1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Dermatite da Pannolino: che cos’è, sintomi, tipologie, cause e come diagnosticarla

Dermatite da Pannolino: che cos’è, sintomi, tipologie, cause e come diagnosticarla

La Dermatite da Pannolino è la classica infezione che interessa le zone erogene dei bambini che indossano il pannolino caratterizzata dall’insorgere di rush cutanei, arrossamenti e piccole lesioni.

Se il vostro neonato non smette di piangere è ben fare attenzione alla pulizia del pannolino, perchè feci e urine che ristagnano per molto tempo possono essere una delle cause di questa patologia.

Prendersi cura della piccola creatura è fondamentale, senza però allarmarsi inutilmente e perciò leggendo quest’ articolo scoprirete tutto sull’ Irritazione da Pannolino e saprete tempestivamente come agire. Scopriamo ora qualcosa in più!

Che cos’è la Dermatite da Pannolino?

La Dermatite da Pannolino conosciuta anche come Irritazione o Eritema da Pannolino è un’ infezione che colpisce i bambini dalla nascita fino ai 24 mesi successivi.

Garcinia Cambogia

La mancanza d’ aria, le feci, l’urina, i batteri che ristagnano all’interno del pannolino possono dare vita a sfoghi cutanei che molto spesso si associano sia con infezioni batteriche sia con irritazioni dovute allo sfregamento tra le pelle del neonato con il pannolino. Generalmente le zone interessate sono l’inguine e la zona gluteoperinale.

L’ Irritazione da pannolino  può essere provocata da una moltitudine di fattori, come vedremo successivamente, ed è bene sapere che esiste un trattamento a base di creme e pomate. L’ infezione inoltre può avere un’ intensità e una durata diversa da bambino a bambino e fondamentale è il momento in cui ci si accorge dell’ eritema.

Sintomi e Cause della Dermatite da Pannolino

La Dermatite da Pannolino si manifesta nella maggioranza dei casi attraverso un rash cutaneo esteso su cosce, glutei e inguine e che provoca prurito e dolore. 

Inutile dire che se il vostro piccolo bambino non smette di piangere un attimo, è bene dare un’ occhiata al pannolino che probabilmente dovrà essere sostituito con uno pulito.

sintomi sono :

  • arrossamento
  • rash cutaneo
  • piccole lesioni localizzate
  • bolle

Le cause dell’ Eritema sono diverse e spesso possono intrecciarsi dando vita allo scoppio dell’ infezione:

  • deiezioni che sono rimaste nel pannolino per un periodo di tempo lungo; feci e urine infatti possono, a contatto con la pelle del neonato che è molto sensibile, provocare irritazioni ed arrossamenti;
  • variazione nell’assunzione di alimenti, un cambio di cibi ingeriti può comportare una variazione nella consistenza delle feci che o troppo liquide o troppo solide possono danneggiare la cute delle zone erogene;
  • continuo sfregamento delle cosce e dell’ inguine con il materiale del pannolino, che spesso è inadatto alla pelle del lattante perchè troppo duro e poco traspirante;
  • l’ assunzione di antibiotici comporta una riduzione dei cosiddetti batteri positivi la cui assenza o scarsità può causare una possibile infezione fungina;
  • alimentazione errata della madre che può generare degli squilibri nell’ infante e nelle sue deiezioni che diventano particolarmente maleodoranti e irritanti;
  • batteri e funghi sono una delle principali cause dell’ Eritema poichè trovano nel pannolino l’ ambiente ideale per proliferare .

Trattamento della Dermatite da Pannolino

L’Eritema da Pannolino è semplice da trattare e viene diagnosticata senza esami particolari ma basta riscontrare i sintomi sopra elencati.

E’ fondamentale mantenere la pelle dell’ infante il più possibile asciutta e pulita, perciò ricordatevi di controllare ogni ora lo stato del pannolino e se sporco adoperate salviette imbevute monouso e sostituitelo con uno pulito.

Fate molta attenzione a scegliere la Marca e la Tipologia di fasce igieniche in base alle caratteristiche del neonato.

Molto spesso vengono adoperate e consigliate delle creme e pomate per mantenere la cute idratata e nutrita.  Una delle lozioni più utilizzate è quella a base di Ossido di Zincovenduta in farmacia senza prescrizione medica che contrasta l’ insorgere delle irritazioni e degli arrossamenti ma ha l’ unica pecca di non lasciare la pelle respirare nel migliore dei modi.

Tra le diverse pomate in commercio prestate attenzione ed evitate quelle a base di :

In caso di infezioni batteriche il medico potrebbe prescrivere farmaci a base di :

  • idrocortisone
  • antifungini ad azione locale
  • antibiotici ad azione locale

E’ possibile, per prevenire questo fastidioso stato irritativo, prendere alcune accortezze come:

  • evitare l’ uso di saponi e prodotti chimici ricchi di parabeni e siliconi per detergere e pulire il neonato;
  • evitare di stringere troppo forte il pannolino al bambino,ma assicurarsi che le gambe abbiano la giusta mobilità;
  • far respirare la cute togliendo il pannolino di tanto in tanto;
  • detergere costantemente la pelle con lozioni e paste naturali e nutrienti.

Si ricorda, poiché si viene a contatto con feci e urine, di prestare attenzione all’ igiene lavando le mani in modo minuzioso.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.