1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Mal d’Auto: che cos’è, cause, sintomi, diagnosi e possibili cure

Mal d'Auto: che cos'è, cause, sintomi, diagnosi e possibili cure

Comunemente denominato “Mal d’auto” la cinetosi è un disturbo che causa tendenzialmente emicrania, nausea, pallore o vertigini. Tale fenomeno è provocato da movimenti ripetitivi o irregolari del corpo.

Questo malore infatti è denominato mal d’auto poiché si manifesta spesso dopo o durante viaggi in macchina, ma anche dopo viaggi in altri mezzi di trasporto quali l’aereo, il treno o il pullman. Sostanzialmente la sensazione di movimento passivo è ciò che scatena i sintomi del “Mal d’auto”.

Cause del mal d’auto

Aloe Ferox Bioness

Per chiarire le cause della cinetosi è necessario specificare cos’è l’apparato vestibolare in sintesi: per apparato vestibolare si intende una combinazione di nervi, piccoli canali e fluidi situati a livelli dell’orecchio interno. Ed è proprio da qui che arrivano le informazioni al cervello circa i movimenti e quindi i cambiamenti di posizione del nostro corpo.

Dunque il cervello riceve(prendendo come esempio un viaggio in macchina) la posizione del nostro corpo che è seduto e quindi fermo, i nostri occhi invece percepiscono attraverso la vista delle altre macchine e del movimento della strada, la velocità alla quale la macchina si sta muovendo. Tali informazioni essendo tra loro contrastanti, generano un conflitto di informazioni dei sensi, che a sua volta provoca la cinetosi.

Sintomi del mal d’auto

I sintomi immediati del Mal d’auto sono generalmente mal di testa e nausea. Questi sono anche i sintomi più comuni e banali, poiché ad essi possono seguire conseguenze più gravi e per le quali bisogna prestare una particolare attenzione, quali: sudorazione, pallore, vertigini, salivazione profusa e vomito persistente.

Altri sintomi meno comuni nel verificarsi possono essere : sonnolenza e senso di svenimento.

Prevenire e curare

Per prevenire un terribile mal d’auto prima di intraprendere un viaggio è necessario stare attenti all’alimentazione. In primo luogo è del tutto sconsigliata l’assunzione di bevante poco prima del viaggio, perché anche un semplice bicchiere d’acqua può provocare disturbi allo stomaco. Da evitare assolutamente sono il latte e i succhi di frutta. Si consiglia di mangiare cibi leggeri circa 24 ore prima dell’inizio del viaggio, così da non avere lo stomaco appesantito.

Una volta iniziato il viaggio, che esso sia in pullman, in macchina o in treno è del tutto sconsigliata la lettura. E’ invece più utile chiudere gli occhi, o al contrario guardare al centro della strada o un punto fermo. Altro modo per distrarsi può essere ascoltare della musica. Nel caso in cui i sintomi del mal d’auto dovessero iniziare a manifestarsi,può essere utile aprire un po’ il finestrino per permettere una buona ventilazione. Evitare di fumare o di sedere vicino a fumatori. Il posto migliore, se si sta viaggiando in macchina è sicuramente il sedile anteriore.

Per curare il Mal d’auto il primo rimedio naturale è lo zenzero. Esso è ottimo contro nausea e vomito, ed è inoltre assunto come antinfiammatorio e digestivo. Sempre in tema con le cure naturali, può essere utile Scleranthus,che è un genere di piante erbacee, per placare il senso di vertigini.

Può inoltre, tornare utile l’aromaterapia : essa, in questo caso, consiste nel ricavare un cucchiaino di olio di mandorle dolci e diluirlo con olio essenziale di zenzero. Con l’olio ricavato si può scegliere di massaggiare tempie e fronte oppure, una volta imbevuta un po’ di carta, che sia un tovagliolo, un fazzolettino o un po’ di ovatta, bisogna annusarlo profondamente.

Altri rimedi da applicare possono essere dei semplici esercizi, quali :

  • Con le mani dietro la nuca spingere la stesa avanti e poi in basso.
  • Con una mano spingere lentamente la testa, prima verso destra e poi verso sinistra.
  • Piegare lentamente il collo all’indietro.

Una volta terminati gli esercizi è opportuno massaggiare con il pollice prima al centro della fronte in alto,scendendo poi lentamente verso il punto centrale tra le due sopracciglia.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.