1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Ulcera: che cos’è, cause, sintomi, diagnosi e possibili cure

Ulcera: che cos'è, cause, sintomi, diagnosi e possibili cure

Risultante essere una fagliatura infiammatoria causata dalla funzione caustica dei succhi gastrici è l’ulcera.

Tende ad essere conseguenza di gastriti croniche ed eccessiva somministrazione di prodotti farmacologici, nonché esaurimento ed eccessiva somministrazione di nicotina.

Sintomi dell’ulcera

Aloe Ferox Bioness

Le sintomatologie connesse all’ulcera peptica risultano essere la dolenza nella zona sottostante allo sterno. In caso di ulcera duodenale, la dolenza si manifesta tra un pasto e l’altro, specialmente laddove lo stomaco non ha ingerito alimenti e tende a scomparire con la consumazioni di alimenti.

Inoltre spesso tendono a manifestarsi voltastomaco e rigurgito. Difatti le sintomatologie di tale patologia persistono per circa uno/due mesi e subentrano principalmente nella stagione primaverile ed autunnale.

Causa

Risultante essere una contrattura che si manifesta superficialmente all’area interna dello stomaco (in caso di ulcera gastrica) e del duodeno (in caso di ulcera duodenale) è l’ulcera. I succhi gastrici risultano essere alquanto aspri ed erosivi, e nel momento in cui i protettori della mucosa gastrica e duodenale perdono forza data l’infiammazione cronica e la funzione di agenti irritanti, gli enzimi digestivi attaccano i tessuti interni causano una contrattura conosciuta col nome di ulcera peptica. Il movente causa dell’ulcera risulta essere:

  • la gastrite cronica;
  • l’iper-produzione di succhi gastrici acidi;
  • l’eccessivo fumo;
  • l’esaurimento;
  • l’uso di prodotti farmacologici;

Spesso ulteriore causa di ulcera può essere l’attacco da parte del batterio Helicobacter Pylori.

Prognosi

La prognosi peculiari al fine di studiare tale patologia risulta essere la gastroscopia o una biopsia, o perdipiù una radiografia con contrasto. Nel caso in cui la patologia sia dovuta al batterio Helicobacter Pylori, risulta opportuno rilevare la presenza di anticorpi all’interno del flusso sanguigno e controllare il batterio all’interno dell’ulcera precedentemente alla biopsia.

Trattamenti

Regime alimentare

In caso di ulcera risulta opportuno seguire un regime alimentare regolare e corretto senza balzare pasti in quanto potrebbe aggravare le sintomatologie. In caso di ulcera acuta risulta opportuno rimuovere dal regime alimentare il consumo di pepe, cafferina, tè e cacao nonchè succhi a base di frutta, bevande alcoliche ed alimenti ricchi di grassi. Risulta alquanto fondamentale il processo di masticazione che deve essere lento. Ottimo è il consumo di liquirizia, succo a base di carote e cavolo nonchè latte di mandorle e latte di capra ottimale al fine di contrastare e sconfiggere l’ulcera.

Trattamenti fitoterapici

Ottimale risulta essere la tisana a base di passiflora, così come ottimale è quella a base di tiglio e fiore d’arancio. L’uso di camomilla, liquirizia, olmo, sementa di fieno greco, zenzero, funghi reishi, geranio, consolida, alfalfa, succo di tarassaco, ginseng e radica di altea risultano alquanto consigliati laddove si voglia salvaguardare il corpo e curarlo dall’ulcera, nonchè laddove si voglia alleviare l’ulcera gastrica e duodenale e l’ulcera peptica.

Fiori di Bach

Nel caso in cui si voglia agire sull’emotività gastrica, ottimale risulta essere il consumo dei Fiori di Bach. Tendono inoltre ad essere consigliati:

  • l’Agrimony;
  • l’HoIIy ottimale nel caso in cui si presenti malessere allo stomaco causa di eccessivi stati emotivi, invidia, gelosia e rancore;
  • Willow;
  • Crab Apple, ottimale laddove si presenti voltastomaco e rigurgito;
  • EIm, ottimale per colore che hanno elevate responsabilità e pertanto ottimo contrastante dell’ulcera ansiosa;

Medicina tradizionale cinese

La medicina tradizionale cinese cura le gastriti, le ulcere gastriche e duodenali, i tumori gastrici, le dispepsie e le gastralgie svolgendo attività sulla Milza e lo Stomaco. Tende ad agevolare la fermezza e la concordanza col proprio essere.

Aromaterapia

Nell’aromaterapia tendono ad essere utilizzati, al fine di curare le ulcere, l’olio di enotera e l’olio essenziale di chiodi di garofano. Lo stesso olio a base di melissa risulta ottimale sotto forma di medicinale terapeutico.

Omeopatia

Nell’Omeopatia tendono invece ad essere utilizzati l’Anacardium 6C, il Nox vomica 6C, l’Iali bichromicum 6C, la Bryonia 6C e il Phosphorus 6C.

Esercizi

Spesso le sintomatologie in una determinata area del corpo sono sinonimo di zona da trattare e pertanto l’attività fisica deve essere svolta proprio su quelle zone. Sin dall’antichità tendeva ad essere utilizzato il semicupio al fine di trattare infiammazioni ed infezioni nella zona bassa del ventre.

Difatti risulta bastevole avvicendare 10/15 m di acqua rovente a 10/15 m di acqua gelida al fine di attenuare la dolenza e pertanto abbassare l’iperemia. Ottimale risulta essere la scelta dello yoga.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.