1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle(1 voti, voto medio: 5,00)
Loading...

Gola Arrossata: che cos’è, sintomi, cause e possibili cure

Gola Arrossata: che cos'è, sintomi, cause e possibili cure

Quello della gola arrossata, è un caratteristico sintomo, il quale può esordire durante molteplici patologie e/o disturbi. Nel dettaglio, la gola arrossata è dovuta a processi infiammatori che si sviluppano nella faringe.

La gola arrossata può essere un sintomo unico, ma anche sovente seguito da ulteriori sintomi, siano essi più o meno intensi, varianti in base al disturbo o alla patologia che ha generato l’infiammazione.

All’origine vi sono comunque molteplici fattori, dalla differente origine e gravità. Nonostante si possa trattare il disturbo anche per via sintomatica, per eliminarlo del tutto, bisogna eliminare la causa all’origine.

Sintomi della Gola Arrossata

Abbiamo dunque visto che la gola arrossata si manifesta in seguito ad infiammazione alla faringedove si possono manifestare anche ulteriori sintomi come dolore o bruciore, mal di gola, e gonfiore. Non sono da escludere secchezza, prurito alla gola, sensazione di un corpo estraneo presente.

Pubblicità
Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Visto che la gola arrossata è accompagnata sovente da dolore, si può talvolta far fatica ad ingerire addirittura gli alimenti; l’intensità può esser tale da impedire anche di deglutire la saliva. Comunque, la gola arrossata può esser accompagnata da molteplici sintomi, i quali variano in base al disturbo o patologia all’origine. I principali sono:

  • Naso che cola, naso chiuso, starnuti, mal di testa o catarro in gola, tipici delle malattie di raffreddamento ed influenzali.
  • Tosse da reflusso, dovuta particolarmente al reflusso gastroesofageo.
  • Tosse allergica, in presenza di allergie.
  • Febbre, quale sintomo primario di influenza, raffreddamento ed AIDS.
  • Placche alla gola, dovute ad una probabile infezione in corso.
  • Raucedine, comune a malattie da raffreddamento, reflusso gastroesofageo tumori alla gola.
  • Gonfiore alle tonsille, tipico proprio della tonsillite.
  • Mal di testa, comune alle patologie o disturbi che possono indurre ad infiammazione od arrossamento alla gola.

Cause della Gola Arrossata

Abbiamo dunque detto che la gola arrossata è da considerarsi sintomo legato ad infiammazioni della faringe, e quindi sintomo della faringite. Sono molteplici le cause che possono indurre alla faringite, siano essi semplici ma anche gravi.

Tra i principali disturbi e/o patologie che possono dar vita ad un arrossamento alla gola troviamo:

  • Malattie da raffreddamento
  • Malattie infettive, come faringiti batteriche, virali, mononucleosi, tonsillite, influenza e così via, causate da:
    ➜ Batteri, quali Streptococcus pneumoniae, Haemophilus influenzae, Mycoplasma pneumoniae…
    ➜ Virus, quale influenzale, mononucleosi…
    ➜ Funghi.
  • Allergie da polline, muffa, pelo d’animale, acari della polvere…
  • Elevata secchezza ambientale, sia in casa che al lavoro
  • Inalazione di sostanze irritanti prolungate, come fumo di sigaretta, smog, sostanze tossiche ed irritanti…
  • Elevato sforzo muscolare della faringe, tipo quando si parla molto, si canta od urla
  • Reflusso gastroesofageo, dove la risalita degli acidi gastrici determina proprio infiammazione od arrossamento alla gola.

Vi sono casi però dove la gola arrossata può esser dovuta a patologie ben più gravi, tra le quali distinguiamo:

  • AIDS
  • Tumori alla gola
  • Tumori al cavo orale.

Possibili cure alla Gola Arrossata

Visto che è un sintomo, il trattamento della gola arrossata è legato al disturbo o patologia che vi è all’origine. 

La gola arrossata ed infiammata può esser curata mediante terapie sintomatiche, a base di farmaci ad azione antiinfiammatorie ed antidolorifica, come i FANS, Farmaci Antinfiammatori Non Steroide. I suddetti farmaci vengono sovente venduti nella forma in spray per mucosa orale, e quindi da nebulizzare in gola, in collutorio, per effettuare gargarismi, o in pastiglie, da sciogliere in bocca. Un classico è proprio il flurbiprofene. 

Si possono somministrare i FANS anche per via orale, dove i principi attivi sono il ketoprofene morniflumato. Il paracetamolo è un antipiretico di solito adoperato per curare la febbre, nonostante funga anche da analgesico, utile per alleviare il dolore tipico della gola arrossata. L’attività antinfiammatoria è nulla, per cui, il principio attivo tratta il dolore e non l’infiammazione.

Gli antibiotici risultano utili laddove la gola arrossata sia stata causata da patologie infettive batteriche; nei casi contrari, il farmaco risulta inutile e può addirittura indurre al fenomeno dell’antibiotico-resistenza. Nel momento in cui gola arrossata è dovuta ad infezioni virali fungine, utili possono essere i farmaci antivirali od antifungini; si dovrà in questi casi segnalare il microorganismo responsabile.

Con le allergie, il medico prescrive solitamente antistaminici farmaci corticosteroidi, mentre il reflusso gastroesofageo può richiedere la somministrazione dii gastroprotettori. 

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.