1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Virus mortale dei maiali delta coronavirus potrebbe attaccare l’uomo

Virus mortale dei maiali delta coronavirus potrebbe attaccare l'uomo

Nel 2012 in Cina è stato scoperto un nuovo virus, il Deltacorona virus, che generalmente colpisce i maiali, ma potrebbe estendersi anche ad altre specie animali, o addirittura agli esseri umani.

Tale virus sembra essere una via di mezzo tra la SARS e la MERS.

La SARS, o sindrome respiratoria acuta grave, è un disturbo provocato dal virus SARS-CoV, nonché una forma virale di polmonite, che può divenire letale per i soggetti che ne sono affetti. Nel corso degli anni 2002 e 2003 ha causato circa 774 morti.

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

La MERS, o sindrome respiratoria del Medio Oriente, è una malattia infettiva causata dal Coronavirus, con sintomi iniziali simili a quelli dell’influenza, che poi va a colpire il sistema respiratorio, arrivando a causare anche la morte. La più recente epidemia di MERS ha colpito l’Arabia Saudita, causando circa 708 morti.

Il Deltacorona virus è stato studiato con particolare attenzione a partire dal 2014, in seguito ad un’epidemia che ha colpito gli Stati Uniti.

I principali sintomi che potrebbero segnalarne la presenza sono: vomito, diarrea, dolori muscolari, febbre, problemi respiratori e mal di testa.

Secondo alcuni studi dell’Ohio State University, pubblicati sul Proceedings of The National Academy of Sciences (PNAS), che il virus tende a legarsi ai recettori delle cellule che rivestono le vie respiratorie e l’apparato digerente.
Una volta che si è legato ad essi, può facilmente infettare l’ospite per poi replicarsi al suo interno.

Come sostiene anche il Dottor Scott Kennedy, principale autore dello studio universitario, infatti: “Un recettore è come una serratura nella porta. Se il virus può aprire la serratura, può entrare nella cellula e potenzialmente infettare l’ospite. A quel punto, è solo questione di potersi replicare all’interno delle cellule e causare malattie negli animali e negli esseri umani”

Per il momento, secondo recenti dati,tale virus ha colpito soltanto specie animali, e non si è ancora diffuso tra gli esseri umani.

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.