1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Ginnastica Aerobica: che cos’è, tipologie, benefici e controindicazioni

Ginnastica Aerobica: che cos'è, tipologie, benefici e controindicazioni

Nata a partire degli anni ’70 in America, la ginnastica aerobica ha da allora riscosso un successo a livello planetario.

E’ da questo tipo di attività che si sono poi via via sviluppate numerose altre discipline a questa molto somiglianti, ma che includono comunque l’utilizzo di differenti attrezzi.

Che cos’è la ginnastica aerobica?

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

Con ginnastica aerobica si intende una serie di movenze in sequenza accompagnate dalla musica, che consentono l’incremento nel consumo in ossigeno e dunque sviluppo energetico da grassi e zuccheri. Grazie a questa si noterà un rinforzo e tonificazione muscolari, con perdita di massa grassa a vantaggio di molteplici funzioni cardiache e polmonari.

Avrete spesso sentito parlare anche di ginnastica anaerobica, la quale manifesta però delle differenze da quella aerobica, partendo proprio dall’acquisizione energetica: la ginnastica aerobica richiede l’uso di ossigeno, mentre quella anaerobica no.

Tipologie di ginnastica aerobica

Come detto, successivamente agli anni ’70, dalla ginnastica aerobica si sono via via sviluppate numerose altre discipline suddivisibili da attività eseguita ed impatto. Vediamole insieme:

  • Step aerobica, dove si effettuano movenze in sequenza al di sopra, al di sotto e ai lati degli step, quale pedane adoperate in palestra. Questo consente di perdere peso con miglioramenti alla resistenza muscolare e riattivazione della circolazione sanguigna.
  • Danza aerobica, utile per chi vuole stare in forma ballando, in quanto richiede l’esecuzione di coreografie fatte di movenze ginniche con alternanza ad hip-hop, funk, latino-americano ecc.
  • Acquagymovvero la ginnastica aerobica svolta in acqua, consente di stimolare la circolazione tonificando al contempo i muscoli. E’ molto consigliato alle donne in fase di gravidanza e post menopausa, infanti, anziani e soggetti con reumatismi.
  • Tonificazione, quali movimenti hanno lo scopo di apportare migliorie alla resistenza e definizione muscolare. E’ possibile suddividerlo in 3 gruppi:
    -> Total Body, che va a tonificare e definire la massa muscolare posturale bruciando anche i grassi in eccesso.
    -> GAG, che permette di tonificare e definire la muscolatura di gambe, addome e glutei, con riduzione del grasso accumulato, attraverso l’utilizzo di step, barre ed elastici.
    -> Tone Up, che va a tonificare e definire la muscolatura di tronco ed arti superiori, mediante pesi naturali o manubri, elastici e barre.
  • Pump, quale unione tra ginnastica aerobica e body-building, perciò consigliato a chi intende dimagrire ed aumentare la massa muscolare. Questo va effettuato con bilancieri dal peso che va a differire per movimenti e muscoli implicati.
  • Spinningche va effettuato pedalando su una bicicletta stazionaria. Dapprima veniva usata molto dai ciclisti, in quanto consentiva di incrementare la loro resistenza sulla strada, oggi invece viene usata un po da tutti, in quanto aiuta a dimagrire.
  • Fit boxedove si vanno a dare dei colpi ad un sacco mediante gomitate, ginocchiate, calci oppure pugni, il tutto accompagnato dalla musica.

La ginnastica aerobica va ulteriormente classificata in base all’impatto dell’attività svolta. Possiamo dunque averla a:

  1. Basso impatto, Low-Impact, dove i piedi sono sempre in appoggio a terra durante i movimenti. Stiamo dunque parlando di tutti quegli esercizi indicati per i principianti e per anziani, soggetti in sovrappeso e con problematiche agli arti. Alla base troviamo marcia oppure step.
  2. Alto impatto, High-Impact, dove i piedi non sempre sono in appoggio a terra. Gli esercizi risultano dunque più intensi con movimenti di tutti gli arti, per cui indicato per soggetti già allenati e che godono di buona salute. Alla base troviamo lo jogging ed i salti.
  3. Impatto combinato, Combo, e sarebbe dunque l’unione degli esercizi a basso ed alto impatto, con il quale si va a raggiungere l’intensità compresa tra 145 e 160 BPM. Questi vanno effettuati da soggetti con un buon allenamento e stato di salute.

Benefici della ginnastica aerobica

Alla ginnastica aerobica sono annessi molteplici benefici sia per la forma fisica che per la fascia d’età. Oltretutto grazie alla ginnastica aerobica, ma anche a molteplici altre attività sportive, è possibile fare amicizia, il che è molto importante per le fasce d’età dello sviluppo, ma anche per chi di per sé possiede un carattere chiuso e timido.

I principali benefici che regala la ginnastica aerobica sono:

  • Miglior stato di salute per il cuore e per la circolazione, in quanto consente al cuore di pompare meglio il sangue ed al sangue stesso di circolare meglio in presenza di gambe pesanti e cellulite, oltre che ridurre rischi cardiovascolari.
  • Permette di tonificare i muscoli aiutando anche la coordinazione.
  • Ideale per bambini ed anziani, in quanto aiuta non solo a rendere più forte lo scheletro e la muscolatura, ma anche ad essere più socievoli.
  • Ideale in gravidanza, prevalentemente quelli a bassa intensità, come la camminata o una corsa leggera. Ideale è anche l’acquagym perché consente di attutire i movimenti.

Controindicazioni della ginnastica aerobica

Così come tutte le attività sportive, anche la ginnastica aerobica fa molto bene. Nonostante ciò, prima di cominciare l’allenamento, è un buon suggerimento quello di effettuare una visita di controllo dal proprio medico curante, così da scongiurare controindicazioni ed eventuali cardiopatie.

I benefici dalla ginnastica aerobica possono essere tratti andandole a svolgere per almeno 3 o 5 volte a settimana, per 20 o 60 minuti al giorni. La durata di ogni sessione va ovviamente a differire dallo stato di salute, dalla preparazione e dall’obiettivo che si intende raggiungere.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.