1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Virilizzazione nelle donne: che cos’è, cause, sintomi e possibili cure

Virilizzazione nelle donne: che cos'è, cause, sintomi e possibili cure

La Virilizzazione è una patologia che interessa principalmente in genere femminile e si caratterizza per lo sviluppo di tratti fisici tipici degli uomini.

Disfunzione dell’ organismo ancora oggetto di numerose ricerche che tentano di capire l’ origine e le cause di questa anomalia al fine di prevenirla e di creare un trattamento adeguato.

E’ una condizione clinica che si affligge una percentuale ridotta di donne e si presenta generalmente dopo i 20 anni, anche se sono stati riscontrati casi precoci, e si possono notare alcuni segni tipici come la crescita di peli in zone anomale o un aumento della massa muscolare eccessivo per una ragazza.

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

Ormoni fattori genetici sembrano per ora i principali responsabili di tale anomalia ma anche l’ utilizzo di prodotti stimolanti a base di testosterone possono provocare diversi problemi.

Prendersi cura del proprio corpo significa soprattutto essere informati, così da poter scorgere i “campanelli d’allarme” in modo tale  da poter intervenire tempestivamente evitando l’ insorgere di complicanze.

Leggendo questo breve articolo scoprirete tutto quello che c’è da sapere della Virilizzazione, che cos’è e come si manifesta, quali sono le cause e i sintomi, in che cosa può consistere il trattamento. Scopriamo ora qualcosa in più!

Che cos’è la Virilizzazione nelle donne?

Come accennato in precedenza la Virilizzazione è una patologia molto rara che affliggere le donne a partire dal compimento del ventesimo anno d’ età e si caratterizza per lo sviluppo di caratteristiche tipiche degli uomini.

Lo sviluppo anomalo di questa condizione è molto legata alla produzione di androgeni, ossia un ormone steroideo che determina lo sviluppo dei caratteri maschili nell’ uomo infatti il principale e più conosciuto è il testosterone.

Generalmente si avverte una crescita intensa ed anormale di peli in zone normalmente glabre nelle donne e questo può comportare non pochi problemi a livello di autostima e difficoltà relazionali perchè molto spesso le ragazze affette da tale patologia sono vittime di bullismo.

In alcuni casi tale fenomeno è una conseguenza dell’ utilizzo di anabolizzanti.

Bisogna tenere presente che i tratti di questa condizione clinica variano da soggetto a soggetto e possono accompagnarsi con l’ insorgere di altri fenomeni come dermatiti, velocizzazione del metabolismo, aumento di peso.

Sintomi e Cause della Virilizzazione nelle donne

Sintomi sono diversi e possono variare da donna a donna e possono essere:

  • ipertricosi, ossia una crescita esponenziale di peli in zone in cui nelle donne normalmente non sono presenti
  • irsutismo, crescita di peluria in zone fisiologicamente anomale nelle donne come guance e labbra
  • aumento della massa muscolare e della sua tonicità
  • aumento della forza muscolare
  • aumento del peso corporeo
  • abbassamento del tono della voce
  • disturbi inerenti alla sfera sessuale
  • disturbi relativi all’identità sessuale
  • alopecia androgenetica
  • clitoridomegalia
  • accumulo del grasso corporeo a livello addominale e dei glutei
  • velocizzazione del metabolismo
  • alterazioni del ciclo mestruale

Le Cause ancora non sono state definite completamente nel mondo medico, ma sicuramente sono da ricercare in:

  • fattori genetici
  • abuso di prodotti anabolizzanti a base di testosterone
  • tumori androgeno-secernenti
  • disfunzione delle ghiandole corporee
  • iperplasia surrenalica
  • sindrome dell’ ovaio policistico
  • tumore del surrene

Diagnosi e Trattamento della Virilizzazione nelle donne

La Diagnosi avviene mediante un esame obiettivo del vostro medico di base nei casi più semplici dove attraverso una semplice visita potrà accertare le anomale caratteristiche maschili.

In altri casi si potrà procedere mediante esami del sangue, TAC per verificare l’ eventuale presenza di masse tumorali, oppure effettuare un test di soppressione con desametasone che in caso di iperplasia surrenalica potrà ridurre i livelli eccessivi di androgeni.

Il Trattamento varia in base alla causa scatenante della virilizzazione:

  • corticosteroidi in caso di iperplasia surrenale
  • ciproterone acetato in caso di iperandrogenismo
  • spironolattone utilizzato per ridurre gli effetti collaterali di tale patologia
  • intervento chirurgico nel caso in cui è necessario asportare masse tumorali
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.