1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Tartufo: che cos’è, proprietà, benefici e dove trovarlo

Tartufo: che cos'è, proprietà, benefici e dove trovarlo

Noto nella varietà bianca e nera, il tartufo ha molteplici tipologie con proprietà nutritive alquanto imponenti. Il tartufo risulta essere una tipologia di fungo che da vita al frutteto. Difatti il fungo che è noto a noi ed è in vendita non è altro che il frutteto del complessivo organismo, che l’area ipogea usa per espellere le spore.

Tutto questo, per quanto concerne il tartufo, avviene inferiormente alla terra in simbiosi con determinati arbusti come la quercia ed il leccio. Poiché non favoriscono la produzione di un frutteto apogeo, tale fungo si percepisce subito dato il profumo.

Ormai risaputo è che spesso giunge a costi elevatissimi, difatti un ulteriore denominativo conferito a questo è proprio “il diamante della cucina”, in quanto è l’alimento può costoso sul mondo.

Proprietà ed apporto benefico

Garcinia Cambogia

Molteplici sono le proprietà benefiche connesse a tale fungo tra cui la capacità di migliorare la fase digestiva e di dare vita ad attività antiossidanti ed elasticizzanti per i tessuti. Inoltre, risulta essere un’ottimale sorgente di magnesio e calcio, con un ridotto quantitativo di adiposità ed un elevato quantitativo di proteine, dato il ridotto quantitativo di acqua.

Contrariamente, nel tartufo ridotti sono i quantitativi vitaminici mentre il quantitativo di minerali risulta alquanto elevato. Ulteriore caratteristiche connesse al tartufo sono quelle afrodisiache presenti all’interno di ulteriori composti e cibi afrodisiaci. Seppur il soprannome è “viagra naturale” e non risulta del tutto appropriato, pare che tale tipologia di fungo abbia la capacità di accrescere il desiderio sessuale.

Ricerche specifiche attestano che i composti presenti in ulteriori tipologie di tartufo abbia la capacità di combattere determinati tumori date le elevate capacità antiossidanti. Inoltre ha la capacità di ridurre il quantitativo di citotossicità di determinati composti cancerogeni, al fine di salvaguardare l’ossidazione del ferro e specialmente invoglia alla formazione di un ormone fondamentale al fine di impedire il carcinoma al sistema nervoso e al tumore al seno.

Dove trovarlo

Il tartufo migliore arriva dall’Italia, poi dalla Francia sino a diffondersi in Piemonte, Umbria, Toscana e Campania. Questi si producono nelle terre aventi un ridotto quantitativo di humus. Determinati animali adorano l’odore di tale fungo specialmente quando questo si trova sottoterra. Difatti cani addestrati e maiali così come i tassi, i cinghiali, i topi, gli istrici, i caprioli e le volti sono golosi del tartufo.

Al fine di rintracciare tale fungo risulta opportuno conseguire corsi al fine di comprendere le tempistiche ed i metodi di ricerca e coltura. Risulta fondamentale dunque essere in possesso di un cane ed addestrarlo per la ricerca del tartufo. Esemplificato ma al tempo stesso costoso prevede il recarsi ad un festival, una sagra ed avere la fortuna di scorgere tartufi a prezzo basso.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.