come un arbusto alquanto costoso e devoto alle nature supreme Shiva e Vishnu. Al fine, la mitologia greca, attraverso la maggiorana, afferma che la Dea Afrodite abbia avuto la capacità di trattare le lesioni di Enea, il figlio. Risulta pertanto conosciuta anticamente.

Oggi giorno tale varietà di olio tende ad essere estratto dalla Origanum majorana, date le funzionalità terapeutiche al fine di curare fastidi psico-fisici. Risulta essere un arbusto aromatico, e dunque un erba che non ha un’altura superiore ai 60 cm. La metodologia di utilizzo maggiormente facilitata la vede sotto forma di tisana.

Difatti, presenta un elevato quantitativo vitaminico e di sali minerali, al fine di purificare il corpo ed avvantaggiare le difese immunitarie. L’arbusto risulta migliore rispetto all’olio essenziale, in quanto l’olio essenziale vanta di caratteristiche benefiche inferiori rispetto alla pianta. Vanta dell’azione antinfiammatoria, digestiva, tonificante ed antiossidante.

Deve essere utilizzata con dosi opportune in quanto tende a comportare effetti collaterali a seguito di sovradosaggi. Al fine, risulta opportuno tenere a mente che risulta essere un arbusto strettamente coeso con i soggetti femminili, poiché ha la capacità di alleviare determinati fastidi connessi alle mestruazioni.

Benefici dell’olio essenziale di maggiorana

Tale arbusto non soltanto tende ad essere utilizzato sotto forma di arbusto aromatica avente molteplici capacità medicamentose. Attraverso tale arbusto risulta possibile estrapolare l’olio essenziale avente un elevato quantitativo di tannini, flavonoidi e terpeni.

Fra le caratteristiche benefiche vanta di:

  • Caratteristiche calmanti ed emollienti, al fine di curare catarro e tosse;
  • Caratteristiche antidolorifiche, aventi la capacità di contrastare i crampi all’addome ed i fastidi reuma, nonché malessere alla testa ed alla schiena. Difatti, tende ad essere utilizzata nell’aromaterapia. Codesta varietà d’olio mediante la stimolazione manuale risulta essere ottimale;
  • Caratteristiche benefiche lassative e distensive, aventi la capacità di contrastare l’insonnia. Si sconsiglia l’utilizzo contiguo, in quanto risulta essere un olio essenziale e difatti presenta differenti avvertenze;
  • Caratteristiche espettoranti, specialmente al fine di donare sollecito al naso occlusivo ed alla tosse grassa. Permette difatti di eliminare il muco ed il catarro al sistema respiratorio, data la funzione espettorante espulsa da tale varietà d’olio;

A tali caratteristiche benefiche vi sono ulteriori benefici, ad esempio battericida, funghicide, stomachiche, antifermentative, digestive, carminative, tonificanti, emmenagoghe, di cosmesi, rafforzanti il sistema immunitario.

Ulteriore utilizzo di tale olio lo vede perfetto al fine di svolgere stimolazione manuale per il sistema neuro-muscolare, data la funzione distensivo ed intiepidente. Per tale motivazione tende ad essere usato al fine di combattere l’insonnia, i momenti d’ansia, d’angoscia, la dolenza ed il dispiacere. Risulta ulteriormente utilizzato al fine di trattare la mancata fermezza psichica data la caratteristica benefica riequilibrativa del sistema neurovegetativo.

Utilizzi dell’olio essenziale di maggiorana

Tale tipologia di olio tende ad essere usato per svariati usi, al fine di:

  • Combattere l’insonnia, utilizzando da 4 a 6 gocce riposte all’interno di una zolla di zucchero da somministrare 0 minuti precedentemente al coricarsi a letto;
  • Combattere il mal di testa, funzione calmante dell’olio che conferisce la possibilità di svolgere stimolazione manuale centralmente alla fronte al fine di accrescere il quantitativo di concentramento;
  • Contrastare i reumatismi, utilizzando dalle 10 alle 20 gocce poste internamente a 100 ml di alcool, al fine di utilizzare il composto superficialmente alle articolazioni che sono affetti da dolenza;
  • Contrastare le contratture, utilizzando 10 gocce di olio all’interno della vasca da bagno al fine di svolgere stimolazione manuale sulla dolenza muscolare;
  • Azione antisettica, ponendo un ridotto quantitativo di gocce all’interno delle vasche di acquadei, al fine di agevolare la pulizia ambientale all’interno delle camere;

In aggiunta, l’olio essenziale di maggiorana risulta ottimale al fine di curare pediluvi, maniluvi, semicupi, ecc.

Controindicazioni dell’olio essenziale di maggiorana

Le avvertenze relative a codesto olio essenziale di maggiorana non risultano differenti da ulteriori. Difatti, l’essenza non deve essere somministrata se non si consulta precedentemente uno specialista.

Si consiglia di badare all’utilizzo presente sul foglio illustrativo prestando attenzione alla corretta diluizione.

Risulta sconsigliato nei soggetti in fase gravida. Si sconsiglia pertanto il sovra dosaggio al fine di causare azioni avverse. Sconsigliato è l’utilizzo nei bambini.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.