1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Sommacco: che cos’è, proprietà, benefici, tipologie, utilizzi e controindicazioni

Sommacco: che cos’è, proprietà, benefici, tipologie, utilizzi e controindicazioni

Risultante essere una spezia dal gusto agrumato, il sommacco tende ad essere estratto dall’arbusto proveniente dal continente Europeo meridionale e dal Medio Oriente così come in Italia.

Anticamente così come oggi, tende ad essere adoperato in ambito culinario e nel campo medico tradizionale date le caratteristiche benefiche antibatteriche, antinfiammatorie ed antiossidanti.

Che cos’è il Sommacco?

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Proveniente dal nome latino Rhus Coriaria, il sommaco risulta essere un arbusto arbustivo facente parte del complesso delle Anacardiaceae e che si propaga nel continente Europeo meridionale e nei paesi del Medio Oriente. Non deve essere imbrogliato col sommacco proveniente dall’America oppure il sommacco della Virginia, solitamente adoperati al fine di decorare ambienti.

Tale arbusto tende a giungere ad un’altura pari ai 3 metri ed ha un fogliame formato da un’infiorescenza con pannocchie. L’utilizzo del sommacco rimonta a decenni. Difatti, la polverina dalla tonalità porpore tende ad essere ricavata dai frutteti di tale arbusto e tende ad essere adoperata in ambito culinario sotto forma di spezia così come trattamento curativo naturale all’interno del campo medico tradizionale.

Sino a metà ‘900, tale arbusto tendeva ad essere adoperato per quanto concerne il trattamento dell’epidermide data la compresenza di tannini e all’interno del campo industriale della tintoria al fine di dare colore ai tessuti. Ad oggi, sebbene sia alquanto sviluppato in Italia, non tende ad essere eccessivamente adoperato e si presenta come un arbusto risanante. Risulta possibile rintracciare tale frutteto all’interno di terre in-fertilizzate e secche.

Tipologie di Sommacco

Risultante essere un albero rientrante nel complesso delle Anacardiacee, il sommacco (oppure sommaco) risulta essere precario e modifica la sua tonalità di fogliame a seconda della stagionatura.

Sommacco siciliano

Ulteriore denominativo del Rhus Coriaria risulta essere sommacco siciliano. In Sicilia difatti elevati risultano essere i quantitativi, specialmente a Palermo ed a Trapani.

Sommacco Selvatico

Il rhus typhina oppure sommacco maggiore risulta essere il sommaco proveniente dall’America sebbene sia possibile rintracciarlo anche nell’Italia del Nord, laddove risulta essere un albero agreste.

Sommacco maggiore

Propagato nel continente Europeo durante il XVII secolo, sotto forma di arbusto per decorazioni, tale tipologia risulta essere solitamente colta all’interno dei parchi e dei giardini. Risulta essere conosciuta ugualmente coi denominativi di rus peloso oppure ruso (nel Veneto), bruschin (in Emilia Romagna) e scotano (in Toscana) e risulta essere un arbusto tossico (specialmente la parte del frutteto ed il succo. Ogni area del sommacco, ovviando le radiche, tendono ad essere adoperate sotto forma di tintura per le decorazioni in legno. Il fogliame, soprattutto, risulta avere un elevato quantitativo di tannini, ottimali al fine di agevolare la riluttanza della tonalità a contatto coi raggi. Si propaga durante i mesi compresi fra maggio e giugno.

Sommacco Albero

Rintracciabile specialmente in Italia, negli Stati Uniti e nel continente Asiatico, il sommacco albero rientra nel complesso del Rhus cotinus, che tende a conferire la tonalità rossastra forte alle pendenze. Non giunge oltre i 3 metri di altura sebbene nelle aree protette spesso tenda a superare i 10 metri. Risulta essere conosciuto col denomiantivo di albero della cera, così come coi nomi di albero della nebbia, sommacco dei cuoiai ed albero della parrucca.

Benefici e proprietà del Sommacco

L’utilizzo curativo di tale pianta risale a decenni, laddove lo stesso tendeva ad essere utilizzato in ambito culinario sotto forma di spezia. La polverina tendeva ad essere raccomandata al fine di combattere la dolenza date le caratteristiche benefiche antinfiammatorie.

Lo stesso, in aggiunta, opera funzione antiossidante, in quanto al suo interno ha l’acido gallico. Per quanto concerne le caratteristiche benefiche antiossidanti, risultano ottimali al fine di contrastare i danneggiamenti connessi ai radicali liberi causa del deterioramento delle cellule ed inoltre, agevolano la salvaguardia da differenti patologie, come il tumore.

La polverina vanta di caratteristiche benefiche antibatteriche e sin dall’antichità, tendeva ad essere adoperato al fine di soluzionare i fastidi gastrointestinali e ridurre gli stati febbrili.

Utilizzi del Sommacco

Risultante essere la singolare varietà di Rhus adoperata sotto forma di cibo, seppur con delle accortezze è la Rhus coriaria (o meglio il sommacco). Il frutteto di ogni singola tipologia di Rhus difatti risulta essere velenoso nel momento in cui tende ad essere deglutito senza cottura. Al fine dunque di eliminare tali problematicità, il frutteto del sommacco tende ad essere colto precedentemente al processo di stagionatura e sottoposto a processo di essiccazione sino a che non vengono rimosse tutte le tossine.

La polverina preziosa, presenta un odore delicato similare al limone e tende ad essere adoperata al fine di conferire gusto a pietanze col pesce. Il Rhus Coriaria presenta un gusto alquanto fragrante, acido e pepato al tempo stesso e ciò dunque lo vede perfetto da agglomerare all’interno dell’hummus oppure sotto forma di condimento per la preparazione di insalate e riso.

Congiungendo il sommacco al timo secco (precedentemente sottoposto a processo di essiccazione) e la sementa di sesamo, risulta possibile dare vita allo zaatar, e dunque un composto peculiare della Palestina che si adopera al fine di donare condimento alla carne. Data la gustosità peculiare e preponderante, il Rhus Coriaria tende ad essere adoperato come sostituto del sale. Ciò dunque lo vede ottimale al fine di ovviare i problemi connessi alla pressione sanguigna irregolare, regolamentando e salvaguardando la salute.

Controindicazioni del Sommacco

Anche se il Rhus Coriaria ha molteplici caratteristiche benefiche per lo stato salutare del soggetto, risulta consigliabile non ricorrere a sovra dosaggi in quanto elevati dosaggi comportano tale droga a causare fastidi e danneggiamenti al sistema gastrointestinale ed ai reni.

Tale prodotto tende ad essere procurato all’interno delle erboristerie oppure presso le botteghe specifiche su siti internet avendo un prezzo che è pari a 50€ al Kg.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.