1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Sindrome di Poland: che cos’è, sintomi, diagnosi, cause e possibili cure

Sindrome di Poland: che cos'è, sintomi, diagnosi, cause e possibili cure

Conosciuta anche col denominativo di anomali di Poland, la sindrome di Poland risulta essere una coesione univoca di scorrette formazioni del corpo che compromettono la struttura muscolare del petto, toracica e dell’arto superiore. Il movente non risulta essere noto.

Che cos’è la Sindrome di Poland?

Sebbene ciò, gli specialisti hanno affermato che ciò che comporta irregolari formazioni strettamente connesse alla Sindrome di Poland risultano essere connesse al flusso circolatorio del sangue nelle arterie succlavie.

Pubblicità
Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Esse si trovano difatti alla destra e alla sinistra ed hanno il compito di conferire flusso sanguigno agli arti superiori ed a determinati vasi arteriosi che giungono alla testa. Risultano essere patologie peculiari della sindrome: le informità muscolari del petto, la sindattilia cutanea, la brahidattilia e le informità al seno.

Il trattamento curativo prevede operazioni chirurgiche ricostituenti, aventi lo scopo di acquisire una determinata simmetricità del corpo. La sindrome di Poland risulta essere una coesione di informità anatomiche congenite poste su una singolare zone del corpo, specificamente fra le strutture muscolari del petto toracico e dell’arto superiore ad esso annesso. Pertanto, i soggetti affetti da tale sindrome manifestano scorrette formazioni del corpo su di un solo lato, più precisamente nella zona delle spalle, delle braccia e della mano. Il denominativo risulta connesso ad Alfred Poland, il quale manifestava durante il 1841 le medesime anormalità fisiche.

Della Gran Bretagna, era un anatomista ed un noto chirurgo. Oggi giorni non vi sono statistiche dettagliate riguardo la propagazione della sindrome di Poland. Tuttavia, codesta insufficienza risulta connessa a determinate conformazioni patologie leggere, tali da essere quasi del tutto invisibili.

Cause della Sindrome di Poland

Sebbene molteplici siano gli studi a riguardo, il movente peculiare della sindrome di Poland risulta essere sconosciuto. Gli specialisti hanno redatto una duplice teoria, compresenza della modificazione del flusso del sangue nel corso dell’arteria succlavia, posta nella parte sintomatica del fisico.

L’arteria succlavia di destra e l’arteria succlavia di sinistra risulta essere dei vasi arteriosi essenziali che incidono sul flusso sanguigno e che riguardano:

  • L’area superiore toracica destra e l’area superiore toracica sinistra;
  • L’arto superiore destro e quello sinistro;
  • Le arterie vertebrali destre e quelle sinistre, principalmente quelle poste sul collo e che hanno la funzione di conferire sangue alla testa;

Primaria Teoria

A seconda del movente, la modificazione del flusso sanguigno nel corso dell’arteria succlavia risulta connesso alla formazione scorretta delle costole superiori. Tuttavia, formandosi in modo scorretto, la costola superiore del torace preme sull’arteria succlavia inferiore, contrastando il flusso sanguigno posto internamente.

Secondaria Teoria

A seconda del movente, la modificazione del flusso sanguigno nel corso dell’arteria succlavia risulta connessa allo scorretto embrione posto nella medesima arteria succlavia e nei corrispettivi rami.

Per tale motivazione, gli specialisti della medicina affermano che la teoria maggiormente rassicurante risulti essere la seconda. Ciò nonostante, bisogna svolgere maggiori ricerche, poichè le statistiche scientifiche ad oggi risultano non bastevoli. Affermano difatti che essa sia solitamente inusuale e che in rari casi risulti essere causa di genetica. Coloro che attestano codesta teoria hanno studiato gli svariati sondaggi di diagnosi.

Sintomi della Sindrome di Poland

Le anormalità del corpo su di un singolare lato, peculiari della sindrome di Poland risultano essere:

  • Sottosviluppo e mancanza del muscolo del petto sia grande che piccolo. Questo perchè la muscolatura di grandezza maggiore e quella di ridotta grandezza risulta essere posta sull’area superiore toracica, laddove posta è la mammella;
  • Inesistente coesione muscolare del petto allo sterno. Coloro che permettono codesta coesione risultano essere i tendini;
  • Sottosviluppo e mancanza del capezzolo, dell’areola e del tessuto ghiandolare mammario;
  • Dita delle mani corte e coese fra loro soltanto mediante l’epidermide;
  • Inesistenza della peluria nelle ascelle;
  • Informità scapolari ed alla spalla;

Tuttavia, svariati soggetti spesso non presentano codeste sintomatologie, sebbene vi siano determinati soggetti che manifestano informità nella struttura muscolare del petto, contrariamente ad ulteriori che manifestano sindattilia cutanea ed informità scapolari. Pertanto, ciascun soggetto affetto da sindrome di Poland manifesta una sintomatologia avversa.

In base alle variate ricerche in ambito clinico così come alle svariate sintomatologie, gli specialisti attestano che i soggetti affetti da sindrome di Poland non hanno soltanto sintomatologie strettamente connesse alla sindrome bensì spesso hanno ulteriori imperfezioni anatomiche quasi del tutto sporadiche.

Diagnosi

della Sindrome di Poland

Solitamente, gli specialisti della medicina evidenziano la sindrome attraverso un test specifico. Lo svolgimento di test maggiori, permette di accrescere determinate peculiarità strettamente connesse alla sindrome, così come ulteriori informità anatomiche impercettibili alla vista.

Test specifici portano il soggetto affetto da sindrome ad esporre le complessive sintomatologie allo specialista, il quale redige delle decisioni finali dettagliate.

Esame strumentale

Ciò che incentiva lo specialista a comprendere al meglio la sindrome di Poland risultano essere esami strumentali, tra cui:

I risultati ottenuti da tali esami incentivano la redazione delle cure di chirurgia maggiormente specifiche al fine di eliminare la sindrome.

Diagnosi tarda

La sindrome leggera risulta solitamente difficoltosa da evidenziare, specialmente durante l’età dello sviluppo oppure a seguito della stessa, e dunque nel momento in cui il fisico termina il processo di crescita. Ciò spiega la motivazione del perchè tale sindrome compromette lo stato salutare dei soggetti femminili in maniera leggera evidenziando la mancata formazione di una delle ghiandole mammarie.

Possibili cure della Sindrome di Poland

L’avanzamento del campo medico ha attestato che vi sono trattamenti curativi in grado di trattare le scorrette formazioni fisiologiche peculiari della sindrome di Poland. Le cure maggiormente consigliate prevedono la chirurgia, al fine di costruire nuovamente le aree anatomiche aventi informità. Ad oggi, codeste operazioni incentivano la cura di:

  • Mancanza oppure anormalità muscolari del petto grande e piccolo. Ciò consiste nella riscossione di fibre muscolari con conseguente trapianto toracico. L’obiettivo risulta essere quello di formare corrispondenza fra l’area salutare del fisico e quella affetta da sintomatologie. Gli specialisti affermano che i soggetti maschili devono assoggettarsi ad operazioni chirurgiche all’età di 13 anni, contrariamente ai soggetti femminili, le quali devono sottoporsi ad operazione durante alla conclusione della pubertà, soprattutto nel momento in cui il seno ha smesso di crescere;
  • Sindattilia cutanea, e dunque divisione delle dita coese mediante la pelle. La complessità varia a seconda della problematicità della sindattilia cutanea. Laddove la stessa si presenta preponderante, l’operazione diviene difficoltosa e maggiormente ardua da portare a termine. Solitamente, gli specialisti affermano che l’operazione debba essere svolta nel corso dei primari mesi di età, in quanto trattamenti prematuri abbassano la problematicità di formare anomalie maggiori agli arti;
  • Difetti alla gabbia toracica, ponendo all’interno cartilagini bioingegnerizzate. Risultano essere operazioni odierne che permettono di ottenere esiti eccellenti. Gli specialisti affermano che la fascia d’età favorevole al fine di ottenere risultati ottimali risulta essere alla conclusione della crescita fisica;

Prognosi

A seconda della complessità della sindrome la prognosi risulta avversa. Difatti, i soggetti affetti da sindrome preponderante hanno maggiore difficoltà di svolgere uno stile vitale regolare, contrariamente a quelli affetti da sindrome leggera, i quali a seguito di trattamenti curativi specifici, si vedono poter svolgere uno stile di vita sano e regolare.

Pubblicità

1 COMMENTO

  1. buona sera, ho letto le informazioni che cercavo sulla sindrome di poland, perché ho un pettorale più piccolo dell’altro, è volevo saperne di più ad esempio che tipo di allenamento motorio dovrei eseguire che vada bene per il mio corpo è se c’è alte curiosità fondamentali da sapere su questa sindrome, cordiali saluti.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.