1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Dieta per Prendere Peso: che cos’è, come funziona, indice di massa corporea e cosa mangiare

Dieta per Prendere Peso: che cos’è, come funziona, indice di massa corporea e cosa mangiare

La società impone degli standard fisici non sempre facili da rispettare, le donne devono essere formose, gli uomini muscolosi ma mai in sovrappeso.

Nel cercare di arrivare a questi utopistici ideali di bellezza molto spesso ci si imbatte in delle difficoltà.

Che cos’è la dieta per prendere peso?

Pubblicità
Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

La più comune difficoltà riscontrata è sicuramente quella di perdere peso, i chili di troppo sono veramente duri a morire.
Tuttavia, nonostante questo sia il problema da cui è affetta gran parte della popolazione, c’è una parte di essa che vive il problema opposto: la difficoltà del prendere peso.

Sfatiamo il mito: ingrassare è tanto difficile quanto dimagrire. Per quanto una persona tendenzialmente magra e sottopeso possa mangiare, molto difficilmente potrà raggiungere il suo peso-forma.

Inoltre, bisogna fare anche i conti con il fatto che essere sottopeso può generare tanto disagio quanto ne può provocare essere sovrappeso: non si trovano vestiti della propria taglia, si è sempre costretti a indossare cinture se non addirittura ad acquistare alcuni capi nei reparti per bambini.

Indice di Massa Corporea (BMI – Body Mass Index)

L’indice di massa corporea è un buon modo per capire se si è meno in pesoforma. Esso esprime il peso in chilogrammi diviso per l’altezza espressa in metri al quadrato. Se il suo valore è:

  • Compreso tra 18,5 e 25, si può dire di essere normopeso
  • Maggiore di 25, si può dire di essere in sovrappeso
  • Minore di 18,5 si può dire di essere sottopeso

Come funziona la dieta per prendere peso

Nel momento in cui si vuole mettere peso si comincia ad ingurgitare qualsiasi cosa ci capiti a tiro, per lo più cibo spazzatura, credendo possa funzionare. In realtà, molto spesso si ottiene l’effetto opposto e si perde ulteriormente peso. Questo perché bisogna fare la fondamentale distinzione tra:

  • Ingrassare, che fa aumentare soltanto il grasso non sano per il nostro organismo
  • Aumentare di peso, che fa aumentare il grasso, il tono muscolare e la quantità d’acqua nel nostro organismo in proporzione.

Alle persone sottopeso, naturalmente, è consigliata la seconda opzione.

Tuttavia, per quanto la magrezza possa dipendere da diversi fattori (come metabolismo veloce, scarso appetito, problemi psicologici, cattive abitudini alimentare), bisogna anche considerare che c’è un limite: la fisicità della persona.
Una persona di ossatura e muscolatura minuta non potrà, ad esempio, mai superare i 40-50 chili.

Cosa mangiare per prendere peso

La chiave per prendere peso è quella di introdurre nel nostro organismo tutti i macro-nutrienti di cui ha bisogno, e quindi di avere un’alimentazione più ricca e completa possibile. In particolare, si consiglia di consumare grandi quantità di:

  • Pasta, pane e cereali, per l’apporto carboidrati
  • Legumi, per l’apporto di ferro
  • Frutta secca
  • Verdura, per l’apporto di minerali e vitamine
  • Carne bianca (petto di pollo, tacchino, vitello, coniglio), per l’apporto proteico
  • Pesce
  • Latte, latticini, yogurt intero
  • Uova
  • Grassi, che devono essere principalmente di origine vegetale, come l’olio d’oliva (molto sconsigliati sono il burro, la margarina o altri tipi di oli)

Invece, si consiglia di consumare quantità moderate di:

  • Carne rossa (vitellone, bue, manzo, mucca, maiale)
  • Insaccati (prosciutto, bresaola, salame)
  • Molluschi e crostacei
  • Lardo

Ovviamente, oltre a cosa si mangia bisogna stare attenti anche alla quantità: fondamentale è il numero di pasti che si fanno in una giornata. Il numero consigliato è cinque:

  • Colazione
  • Spuntino di metà mattinata
  • Pranzo
  • Spuntino di metà pomeriggio

E’ importante fare questo numero di pasti anche se si ha poca fame.

Se anche così non si dovesse riuscire ad aumentare di peso ci si può rivolgere ad un medico professionista per valutare l’ipotesi di assunzione di integratori adatti.

Anche nell’assunzione di integratore, tuttavia, bisogna ricordare che essi non devono mai sostituirsi ad un’alimentazione sana ed equilibrata.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.