1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Psoriasi Inversa: che cos’è, sintomi, cause, diagnosi e possibili cure

Psoriasi Inversa: che cos’è, sintomi, cause, diagnosi e possibili cure

Che cos’è la psoriasi inversa?

Risultante essere una tipologia di psoriasi peculiare, la cui caratteristica sta nel causare placche e macchie di tonalità rossa nella zona delle piaghe della cute, è la psoriasi inversa.

Quest’ultima, compromette specialmente la zona ascellare, inguinale, ombelicale, dei genitali e perianale contrariamente ai soggetti femminili, dove subentra specialmente nella zona al di sotto del seno.

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

Conosciuta ugualmente col denominativo di psoriasi invertita, acne inverso, psoriasi fessurale e intertriginosa, è la psoriasi inversa.

Sintomi della psoriasi inversa

Pecualiari tracce della psoriasi inversa risultano essere le macchie di tonalità rossa, levigate e luminose. Nel caso in cui dovessero essere di proliferazione compresa, codeste chiazze non risultano essere particolarmente presenti, poiché poste internamente alla piega della cute. Nel caso in cui dovessero essere parzialmente allargate, risultano percettibili ugualmente intorno alla piega della cute.

Codesta patologia risulta particolare in quanto, contrariamente ad ulteriori tipologie di psoriasi, non causa macchie rugose, squamature, cute con crosticine e pustole. Codesta caratteristica risulta legata all’area compromessa, che risulta essere zona particolarmente umidificata. Risulta essere solitamente coesa ad un ulteriore tipologia di psoriasi, e dunque la psoriasi a placche.

Quest’ultima, compromette specialmente la salute dei gomiti, delle ginocchia, del cuoio capelluto e della schiena e risulta essere causa di macchie rossastre superficiali, superficialmente al quale subentrano desquamazioni biancastre e argentacee, ispessite ed essiccate. Dalla compresenza di una gravosa psoriasi inversa, risulta possibile vedere il subentro di diversificate complicazioni, quali:

  • rossori causa temperature calde e sudore
  • infezioni da funghi, soprattutto da candida albicans
  • infezioni da batteri
  • lichenificazione, e dunque spessore differenziabile della cute, che causa durezza e secchezza
  • complessità durante i rapporti sessuali, causa di insicurezza
  • sottigliezza della cute, causa dell’utilizzo per lunghi lassi temporali di corticosteroidi
  • smagliature, dovute al consumo di prodotti farmacologici per la cura della psoriasi inversa

Solitamente, lo sviluppo di macchie cutanee risulta essere un eccellente motivazione al fine di richiedere consulto specialistico e sottoporsi a visite mediche. La diagnosi rapida risulta ottimale, poiché incentiva il trattamento della patologia nel momento in cui la proliferazione delle macchie risulta causa di un’infezione ridotta.

In aggiunta, permette al soggetto di chiedere informazioni in merito ai trattamenti e agli atteggiamenti comportamentali efficienti al fine di tenere sotto controllo i sintomi.

Cause della psoriasi inversa

Risultante essere una patologia autoimmune, il cui movente causa risulta ignoto, è la psoriasi inversa. Non risulta essere conosciuto totalmente il motivo che causa la scorretta funzionalità delle difese immunitarie peculiari della sindrome.

Naturalmente, vi sono differenti fattori, tra cui il fatto che la patologia risulti essere di derivazione genetica. Pertanto, i soggetti affetti da psoriasi inversa non soltanto sono latori della modificazione genetica, altresì tendono ad essere catturati da particolari fattori e condizioni. Tra queste, vi sono:

  • eccessivo esaurimento
  • bruciature solari, nonché lesioni ai danneggiamenti della cute causa di eruzioni della cute, il cui denominativo è fenomeno di Koebner
  • utilizzo di prodotti farmacologici, quali prodotti medicamentosi contenenti litio, antimalarici, indometacina, chinidina e inderil
  • infezioni da streptococco
  • allergie
  • temperature del clima
  • alimentazione

A seconda di quanto affermano gli studiosi, i trigger non manifestano lo stesso esito su ciascun soggetto.

Ciò sta a significare che un trigger ha la capacità di causare l’eruzione della cute peculiare di un soggetto sprovvisto di conclusioni. Nei soggetti affetti da psoriasi, la compresenza di obesità risulta essenziale movente causa della psoriasi inversa.

Tutto questo è legato alle molteplici pieghe della cute che costituiscono il corpo dei soggetti affetti da obesità, specialmente nella zona addominale e del collo.

Diagnosi della psoriasi inversa

Solitamente, gli specialisti redigono la diagnosi susseguentemente ad un estrapolazione delle sintomatologie ed un test specifico con annessa anamnesi. Al fine di redigere la diagnosi della psoriasi inversa, risulta essenziale la compresenza di pieghe della cute e chiazze rosse, levigate e luminose.

La psoriasi inversa sviluppa eruzioni della cute similari alla dermatite seborroica, spesso confusa con la patologia. Al fine di differenziarle, vi sono dei particolari, quali:

  • tonalità delle chiazze, le quali nella patologia di psoriasi inversa risultano rosse, contrariamente alla dermatite seborroica, la cui tonalità è similare al color salmone
  • struttura delle macchie e conformazione

Possibili cure della psoriasi inversa

Non vi sono terapie curative particolari in merito alla psoriasi inversa, sebbene vi siano terapie sintomatiche, che tengono sotto controllo i sintomi al fine di conferire consolazione al soggetto ed ovviare il fastidio. Fra le terapie sintomatiche, vi sono:

  • corticosteroidi da utilizzare per via topica
  • fototerapia
  • prodotti farmacologici immunosoppressori

A codeste terapie, in aggiunta, risulta opportuno inserire ulteriori cure da prendere in considerazione nel caso in cui vi siano infezioni della cute, quali antibiotici e antimicotici, in base al fattore causa.

Corticosteroidi per via topica

Risultanti essere preponderanti prodotti farmacologici antinfiammatori, risultano essere i corticosteroidi. Nel caso di psoriasi inversa, questi risultano in pomata, da utilizzare nelle zone affette da chiazze rosse.

Codesti prodotti farmacologici risultano essere particolarmente efficienti e risultano essere la terapia migliore in caso di psoriasi inversa. Ciò nonostante, se utilizzati in maniera inadeguata, risultano causare effetti indesiderati, e dunque ispessimento della cute, fuoriuscita di smagliature, teleangectasia e preponderante sviluppo di peluria sul corpo.

Fototerapia

Risultante essere una terapia costituita sull’utilizzo di luminosità da parte dei raggi UVB, è la fototerapia. In tal caso, l’esporsi a codesti raggi allenta lo sviluppo cellulare che causa chiazze peculiari della patologia.

La fototerapia, sotto forma di trattamento per le sintomatologie della psoriasi inversa, subentra solo nei soggetti affetti da psoriasi inversa preponderante. Dunque, risulta efficiente soltanto su codesti soggetti.

Prodotti farmacologici immunosoppressori

Gli immunosoppressori risultano essere prodotti medicinali aventi la capacità di abbassare l’efficienza delle difese immunitarie.

In compresenza di una patologia autoimmune, le caratteristiche degli immunosoppressori risulta ottimale, poiché affievolire i risultati causa del malfunzionamento delle difese immunitarie. Adoperati soltanto nel momento in cui corticosteroidi e fototerapia non conferiscono risultati, gli immunosoppressori maggiormente adoperati risultano essere:

  • ciclosporina
  • metotrexato
  • tacrolimus

Al fine di tenere sotto ispezione le sintomatologie, risulta essenziale fare fede a trattamenti fai da te, quali:

  • prestare riguardo alla pulizia del corpo
  • svolgere bagni roventi con detergenti delicati
  • utilizzare pomate idratanti e emollienti
  • ovviare l’utilizzo di detergenti forti
  • controllare l’esaurimento
  • dimagrire
  • prediligere l’esposizione ai raggi solari per non più di 20 minuti
  • ovviare la consumazione di bevande alcoliche
  • ovviare lo sfregamento, al fine di ridurre eventuali infezioni

Nozioni non bastevoli riguardo il movente della psoriasi inversa, tuttavia, causa impossibilità di prevenzione.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.