1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Luppolo: che cos’è, a cosa serve, proprietà e controindicazioni

Luppolo: che cos'è, a cosa serve, proprietà e controindicazioni

Il Luppolo è una pianta di tipo rampicante che cresce in zone fresche in presenza di boschi e corsi d’ acqua e in presenza di terreni fertili la cui vita media oscilla tra i 10-20 anni. I Coni di tale pianta rappresentano l’ ingrediente principale per la produzione della birra donandole il classico retrogusto amarognolo e in alcuni casi ne determina anche il colore.

Esistono diverse tipologie di tale infiorescenza che è ricca di proprietà adoperata in ambito fitoterapeutico ed erboristico per la preparazione di emulsioni, estratti, creme che sfruttano i principi attivi contenuti dall’ arbusto.

In altri casi viene adoperato in cucina per la preparazione di pietanze tipiche del Nord Italia e in ambito Medico come vedremo successivamente.

Garcinia Cambogia

Leggendo questo breve articolo scoprirete tutto quello che c’è da sapere sul Luppolo, che cos’è e come si utilizza, quali sono le tipologie e le proprietà, se esistono e quali sono le possibili controindicazioni e gli effetti collaterali. Scopriamo ora insieme qualcosa in più!

Che cos’è e a cosa serve il Luppolo?

Come accennato in precedenza il Luppolo è una pianta a fiore Angiosperma che appartiene alla famiglia delle Cannabaceae il cui nome in botanica è Humulus lupulus.

E’ un’ infiorescenza rampicante i cui fusti possono raggiungere l’ altezza di 10 metri con una durata media di vita di 15 anni; l’ impollinazione dei semi avviene in Autunno mentre la fioritura avviene nella stagione calda.

Le foglie sono cuoriformi e risultano nella parte superiore ruvide e dure nel momento in cui le tocca mentre nella parte inferiore esse risultano resinose e vischiose inoltre i fiori maschili si presentano racchiusi in forma di pannocchia.

Tale piante cresce lungo i corsi d’ acqua, boschi, le concimaie fino ad un altezza massima di 1200 metri sul livello del mare.

Fiorisce spontaneamente in natura non prediligendo climi troppo aridi infatti è molto diffusa nel Nord Italia e la sua coltivazione risale al XI secolo d.C. ma in Italia venne introdotta solo nel 1847.

Il Luppolo è sfruttato per la sua versatilità infatti è adoperato per:

  • produrre la Birra
  • in ambito culinario dopo essere stati lessati per minimo 5 minuti vengono utilizzati per la preparazione di minestre, zuppe e frittate;
  • in medicina si estrae il principio attivo sintetizzato per essere un sedativo.

La produzione e la coltivazione di tale vegetale segue delle fasi ben precise:

  1. Piantagione: è necessario un terreno abbastanza fertile, dotato di un buon drenaggio, una buona esposizione alla luce solare e non deve essere situato in una zona troppo arida o con climi invernali troppo rigidi; successivamente bisognerà procurarsi i riozomi che dovranno essere piantati ad una profondità di 10 cm e saranno necessari tralicci o impalcature per sostenere i fusti rampicanti;
  2. Raccolta: avviene nel periodo compreso tra Agosto e Settembre quando i coni iniziano ad asciugarsi, a diffondere un intenso aroma ed assumere un colore scuro sul fondo;
  3. Essiccazione:  procedimento necessario per ridurre i livelli di umidità che devono essere inferiori al 20%.

Quali sono le Tipologie e le Proprietà del Luppolo ?

In natura esistono numerose tipologie di Humulus lupulus ma i più diffusi sono:

  • Luppoli da Aroma: vengono inseriti solo in fase di bollitura per conferire una particolare fragranza alla birre poichè possiedono un livello di acidità inferiore al 5%;
  • Luppoli da Amaro: vengono inseriti nel mosto di birra prima della bollitura poiché hanno un’acidità maggiore compresa tra il 6-10%;
  • Luppoli da Aroma e da Amaro: hanno un’ acidità compresa tra il 6-8% conferiscono il giusto equilibrio tra gusto fruttato e quello amarognolo.

Le Proprietà di tale arbusto sono principalmente di donare il classico aroma alla Birra, successivamente viene adoperato per la preparazione di tisane decotti per ridurre stress, ansia, attacchi di panico, insonnia.

Inoltre recenti studi si stanno analizzando le proprietà del Luppolo di contrastare la formazione delle cellule tumorali.

Effetti Collaterali e Controindicazioni del Luppolo

Il Luppolo non presenta controindicazioni ne effetti collaterali, ma ricordatevi che bere molta birra può provocare lo stato di ubriachezza ed innalzare il tasso alcoolemico nel sangue, perciò se dovete guidare bevete responsabilmente oppure non bevete affatto.

Fate sempre attenzione nel caso in cui siate in dolce attesa o in allattamento.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.