1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Brufoli in testa: cosa sono, cause, sintomi e possibili cure

Brufoli in testa: cosa sono, cause, sintomi e possibili cure

I brufoli che tendono a subentrare superficialmente al cuoio capelluto, spesso risultano essere singoli oppure saltuari mentre in casi avversi risultano essere molteplici comportando imbarazzo.

Il movente causa della formazione dei foruncoli sul cuoio capelluto risultano differenti sebbene solitamente risultino essere connessi ad ulteriori moventi causa ormoni. La produzione di foruncoli tende a subentrare principalmente nei soggetti in fase adolescenziale e negli adulti, mentre risultano quasi totalmente assenti negli anziani.

La cura di tale disturbo varia a seconda del movente principale e della complessità del problema. Pertanto, spesso richiede il consulto specialistico. Tendono a subentrare in qualunque zona del corpo e spesso vengono denominati come contratture della cute causa infiammazione da batterio.

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

Risultano connessi a singolari contratture della cute (come i comedoni occlusi) oppure a fattori acneici oppure a dei foruncoli sottostanti alla cute. Alfine, spesso, i foruncoli presenti sul cuoio capelluto risultano connessi alla follicolite del cuoio capelluto (e dunque un’infiammazione dei follicoli piliferi).

Causa dei brufoli in testa

La formazione di foruncoli sul cuoio capelluto risulta connessa a condizioni infiammatorie che si propagano a causa di ghiandole sebacee e di follicoli piliferi.

Il moventi risultano varie e tra questi vi sono:

  • Ormoni, in quanto i mutamenti ormonali comportano l’accrescimento della funzione svolta dalle ghiandole sebacee causando la produzione eccessiva del sebo;
  • Elevata formazione di sebo;
  • Infezioni da batterio, congiuntamente a dei microorganismi (ad esempio il propionibacterium acnes);
  • Gene, causa non soltanto della formazione dei foruncoli sul cuoio capelluto ma anche di forme acneiche;
  • Scorretta igiene;

Inoltre, ulteriori moventi risultano essere:

  • compresenza di acne sul viso;
  • compresenza di pelle grassa e mista;
  • uso di shampoo ed ulteriori prodotti per i capelli eccessivamente impetuosi;
  • regime alimentare avente un elevato quantitativo di alimenti grassosi e ricchi di zucchero;
  • esaurimento eccessivo;
  • uso di vestiario per i capelli restrittivo (ad esempio, cappelli, cuffie e caschi di sicurezza).

Sintomi dei brufoli in testa

I foruncoli tendono a presentarsi in molteplici parti del corpo sotto forma di contratture della cute dalla conformazione tonda ed alquanto rosse. Hanno una parte superiore biancastra e risultano essere morbidi al tasso così come i comedoni occlusi e l’acne.

La grandezza di tali foruncoli sul cuoio capelluto risultano differenti a seconda della complessità dell’infiammazione connessa. Solitamente, codeste infiammazioni risultano connesse ad infezioni causa batteri. Sintomatologie connesse risultano essere la prurigine che subentra subito dopo la produzione del foruncolo. Spesso però la prurigine causa dolenza, soprattutto nel momento in cui il foruncolo si ingrandisce. Tale sintomo si aggrava col grattare specialmente nei momenti in cui si sciacquano e detergono i capelli o nel momento in cui si utilizza il pettine.

I tal caso, il foruncolo può tramutarsi aggravandosi e divenendo una ciste oppure un’ascesso. Tuttavia, successivamente alla guarigione, il foruncolo spesso rilascia delle ferite che risultano essere non molto percettibili. Tali ferite accrescono specialmente nel momento in cui i foruncoli sul cuoio capelluto tendono ad essere spremuti causando la produzione superficialmente parlando di difetti nonchè propagazione dell’infezione.

Possibili cure dei brufoli in testa

Nel momento in cui i foruncoli sul cuoio capelluto manifestano conformazione singola oppure infrequente, non risulta opportuno seguire dei trattamenti curativi in quanto si rimuovono da soli.

Basta difatti armarsi di pazienza evitando di grattarsi specialmente nell’area affetta da contratture della cute al fine di ovviare l’eventuale spaccatura e dunque ovviare il peggioramento. Nel momento in cui i foruncoli risultano connessi ad allergie, il disturbo tende ad essere curato mediante l’utilizzo di prodotti specifici sempre però previa prescrizione specialistica. Bisogna difatti ricorrere ad uno specialista specialmente nel momento in cui i foruncoli risultano molteplici ed arrossati causando sintomatologie fastidievoli e dunque insicurezza nei soggetti affetti.

In fasi acute, si è soliti prescrivere al soggetto affetto l’utilizzo di shampoo specifici e di prodotti farmacologici a base di cortisone nonché prodotti farmacologici antibiotici aventi la capacità di combattere infezioni causa batterio. Tuttavia, risulta sconsigliato l’uso a metodologie fai da te in quanto aggraverebbero il problema. Dunque, laddove il soggetto dovesse presentare foruncoli sul cuoio capelluto fastidievoli e dolenti risulta opportuno chiedere consulto specialistico specificamente dermatologico.

Vi sono inoltre dei suggerimenti di cui deve far tesoro ciascun soggetto affetto da foruncoli al cuoio capelluto, come:

  • ovviare la pigiatura dei foruncoli sul cuoio capelluto specialmente nei momenti in cui si deterge, di prosciuga e si usa il pettine sullo stesso;
  • pulire giornalmente il capello usando composti leggeri, in quanto l’utilizzo di shampoo specifici ha la capacità di eliminare l’eccedenza di sebo e lo sporco sebbene possa risultare alquanto prepotente causando la disidratazione e l’arrossamento del cuoio e dunque l’elevata produzione di sebo;
  • ridurre l’utilizzo di composti per i capelli capaci di ostruire il capello (ad esempio, pomate, gel, oli e lacche);
  • seguire un regime alimentare regolare e specifico, riducendo pertanto la somministrazione di cibi grassosi e ricchi di zucchero;

Naturalmente, tutto ciò non assicura la rimessa nè tanto meno la mancata formazione di foruncoli sul capello sebbene sicuramente assicurano la prevenzione e comunque la ridotta produzione di foruncoli sul cuoio con conseguente cura veloce.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.