1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle(2 voti, voto medio: 5,00)
Loading...

Brufoli Sotto Pelle: cosa sono, cause, sintomi e possibili cure

Brufoli Sotto Pelle: cosa sono, cause, sintomi e possibili cure

brufoli sottopelle sono un inestetismo cutaneo largamente diffuso e molto odiato, che può andare a colpire individui di ogni genere.

Questi sono non solo fastidiosi, ma difficili da mandar via, e possono presentarsi singolarmente o in gruppo, donando un elevato aspetto antiestetico alla cute in questione.

Ad ogni modo, i brufoli sottopelle sono sovente seguiti da ulteriori sintomi, i quali donano alto disagio in chi li possiede.

Cause dei brufoli sottopelle

I brufoli sottopelle sono causati da processi infiammatori al follicolo pilifero, dove si può avere l’accumulo di pus, batteri, detriti cellulari ed ulteriori materiali. Le cause legate a questa infiammazione sono numerose e dovute a differenti matrici. Le principali sono:

  • Alterazioni ormonali, diffuse soprattutto fra gli adolescenti e nelle donne nel periodo premestruale o in gravidanza.
  • Elevata produzione sebacea delle ghiandole sebacee.
  • Insufficiente od inadeguata detersione cutanea, che vede l’accumularsi di impurità e detriti cellulari, i quali, a loro volta, possono andare ad ostruire il follicolo, generando l’infiammazione.
  • Cosmetici e prodotti detergenti eccessivamente sgrassanti, irritanti e di pessima qualità, inadatti alla tipologia di pelle.
  • Reazioni allergiche dovute a cosmetici, alimenti, farmaci e così via.
  • Disturbi epatici, in quanto le disfunzioni al fegato si possono presentare anche mediante sintomi cutanei.

Stress, stile di vita irregolare, vizi come fumo ed alcool, alimentazione scorretta ed incontrollata, ed elevata esposizione al sole, possono essere ulteriori cause scatenanti la comparsa dei suddetti brufoli. Non è da escludere, infine, anche una componente genetica. 

Sintomi dei brufoli sottopelle

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

I brufoli sottopelle possono variare molto fra loro, infatti possono essere più o meno grandi e percettibili al tatto, o meno. Ad ogni modo, il disturbo è dovuto ad infiammazione e successivo arrossamento, insieme ad altri sintomi, quali:

  • Dolore se si tocca o meno l’area in questione
  • Prurito
  • Gonfiore dell’area, tipico dell’infiammazione
  • Pelle screpolata nei pressi degli inestetismi.

Talvolta, questi brufoli sottopelle possono subire la complicazione di infezioni batteriche. 

Possibili cure ai brufoli sottopelle

Laddove i brufoli sottopelle siano in forma isolata ed acuta, questi non hanno bisogno di alcun trattamento, in quanto tendono a scomparire da sé, autorisolvendosi.
Se ciò non dovesse accadere, si dovrà allora passare a trattamenti specifici. E’ questo il caso in cui divengono “disturbo invalidante”, visto che non solo persistono a lungo, ma provocano anche dolore; risulta in questo caso necessario il consulto dermatologico. 

Il dermatologo, capita la causa portante, saprà prescrivere la corretta terapia: questa è sempre strettamente legata alla causa generante. Per esempio, se i brufoli sottopelle si sono manifestati un una donna con alterazioni ormonali, lo specialista consiglierà di sicuro dei contraccettivi orali, soltanto laddove questi non sia incinta.

Per le allergie, si deve prima di tutto isolare l’agente scatenante, evitando qualsiasi contatto od assunzione, mentre le disfunzioni epatiche prevedono trattamenti che mirano a regolarizzare le funzionalità del fegato.

Se l’infiammazione è eccessivamente forte e non reagisce ai trattamenti, lo specialista deve decidere se prescrivere o meno dei farmaci corticosteroidi ad uso topico, mentre i casi più gravi, quelli ad uso sistemico. Per le infezioni batteriche risultano necessari i farmaci antibiotici.

Vi sono ulteriori casi in cui sono utili i peeling chimici oppure l’utilizzo di prodotti con agenti esfolianti. Prima di iniziare qualsiasi trattamento, comunque, è importante chiedere sempre il parere di un medico o specialista.

Rimedi Naturali

In natura vi sono numerosi trattamenti che possono aiutare a curare i brufoli sottopelle. In base a ciò, si pensa subito agli oli essenziali estraibili da alcune piante, tipo l’olio essenziale di melaleucameglio conosciuto come Tea Tree Oil, oppure l’olio essenziale di rosmarino  e lolio essenziale di lavanda. 

L’olio essenziale di lavanda melaleuca posseggono importanti proprietà antiinfiammatorie ed antimicrobiche, che possono aiutare a ridurre l’infiammazione legata ai suddetti brufoli.
L’olio essenziale di rosmarino vanta invece delle proprietà antimicrobiche, dermopurificanti ed astringenti, utile quindi prevalentemente per la pelle grassa.

In genere, va applicata una goccia di essenza al di sopra di un batuffolo di cotone, che andrà poi tamponato sull’area in questione. Prima di utilizzare questi oli, è importante scoprire quali reazioni allergiche od irritazioni cutanee possono provocare, prevalentemente sulle pelli sensibili.

E’ chiaro che non tutte le pelli reagiscono allo stesso modo all’utilizzo di questi oli essenziali. E’ possibile inoltre diluire l’essenza con dell’aloe vera in gel, ulteriore prodotto naturale, il quale vanta proprietà antiinfiammatorie e cicatrizzanti.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.