1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Orzo: che cos’è, proprietà e tipologie

Orzo: che cos’è, proprietà e tipologie

L’Orzo è uno dei più utilizzati e conosciuti cereali al mondo utilizzato principalmente come ingredienti di base di alcune diete alimentari.

E’un elemento naturale dotato di importanti ed efficaci proprietà che vengono sfruttate nei trattamenti fitoterapici e nella medicina olistica e nei rimedi omeopatici.

Originario dell’ Asia, questa coltura si ritiene che venga utilizzata a partire dal X- VII millennio a.C. in Medio Oriente.

Pubblicità
Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Dalle coltivazioni nelle campagne l’ Orzo diventa l’ elemento fondamentale per la preparazione di ricche e gustose pietanze e bevande che diventano dei veri e propri integratori alimentari utilissimi per rinforzare il proprio sistema sanitario e donare forza ed energia all’ intero organismo.

Leggendo questo breve articolo scoprirete tutto quello che c’è da sapere circa questo ingrediente, che cos’è, quali sono le sue proprietà, quali e quanti sono le tipologie e i modi di poter utilizzarlo. Scopriamo ora insieme qualcosa in più!

Che cos’è l’Orzo?

L’ Orzo è un cerale appartenente alla famiglie delle Poaceae del genere Hordeum Vulgare di origine Asiatica; è una pianta annuale di tipo erbaceo con dimensioni modeste poichè raggiungere i 120 cm circa di altezza.

E’ stata una tra le prime piante ad essere coltivata dall’ uomo nella storia.

Attualmente la produzione di questo cerale in Italia rappresenta circa il 7% dell’ intera produzione del settore con circa, secondo alcuni dati statistici, 370000 ettari di terreni e campi coltivati; secondo il FAO, Faostat, sarebbe la Russia a detenere il primato nella coltivazione di questa pianta con circa 1,5 milioni di Tonnellate prodotte ogni anno.

L’ Orzo viene coltivato per essere successivamente come pianta foraggiera e quindi come alimento per il bestiame inoltre è l’elemento principale per la produzione del Malto, birra, whisky, farina al malto e caffè d’ orzo.

Le foglie dell’ arbusto sono lanceolate ed alterne caratterizzate da una lamina ed auricole di grandi dimensioni mentre i fiori sono ermafroditi con pistilli pelosi e tre stami raggruppati nelle cosiddette spighe formate dalle glumelle ; vengono prodotti dei frutti che possono assumere varie tonalità in base al tipi di specie e sottospecie di pianta con  gradazioni che oscillano dal bianco, al giallo, al rosso fino al nero.

Da questa infiorescenza è d’ obbligo parlare della cariosside ossia un frutto secco indeiscente, alla maturazione non si apra naturalmente per fare uscire il seme, e monospermio ossia contenente un singolo seme il quale è contenuto da un albume farinoso denominato endosperma ricco di amido.

Perciò la cariosside dell’ orzo è soprannominata Malto d’Orzo, i chicchi una volta giunti a maturazione sono pronti per una lunga lavorazione che prevede una maceratura con l’acqua, dopo una settimana vengono introdotti nella camera di germinazione dove avviene l’ essiccatura che comporta una riduzione ad un livello del 7-8% dell’ umidità.

La riduzione dell’ umidità è dovuta alla formazione degli enzimi idrolitici responsabili della trasformazione degli amidi prima in molecole di maltosio mentre le proteine vengono trasformate in aminoacidi.

Tipologie di Orzo

Esistono, oltre alle diverse specie di piante, diversi tipi di Orzo che si differenziano gli uni dagli altri in base al tipo di lavorazione, distinguiamo perciò tra:

  • Orzo Perlato, è estratto dalla cariosside della quale si sfrutta l’ embrione ed è ricco di zuccheri e amidi e una basse concentrazione di glutine ed è particolarmente adoperato per la sua alta digeribilità e facilità di utilizzo infatti la sua cottura è molto rapida e non necessita di stare in ammollo nell’acqua perché privo della membrana.
  • Orzo Solubile, è utilizzato come caffè e segue la stessa preparazione ossia viene tostato, macinato finemente e messo nella normale macchinetta del caffè; il sapore è più amaro ed esotico al quale si può aggiungere zucchero, miele, latte.

Proprietà dell’ Orzo

L’Orzo è un cerale veramente ricco di proprietà uniche come:

  • facile da coltivare, possiede un ciclo di vita e di maturazione relativamente breve;
  • resistente alle malattie, la pianta non richiede l’utilizzo di particolari sostanze contro gli insetti perché particolarmente resistente ai loro attacchi, ad essere aggredita da spore e funghi e poco reattiva agli sbalzi climatici a differenza del frumento;
  • non necessita di campi particolarmente coltivati e in ordine,ma sorge anche in terreni difettosi resistendo al elevati livelli di salinità ma dobbiamo evidenziare che soffre dei climi rigidi;
  • cresce velocemente anche nei terreni secchi perché non necessita di enormi quantità di acqua;

L’ Orzo non poiché forma glutine non deve essere utilizzato nell’ alimentazione delle persone celiache.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.