1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Damiana: che cos’è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

Damiana: che cos'è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

La damiana, il cui nome botanico è Turnera diffusa o aphrodisiaca, è un piccolo arbusto appartenente alla famiglia delle Turneracee, originario delle zone dell’America tropicale: Messico, Texas, Caraibi e Sudamerica.

Questa pianta è principalmente nota per le sue proprietà afrodisiache, ma anche per le sue capacità antidepressive e toniche. Scopriamola insieme!

Proprietà e benefici della damiana

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

La caratteristica principale della damiana è la sua capacità afrodisiaca, infatti questa pianta è ufficialmente inserita nella farmacopea britannica come rimedio all’impotenza. La damiana è infatti una valida alleata in casi di astenia sessuale ed impotenza maschile derivante da fattori psicologici, come, per esempio, nei casi di ansia da prestazione ed eiaculazione precoce.

La damiana è infatti in grado di stimolare i centri nervosi spinali che controllano l’efficienza degli organi sessuali agendo sul centro dell’erezione collocato al livello del sistema nervoso parasimpatico pelvico-sacrale nell’uomo; agisce anche in maniera benefica sul sistema ormonale femminile, contrastando dismenorrea, amenorrea e dolori mestruali.
La damiana ha anche delle note proprietà antidepressiva e tonico-stimolante, particolarmente utili in caso di stanchezza e stress, affaticamento psicofisico, stati di ansia e depressione, insonnia e nervosismo. Perché? Perché nelle foglie della damiana è contenuta una preziosa miscela a base di glicoside cianogenoresine, un olio essenziale, tannini e una sostanza amara, chiamata damianina, la cui struttura non è determinata.

La presenza dell’olio essenziale al suo interno conferisce alla damiana un’azione espettorante, particolarmente valida nella cura della tosse, della bronchite e dell’asma.

Come usare la damiana

Il modo migliore di integrare l’utilizzo della damiana è assumendo 800 mg di estratto secco nella forma di capsule o compresse. È consigliato di assumere l’estratto secco due volte al giorno, preferibilmente al mattino o nel pomeriggio lontano dai pasti. Consultate il vostro medico di base prima di procedere al consumo della pianta.

Controindicazioni ed effetti collaterali della damiana

Non sono stati riscontrati particolari effetti collaterali legati all’utilizzo della damiana nei giusti dosaggi, tuttavia è bene tenere a mente che in caso di abuso potrebbero verificarsi diversi effetti collaterali quali cefalea, nausea e vomito, insonnia, dolore alla prostata o al fegato.

È noto che la damiana interferisca con i farmaci per il controllo dei livelli glicemici, di conseguenza se ne sconsiglia l’utilizzo ai soggetti che si stanno sottoponendo ad una terapia farmacologica per la cura del diabete. Inoltre, se ne sconsiglia l’utilizzo anche ai soggetti che assumono regolarmente antidepressivi, ansiolitici e benzodiazepine, barbiturici, sonniferi e qualsiasi altro medicinale che agisca sul sistema nervoso centrale, poiché la damiana potrebbe potenziarne troppo gli effetti.

Habitat e descrizione della pianta

La damiana è una pianta originaria delle zone dell’America tropicale: Messico, Texas, Caraibi e Sudamerica.

Si presenta come un piccolo arbusto la cui altezza può raggiungere fino ai 90 cm. Le foglie della damiana, lisce e di colore verde chiaro, sono ovali e lanceolate, con i margini curvi e lievemente seghettati. I fiori sono di colore giallo, solitari ed ascellari, mentre il frutto si presenta come una piccola capsula aromatica e resinosa.

Curiosità e cenni storici

La damiana ha ereditato il suo nome botanico Turnera dallo scienziato che la classificò per primo, William Turner. Utilizzata dagli indigeni fin dall’antichità, i Maya erano soliti utilizzarla come tonico, come diuretico e lassativo.

Nota per le sue innegabili proprietà afrodisiache, le donne messicane hanno tutt’oggi conservato l’abitudine di consumare un benefico infuso di damiana diverse ore prima di mettersi a letto, al fine di sedurre ed eccitare il proprio uomo. Sempre in Messico, la damiana viene utilizzata nella cura dell’asma e della bronchite, ma anche della dissenteria, la dispepsia, le emicranie, la paralisi.

La damiana è ufficialmente inserita nella farmacopea britannica come rimedio alla neurosi, all’impotenza, alla frigidità e all’ansia da prestazione; analogamente, è inserita nel formulario nazionale degli Stati Uniti, come afrodisiaco e come rimedio per l’impotenza e per la frigidità.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.