1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Acqua Tonica: che cos’è, proprietà, valori nutrizionali ed utilizzo

Acqua Tonica: che cos’è, proprietà, valori nutrizionali ed utilizzo

Risultante essere una bibita gassata composta da chinino è l’acqua tonica. Il chinino risulta essere un alcaloide composto da cristalli bianchi ricchi di caratteristiche benefiche come, antipiretiche, antinfiammatorie, calmanti, antimalariche ed amaricanti.

In passato tale bevanda era composta dalla sola acqua frizzante ed un elevato quantitativo di chinina e tendeva ad essere adoperata sotto forma di prodotto medico per contrastare la malaria. Contrariamente, ad oggi presenta un ridotto quantitativo di chinina e tende ad essere adoperata sotto forma di sciroppo contenente glucosio, fruttosio e saccarosio. Esiste inoltre sul mercato il medesimo prodotto ma light che sostituisce lo sciroppo con l’aspartame.

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Il denominativo lo si deve all’azione medicinale della chinina. Veniva adoperata dal popolo africano ed asiatico meridionale sotto forma di polvere congiuntamente all’acqua e dato il sapore amarostico congiuntamente a soda e zuccheri. Fu immessa sul mercato nel 1858 sino poi ad essere prodotto un cocktail contenente la stessa ossia il gin tonic. Negli USA l’acqua tonica è poi stata venduta in commercio sotto forma di sciroppo tonico da congiungere con dell’acqua gassata dando di conseguenza vita ad una bibita mutabile.

Proprietà e valori nutrizionali

Risulta essere una bevanda dolciastra contenente acqua e glucidi semplici senza alcuna presenza di elementi nutrizionali come sali, vitamine, proteine, grassi e fibre. Si consiglia tuttavia di non eccedere coi dosaggi in quanto la presenza di zuccheri conferisce a ciascun soggetto un apporto Kcalorico elevato.

In aggiunta si sconsiglia l’utilizzo di tale bibita se si è soggetti ad iperglicemia, ipertrigliceridemia ed obesità. Ciò nonostante, in tal caso, risulta opportuno somministrare la stessa con la presenza di additivi.

Stato salutare e chinina

All’interno dell’acqua tonica presente è la chinina la quale tende ad essere tranquillamente prescritta nei dosaggi giornalieri. Ciò nonostante risulta sempre opportuno rispettare i dosaggi e non eccedere. Tale composto non soltanto è capace di contrastare la malaria ma risulta essere un ottimale cura per quanto concerne i crampi agli arti inferiori.

Tuttavia, dati i dilemmi connessi all’utilizzo, si consiglia anche in questo caso di utilizzare il prodotto con accortenza. Difatti, poiché risulta essere un alcaloide, l’eccedenza comporta rigurgito, dissenteria, fastidi alla vista ed all’udito. E solitamente tali fastidi non scompaiono pur se non si somministra più la chinina. L’uso dello stesso sotto forma di prodotto farmacologico risulta sconsigliato a soggetti in fase di gestazione e nutrimento del neonato, in quanto i dosaggi risultano dannosi per il feto.

Ugualmente si può dire di coloro che hanno malattie epatiche e renali in quanto il fegato ed i reni risultano essere delegati all’anabolismo ed alla rimozione della molecola. Quindi in caso di malfunzionamento si tende ad accrescere il pericolo di accatastamento delle tossine.

Utilizzi dell’acqua tonica

Tale bevanda tende ad essere solitamente utilizzata sotto forma di composto base per la preparazione di cocktail specialmente a base di gin e vodka. Se congiunta al limone dà vita al bitter lemon e bitter lime, ossia una bibita nota nel continente Europeo così come in ogni singola parte dell’universo.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.