1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Prolasso Rettale: che cos’è, sintomi, cause, diagnosi e possibili cure

Prolasso Rettale: che cos'è, sintomi, cause, diagnosi e possibili cure

Il Prolasso Rettale è una patologia che interessa la zona pelvica che può pregiudicare notevolmente la qualità di vita di un individuo in quanto si caratterizza dalla fuoriuscita di un tratto di intestino retto dal canale anale.

E’ una condizione che genera notevole disagio e spesso può provocare notevoli complicazioni se non si interviene tempestivamente anche se la gravità varia a seconda di diversi fattore come sesso, età, stile di vita.

sintomi sono molteplici ma nella maggior parte dei casi il soggetto affetto dal Prolasso riconosce immediatamente che qualcosa non procede nel verso giusto ed è necessario in tutti i casi consultare il proprio medico di base. 

Pubblicità
Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Tuttavia non dovete allarmarvi poiché esistono numerosi trattamenti chirurgici più o meno invasivi in base alla gravità del caso, ma il problema è risolvibile.

Essere informati è di fondamentale importanza sia per poter intervenire in modo tempestivo sia perchè la prevenzione permette di evitare spiacevoli sorprese in futuro.

Leggendo questo breve articolo scoprirete tutto quello che c’è da sapere circa il Prolasso Rettale, che cos’è, quali sono i sintomi e le cause, in che modo viene diagnosticato ed in che cosa consiste la cura. Scopriamo ora insieme qualcosa insiem !

Che cos’è il Prolasso Rettale?

Come accennato in precedenza il Prolasso Rettale è una patologia clinica che interessa i muscoli e gli organi del bacino e del ventre e si caratterizzare per la fuoriuscita anomala di un tratto di intestino retto dal canale anale cui molto spesso si associano anche altre condizioni.

Tale fuoriuscita è dovuta all’ indebolimento del pavimento pelvico, un insieme di muscoli e parete che hanno il compito di sostenere e mantenere nella posizione fissa alcuni organi, come l’ utero, la vescica e l’ intestino retto.

Tuttavia vi possono essere numerosi fattori che possono generare un deterioramento e una lacerazione delle pareti pelviche comportando l’ insorgere di diverse problematiche, come  in questo caso avremo una parte del retto che esce dalla sua posizione abituale generando non pochi problemi e successivamente vedremo come si può intervenire.

Generalmente è una patologia che interessa soprattutto le persone adulte ma non sono pochi i casi riscontrati su individui di eta inferiore ai 20 anni.

Ricordiamo che il retto è una parte di 10-15 cm di intestino retto che si collega al canale anale ed è formato da 3 sezioni:

  • la mucosa
  • il tessuto muscolare
  • il mesoretto

Il Prolasso Rettale può interessare una di queste 3 sezioni e possiamo perciò distinguere tra:

  • prolasso rettale parziale: interessa solo la mucosa
  • prolasso rettale completo: interessa il tessuto muscolare con totale fuoriuscita
  • Intussuscezione interna rettale: il retto non fuoriesce ma ruota e slitta su sè stesso trovandosi poi in posizione anomala

Cause e Sintomi del Prolasso Rettale

Il mondo medico non è riuscito ad individuare una causa precisa che provochi il Prolasso Rettale tuttavia si ritiene con elevata probabilità che sia generato da una lacerazione dei tessuti pelvici, indebolimento che può essere aggravato dalla presenza di altre condizioni come:

  • diarrea
  • costipazione
  • gravidanza
  • tumori
  • ernia del disco
  • interventi nella zona pelvica
  • fratture delle anche
  • bronchite cronica

Sintomi sono numerosi e differenti e possono variare a seconda del sesso, dell’ età e della gravità ed è possibile riscontrare:

  • diarrea
  • mal di stomaco
  • sangue nelle feci
  • costipazione
  • ulcere anali
  • fuoriuscita del retto dal canale anale
  • incontinenza fecale

Fate attenzione nel caso più grave in cui vi sia una fuoriuscita di un consistente tratto di retto poiché potrebbe interrompersi la circolazione quindi il sangue potrebbe non arrivare nel tratto fuoriuscito il quale potrebbe andare in necrosi e dover essere successivamente asportato.

Diagnosi del Prolasso Rettale

Nei casi più semplici in cui l’ intestino non si trovi nella sua posizione normale sarà necessario una semplice visita medica con la quale si potrà accertare lo stadio di gravità e determinare il trattamento da adottare.

Nei casi più complessi il medico di base potrà prescrivere, dopo una prima analisi, altri accertamenti mediante:

  • colonscopia, procedura invasiva ed alquanto fastidiosa ma non comporta notevoli rischi per la salute se non un minimo livello di dolore;
  • Sigmoidoscopia, l’ urologo procederà all’ esame mediante l’ utilizzo di una sonda somministrando al paziente dei leggeri tranquillanti al fine di limitare le sensazioni di fastidio;
  • Proctoscopia, procedura che prevede l’ utilizzo di un clistere
  • defecografia, radiografia che prevede una procedura complessa mediante l’ adozione di un fluoroscopio e raggi X al fine di avere delle immagini in tempo reale

Possibili cure del Prolasso Rettale

Non sempre sarà necessario intervenire chirurgicamente in quanto è possibile adottare una soluzione di tipo conservativo che prevede diete ricche di fibre, bere molta acqua, e l’ utilizzo di lassativi che permettono di evacuare il retto ed il canale anale.

Nei casi più gravi bisogna procedere in modo chirurgico distinguendo tra:

  • approccio addominale, il paziente sarà sottoposto ad un intervento che ha l’obiettivo di recidere il tratto fuoriuscito e con una successiva fissazione del retto alle pareti; poichè è una procedura invasiva che può comportare alcune complicazioni viene effettuata solo su adulti la cui condizione psico-fisica permetta di sostenere il peso di tale trattamento;
  • approccio perineale, adottata nei confronti di pazienti anziani o con patologie pregresse che potrebbero aumentare la probabilità di complicazioni durante l’ intervento;

In alcuni casi, poichè sono interventi non di routine, possono generarsi alcune problematiche post-operatorie:

  • sanguinamento anale
  • dolori pelvici
  • affaticamento
  • febbre
  • ulcere rettali
  • nuovo prolasso rettale
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.