1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Bilirubina: che cos’è, a cosa serve, come si misura e risultati test

Bilirubina: che cos'è, a cosa serve, come si misura e risultati test

La Bilirubina è un pigmento biliare riconoscibile dal suo colore giallo-arancione che viene prodotto dal nostro corpo in seguito al processo di produzione, distruzione, e degradazione dei Globuli Rossi.

E’ molto importante controllare che la Bilirubina poiché nel caso di malfunzionamento del processo di Catabolismo dei Globuli Rossi, se le molecole non vengono correttamente demolite il nostro organismo assisterà ad una comune condizione denominata Ittero, ossia la pelle e gli occhi assumono un colorito giallognolo causato dall’eccesso di pigmento in circolazione.

Leggendo questo breve articolo potrete conoscere tutto quello che c’è da sapere circa tale sostanza, che funzione svolge nel nostro organismo, e quali sono i test necessari per mantenere la situazione sotto controllo e non farsi cogliere di sorpresa. Scopriamo ora qualcosa in più!

Che cos’è la Bilirubina e a cosa serve ?

La Bilirubina è un pigmento presente nella Bile di color giallo-arancione prodotto in seguito al Catabolismo dei Globuli Rossi i quali in media vivono per circa 100-130 giorni.

Garcinia Cambogia

Il nostro organismo ha bisogno di Ferro, e mentre nuovi Globuli Rossi vengono prodotti altri che hanno già svolto il loro compito devono essere “riciclati” grazie alla Milza che svolge a riguardo un ruolo fondamentale; i materiali di scarto vengono accorpati grazie a tale organo con la Bilirubina per poi unirsi all’Albumina raggiungendo il Fegato.

Si parla quindi di Bilirubina Diretta o Bilirubina Coniugata differenziandola da quella Indiretta che comprende le molecole che ancora devono essere processate dal Fegato.

Se abbiamo dei malfunzionamenti nei processi di escrezione e di espulsione della Bilirubina si assiste ad una condizione definita IPERBILIRUBINEMIA nei livelli del sangue e quindi anche nei tessuti dando vita a quello che viene definito in gergo medico Itteroriconoscibili dal colorito giallognolo che assume la pelle.

Ecco qual è il ciclo metabolico della Bilirubina:

  1. Passa nella Bile
  2. Dalla Bile alla Cistifellea
  3. Dalla Cistifellea all’ Intestino Tenuo
  4. Gli Enzimi B la trasformano in Bilirubina Semplice
  5. La B.Semplice è convogliata nella Flora Intestinale
  6. La Flora Intestinale la trasforma in Urobilinogeno
  7. L’ Uriilinogeno viene in parte espulso attraverso le urine, una parte ttraverso le fece, e una parte torna nel fegato e viene convogliato nella Bile

Ricordiamo che la percentuale % di Bilirubina viene prodotta dalla Milza e si trova nei linfonodi, nel midollo osseo e nel fegato

Perchè controllare i livelli di Bilirubina ?

I livelli Bilirubina vengono controllati con delle semplici Analisi del Sangue al fine ci verificare:

  • funzionalità epatica
  • diagnosticare malattie del fegato come cirrosi, epatiti, o calcoli
  • ittero neonatale
  • controllare i pazienti affetti da anemia falciforme

Inoltre per controllare che tutto sia nella norma è bene verificare i seguenti parametri:

  • Bilirubina totale =0,3-1,0 mg/dL o 5,1-17,0 mmol/l
  • Bilirubina diretta =0,1-0,3 mg/dL o 1,7-5,1 mmol/L
  • Bilirubina indiretta= (Bilirubina totale – bilirubina diretta)

Tuttavia i valori possono variare da persona a persona anche a seconda dell’ età perciò è bene consultare sempre il proprio medico di base.

Squilibri nei livelli della Bilirubina

In seguito alle analisi del sangue è possibile riscontrare tre situazioni

  1. Bilirubina normale
  2. Bilirubina Alta che può essere causata da cirrosi, alcolismo, ansia, sindrome di Gilbert
  3. Bilirubina Bassa che può essere causata da cirrosi, epatiti, problemi al pancreas.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.