1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Delirio: che cos’è, sintomi, cause, diagnosi e possibili cure

Delirio: che cos'è, sintomi, cause, diagnosi e possibili cure

Il Delirio è il termine medico utilizzato per descrivere un particolare tipo di disturbo mentale che può sorgere in modo improvviso ed avere una durata che oscilla tra le poche ore ed alcune settimane o mesi.

Non è semplice definire l’ intensità della patologia ne è possibile prevedere le manifestazioni che possono affliggere la psiche infatti in alcuni casi si sono riscontrate alterazioni del pensiero, spossatezza in altri ancora si è assistito ad una perdita del controllo muscolare.

Molto spesso tale disturbo può essere la conseguenza di comportamenti dannosi per la salute oppure può insorgere in situazioni di forte stress emotivo ed essere il sintomo di patologie più gravi e complesse.

Pubblicità
Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Si avverte una percezione distorta della realtà in cui ne critica, razionalità, inibizione riescono controllare emozioni e comportamenti e come vedremo successivamente la psicoanalisi offre un contributo significativo nella scoperta delle ragioni inconsce del disturbo.

Essere informati perciò è di fondamentale importanza per riconoscere i sintomi così da non andare nel panico e poter agire tempestivamente per evitare l’insorgere di complicazioni.

Leggendo questo breve articolo scoprirete tutto quello che c’è da sapere sul Delirio, che cos’è ed in cosa consiste, quali sono i sintomi e le cause, in che modo viene diagnosticato e cosa prevede il trattamento curativo. Scopriamo ora insieme qualcosa in più!

Che cos’è ed in Cosa consiste il Delirio?

Come accennato in precedenza il Delirio è un disturbo del pensiero che, a differenza di come si riteneva in passato, può insorgere in tutti gli individui a prescindere dal genere ed è una condizione molto diffusa in altre patologie psico-comportamentali.

Tale patologia determina un’alterazione emotiva e comportamentale in cui l’individuo perde il contatto con la realtà per un arco temporale variabile che va dalle poche ore fino ad alcuni mesi; l’ individuo potrebbe avvertire una delle seguenti condizioni o più di una contemporaneamente:

  • problemi di memoria
  • incapacità di concentrarsi
  • insonnia
  • sonnambulismo
  • ansia
  • attacchi di panico
  • alterazioni nel giudizio e nella capacità di prendere decisioni
  • perdita del controllo muscolare
  • iperattività
  • alterazione nelle emozioni
  • apatia
  • distrazione
  • stanchezza
  • spossatezza

I manuali di psicologia psichiatria generalmente tendono a distinguere tra:

  • disturbo ipoattivo, si caratterizza per uno stato di depressione e stanchezza;
  • disturbo iperattivo, l’individuo inizia ad essere irrequieto ed agitato;
  • disturbo misto,il soggetto è in balia di oscillazioni umorali-emotive passando da uno stato di depressione ad uno di agitazione e viceversa in tempi molti brevi.

Nel caso in cui un vostro parente o familiare si in una fase delirante non esitate a chiamare un medico poichè l’intensità può variare da individuo ad individuo e la guarigione dipende da sia dalla tempestività dell’intervento sia dalle condizioni del soggetto.

Infatti numerosi studi hanno evidenziato come la presenza di patologie croniche degenerative possano incidere negativamente sul trattamento.

Sintomi e cause del Delirio

sintomi del disturbo del pensiero sono diversi e possono consistere in:

  • ansia
  • depressione
  • panico
  • respiro corto
  • cambi di umore
  • cambi di personalità
  • agitazione eccessiva
  • sudorazione
  • spasmi muscolari
  • difficoltà di concentrazione
  • alienazione dalla realtà
  • sonnambulismo
  • smarrimento
  • distrazione
  • difficoltà nel parlare
  • difficoltà nel seguire il filo logico di un discorso
  • momentanee perdite di memoria
  • allucinazioni
  • disturbi del sonno
  • aumento dell’irascibilità
  • imprevedibilità nei comportamenti

Le cause che sono state individuate interferiscono con la corretta trasmissione degli impulsi cerebrali e possono essere:

  • età avanzata
  • predisposizione genetica
  • presenza di malattie croniche
  • presenza di malattie degenerative

Inoltre numerosi studi hanno evidenziato come alcuni stati patologici anche momentanei che alterano l’equilibrio corporeo possano incidere sulla comparsa improvvisa del delirio, come:

  • trattamenti a base di farmaci aggressivi
  • disidratazione
  • malnutrizione
  • stress
  • problemi cardiovascolari
  • astinenza da alcool
  • astinenza da sostanze stupefacenti
  • carenza di vitamina B
  • ictus
  • problemi alla vista o all’udito

Diagnosi e Trattamento del Delirio

Poiché è il Delirio è una condizione molto particolare che può presentarsi improvvisamente per cause neurologiche organiche non esiste un unico test che permetta di diagnosticarlo.

Il medico procederà a studiare l’anamnesi per rilevare se vi sono fattori di rischio che possono avere un ruolo fondamentale e successivamente procederà ad un esame neurologico controllando vista, equilibrio, concentrazione e coordinazione.

Dopodiché potranno essere prescritti ulteriori esami specifici come analisi del sangue, delle urine, radiografie, tac total-body, test neurologici specifici, elettroencefalogramma.

Il trattamento ha l’obiettivo di calmare il paziente se colto nel durante della manifestazione mediante dei tranquillanti e solo in un momento successivo si cercherà di eliminare il fattore scatenante. 

Potranno essere prescritti farmaci che stabilizzino l’umore oppure si potrà seguire una terapia di supporto cercando di preservare le vie respiratorie mediante tecniche di rilassamento, giusto apporto di liquidi ed una dieta equilibrata.

Inoltre è stato evidenziato come alcuni comportamenti nei confronti delle persone affettare da tale disturbo possono essere di importanza vitale per riuscita della cura:

  • presenza di orologi e calendari nelle camere
  • evitare l’utilizzo di costrizioni fisiche
  • presenza di oggetti familiari
  • notti di riposo con poca luce o senza
  • coinvolgimento della famiglia.
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.