1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Olio di Canapa: che cos’è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

Olio di Canapa: che cos'è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

La sapidità dell’olio di canapa è similare a quella delle nocciole e tende ad essere adoperato privo di cottura al fine di mantenerne le capacità nutritive e le caratteristiche terapeutiche. Ottimale per gli infanti ma risulta adatto anche agli adulti ed alle persone anziane.

Che cos’è l’olio di canapa?

L’olio di canapa è ricavabile dalla premitura della sementa di cannabis sativa, in quanto si presenta come un olio vegetale avente un elevato quantitativo di acidi grassi essenziali aventi caratteristiche antiossidanti, immunomodulanti ed antinfiammatorie. É di tonalità verdognola sino ad un colore similare al verde scuro, ed ha un profumo non troppo intenso. La sapidità risulta alquanto piacevole in quanto similare a quella delle nocciole. Per tale motivazione tende ad essere adoperato sotto forma di condimento per le insalate, i cereali, le zuppe, sostituendo pertanto l’olio evo.

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

L’arbusto dal quale viene estratto tale olio, rientra nel gruppo delle Cannabaceae e può giungere ad un’altura pari ai 5 metri. Il fogliame ha picciolo allungato con presenza di foglia lanceolate ed aventi una lunghezza pari agli 8 cm e una larghezza pari ai 3 cm. Inoltre il fogliame sovrastante ha bordi rugosi e dentellati mentre quella sottostanti non sono dentellate e sono trisette. Tale arbusto di canapa presenta boccioli maschili lunghi, con grappoli di tonalità verdastro giallognola e perianzio avente 5 stami, contrariamente ai boccioli femminili che presentano infiorescenze ridotte. Il frutteto risulta essere un achenio levigato, lustro ed avente forme ovaidale. Ha inoltre tonalità grigiastro verdognola con striature brune laddove viene appunto estratto l’olio di canapa.

Proprietà

Tale tipologia di olio risulta essere una fonte vegetale alquanto conosciuto per l’equilibrio fra Omega-3 ed Omega-6. É possibile identificare al suo interno quantitativi elevati di amminoacidi, ottimali per la regolare funzione del corpo nonché molteplici vitamine e sali minerali.

Elevati sono inoltre i quantitativi di fitosteroli e cannabinoidi capaci di svolgere azione modulante delle difese immunitarie e delle azioni cognitive. Ridotti sono i quantitativi di tetraidrocannabinolo.

Proprietà benefiche

Tale tipologia di olio può essere acquistato principalmente nelle botteghe biologiche e deve essere pertanto posto distante da temperature calde e dall’eccessiva luce. Successivamente all’apertura deve essere posto in frigo. I dosaggi opportuno prevedono 1 cucchiaino di tè al dì e 3 cucchiai nel corso giornaliero, in quanto capace di risolvere:

  • fastidi al sistema osteoarticolare e muscolare;
  • malattie autoimmuni; così come ulteriori patologie infiammatorie (tra cui artrite reumatoide e Morbo di Crohn);
  • fastidi cardiovascolari e del metabolismo: utilizzare giornalmente l’olio di canapa riduce il livello di colesterolo e di trigliceridi nel sangue, abbassando eventuali minacce di trombosi, ipertensione, vasculopatie e aterosclerosi e patologie cardiovascolari, poichè salvaguardia l’elasticità delle pareti dei vasi sanguigni;
  • malattie del sistema respiratorio: ottimale per trattare l’asma, la sinusite, la tracheite e differenti affezioni respiratorie;
  • affezioni della pelle: dermatiti atopiche e secche, psoriasi, herpes, eritemi, vitiligine, eczemi, micosi e infiammazioni o irritazioni localizzate. É capace in aggiunta di rigenerare la pelle susseguentemente all’acne. Riduce inoltre prurigine ed infiammazioni. Ottimale anche per trattare problemi di onicomicosi;
  • malattie gastro-intestinali e del fegato;
  • instabilità del sistema ormonale femminile: cisti ovariche, fastidi mestruali, fibrocisti mammarie, alquanto ottimale per la sindrome premestruale ed in caso menopausa, in quanto capace di contrastare l’osteoporosi;
  • disturbi neurologici e psichici: rinforza il sistema nervoso, per tale motivazione tende ad essere adoperato al fine di trattare disturbi di comprensione, deficit della memoria, difficoltà di concentramento, depressione cronica e depressione post-parto. Fastidi del linguaggio e caratteriali, di autismo e di nevrosi;

Controindicazioni

Sino ad oggi non sono stati evidenziati effetti collaterali connessi alla somministrazione dell’olio di canapa seppur molteplici sono le proprietà benefiche che lo vedono il più delle volte utilizzato per prevenire e curare le patologie infiammatorie.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.