1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Acido Idrossicitrico: che cos’è, controindicazioni e dove si compra

acido idrossicitrico che cose controindicazioni e dove si compra

L’acido idrossicitrico viene estratto dal frutto della Garcinia Cambogia che solitamente è utilizzato nella medicina di base come gastro protettore e antireumatico.

Questa tipologia di acido rappresenta circa il 16% del peso del frutto secco ed attualmente viene pubblicizzato come prodotto per favorire il dimagrimento e contrastare l’obesità, nonostante ci siano ancora studi che smentiscano le sue molteplici capacità.

Perchè si utilizza e quali sono le sue capacità

Garcinia Cambogia

L’acido idrossicitrico ad oggi è conosciuto per le sue capacità ascritte legate alle proprietà contro l’obesità.

Le numerose funzioni sono collegate alle proprietà e rispettive potenzialità dell’acido idrossicitrico, ossia:

  • esercitare la funzione anoressigena al centro dell’appetito, attraverso il metabolismo e le neuroendocrine;
  • potenzialità dell’acido idrossicitrico di impedire l’enzima citrato liasi a sua volta coinvolto nella sintesi di acidi grassi, trigliceridi e colesterolo.

Benefici e rispettive proprietà

Primi esperimenti specifici, realizzati su roditori di piccola grandezza, hanno dimostrato la capacità dell’acido idrossicitrico di avere una notevole azione anti-obesigeno. Malgrado i rassicuranti lavori, trial clinici attuati su persone obese per circa 12 settimane con l’assunzione di circa 100 mg al giorno di acido idrossicitrico, hanno contrariamente smentito tali proprietà di dimagrimento che questo estratto si dice comporterebbe.

Dunque ampie sono le incertezze inerenti alla veridicità per quanto concerne l’azione di dimagrimento che l’acido idrossicitrico comporterebbe.

Modalità d’uso e dosaggio consigliato

Generalmente l’acido idrossicitrico viene ricavato dal frutto della Garcinia Cambogia, come principio attivo. Le dosi maggiormente utilizzate poichè qualificate migliori per efficacia cosi come per sicurezza è di 1500 mg da assumere giornalmente.

Effetti

Seppur pochi, i trial clinici operati hanno dimostrato che l’utilizzo dell’acido idrossicitrico risulta sicuro e tollerabile se però assunto in base a peculiari indicazioni. Contrariamente, meno accertata è la sua sicurezza e la sicurezza che questo integratore assicurerebbe se assunto in tempistiche prolungate.

Controindicazioni sull’utilizzo

É consigliabile non assumere integratori di acido idrossicitrico nel caso in cui il soggetto dovesse avere problemi di ipersensibilità al principio attivo.

Farmaci e/o gli alimenti che possono andare a modificare le azioni dell’acido idrossicitrico.

Ad oggi non si sono ancora evidenziati alimenti e/o farmaci che andrebbero a modificare l’interconnessione tra acido idrossicitrico e ulteriori principi attivi.

Precauzioni e indicazioni prima dell’assunzione dell’acido idrossicitrico

Controindicata durante la fase di gravidanza e successivamente nella fase di allattamento, è l’utilizzo di acido idrossicitrico, poichè mancanti sono studi che accerterebbero sicurezza per quanto concerne l’assunzione.

L’utilizzo di acido idrossicitrico dovrebbe essere cautelabile nel caso in cui l’eventuale assunzione vedrebbe soggetti aventi malattie come (Alzheimer, demenza senile, sindromi e diabete).

Pertanto, nel complesso, l’utilizzo di acido idrossicitrico in caso di necessità dovrebbe essere controllato frequentemente da un medico specialista.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.