1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Siliconi nei Cosmetici: quali sono e perchè fanno male

Siliconi nei Cosmetici: quali sono e perchè fanno male

Esistono davvero centinaia di prodotti cosmetici per la bellezza del corpo ed orientarsi non è sempre molto facile.
La scelta infatti presuppone che il cliente, oltre che il prezzo del prodotto, ne controlli anche composizione, INCI, qualità. Questo perché moltissimi prodotti cosmetici, al loro interno, presentano delle sostanze chimiche che sono i siliconi. I siliconi sono delle sostanze chimiche che vengono usate nell’edilizia, nell’industria, ma anche nella cosmesi e specialmente nei prodotti che si usano a contatto della pelle e dei capelli, in quanto questi prodotti permettono di rendere i trucchi morbidi, piacevoli sulla pelle, vellutati.

I siliconi provengono dalla lavorazione della silice, che è un composto del silicio, un materiale presente in grande quantità sul pianeta. Il silicone viene spesso e volentieri utilizzato dalle case farmaceutiche per un fatto semplice: esso viene lavorato a freddo, permette di rendere i prodotti idrorepellenti, meno unti, meno appiccicosi. Il silicone quindi è comodo da usare perché crea la sensazione di una pelle ‘vellutata’ al tatto.
Proprio come i petrolati, il silicone permette alla pelle di creare una superficie di protezione e impedisce all’umidità di uscirne; alla stregua, protegge i capelli creando una pellicola che li mantiene idratati.

L’essere idrorepellente rende il silicone particolarmente usato nell’industria cosmetica per i prodotti che devono potersi stendere bene sul volto (ad esempio primer e fondotinta) o come le creme solari.
Se quando usiamo un cosmetico abbiamo la sensazione di avere la pelle morbida e vellutata è proprio a causa del silicone. Ma il silicone è davvero salutare o innocuo per la pelle?

Il silicone è dannoso per il corpo?

Il silicone ha molti pregi e per questo viene spesso e volentieri utilizzato nell’industria cosmetica per la produzione di trucchi e prodotti per capelli.
A lungo andare, però, dato che il silicone tende a formare una pellicola protettiva sui capelli, l’acqua non riesce ad uscire ma neppure ad entrare. Così la pellicola formata dal silicone può anche fare da barriera per le sostanze nutritive che devono entrare nei capelli.

Inoltre la pellicola di silicone che riveste la pelle crea una sensazione di morbidezza e di pelle vellutata ma è solamente un rivestimento esterno, non è il risultato di una pelle o di capelli davvero nutriti a fondo.
Il silicone, quindi, creando questa superficie idrorepellente sulla pelle, tende a chiudere la cute, occludendo i pori, impedendo alla pelle di respirare. Se si usano spesso prodotti a base di silicone è facile che si formino brufoli e punti neri, mentre i capelli si sporcheranno più velocemente e non avranno un aspetto sano. Dal punto di vista ambientale, inoltre, dobbiamo aggiungere che i prodotti a base di silicone non sono neppure biodegradabili.

Il silicone: come sapere quando è presente nei cosmetici

Un’informazione consapevole è molto importante per poter scegliere in maniera adeguata i prodotti cosmetici e per la cura della pelle. Come fare a riconoscere la presenza di silicone dentro un prodotto? L’unico modo per farlo è controllare l’INCI, cioè l’insieme degli ingredienti che si trovano dentro un prodotto cosmetico. L’INCI contiene l’elenco degli ingredienti in ordine da quello più presente a quello invece meno presente.
Quindi più sono in alto nell’INCI, maggiore sarà la loro presenza.

Il silicone si distingue in diverse categorie a seconda delle caratteristiche, ecco le tipologie:

  • siliconi ciclici: i loro nomi nell’INCI sono cyclohexasiloxane, cyclomethicone, cyclopentasiloxane. Si tratta di elementi che tendono ad evaporare velocemente da pelle e capelli.
  • Dimethicone e composti: si tratta di prodotti di silicone abbastanza pesanti e unti e quindi che non fanno respirare bene pelle e capelli. Nell’INCI, i loro nomi sono: Dimethicone, Dimethiconol, Cetyl Dimethicone, Amodimethicone, Dimethicone copolyol.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.