1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle(1 voti, voto medio: 5,00)
Loading...

Bosu: che cos’è, a cosa serve, come si usa, benefici e controindicazioni

Bosu: che cos'è, a cosa serve, come si usa, benefici e controindicazioni

Il bosu, denominato anche BOSU Balance Trainer, BOSU ball o BOth Sides Utilized, è un dispositivo solitamente adoperato in allenamenti fitness e wellness, ma anche per la ginnastica preventiva ed il ricondizionamento avanzato dopo qualche trauma, nonostante non possegga la medesima utilità delle tavolette propriocettive. 

Che cos’è il Bosu?

Il bosu fu inventato per la prima volta da David Weck, nel 1999, ed è importante non confonderlo con la fitball, denominata anche swisse ball e gym ball, o con la palla medica, o medicine ball, inventate già tempi precedenti.

Caratteristiche del bosu

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

Il bosu presenta una forma ad emisfera, o mezza sfera, e possiede un cuscino di gomma blu elastica, legato ad una base o piattaforma rigida solitamente di colore nero. Ai lati vi sono invece 2 occhielli quale scopo è quello di fissare gli elastici con le maniglia. All’interno è cavo, ma ben sigillato, e contiene dell’aria; la semi-sfera di gomma si presenta morbida con ridotta risposta elastica.

A cosa serve il bosu?

La ridotta stabilità e, al contempo, l’aumento di instabilità, rendono il bosu adatto ad allenare l’equilibrio, ed anche ad incrementare la sollecitazione del core. Il bosu è molto utile per:

  • Tonificare ed allenare la forza muscolare, stimolando il cingolo addominale sia ne soggetti sani che in quelli debilitati.
  • Migliorare l’equilibrio sia statico che dinamico.

La sua capacità nell’ammortizzo rende il bosu ottimo per incrementare la resistenza nei movimenti, come per esempio, per ridurre la spinta nell’esecuzione di accosciata o push up, il bosu dà energia necessaria ad effettuare il movimento, in quanto in parte assorbita dall’organo ammortizzante.

Come si usa il bosu?

Il bosu risulta essere una base di appoggio per arti inferiori, e quindi pianta del piede, arti superiori, come i palmi delle mani, osso sacro o glutei, nell’effettuare il crunch per gli addominali, e per la schiena alta, mentre si effettuano croci o distensioni, per pettorali, spalle e tricipiti.

Il bosu viene utilizzato prevalentemente in 2 modi, quali:

  • con cuscino posto in alto, con instabilità bassa o media
  • con cuscino posto in basso, con alta instabilità.

Entrambi i modi sono comunque legati all’utilizzo che se ne suole fare, agli obiettivi, e il livello di preparazione.

Benefici del bosu

L’instabilità de bosu permette di attivare i muscoli che strutturano il core, con grande riferimento al retto dell’addome, permettendo di effettuare più fatica a parità di numero di ripetizioni, a dispetto di una superficie stabile.

Adoperare il bosu per esercizi tipo il curl-up, fa sì che vi sia maggiore attività di elettromiografia, od EMG, a dispetto dell’esecuzione su una superficie piana stabile. Sono ad ogni modo in atto studi che confermino gli effetti neuro-muscolari utilizzando il bosu.

Controindicazioni del bosu

Un esperimento scientifico effettuato nel 2009 dalla “Eastern Illinois University” hanno osservato effettuare esercizi come il back squat, deadlift, overhear press curl lift, da 12 uomini, sia con che senza il bosu. Con il bosu non si è osservata una grande differenza nell’attività muscolare, per cui i miglioramenti non sono importanti con il dispositivo, ma anzi efficienti allo stesso modo se effettuati senza.

Qualcosa del genere è stato osservando praticando esercizi su una sola gamba, monopodalica, e quindi senza alcuna differenza senza e con il bosu. Ad ogni modo, al bosu, non sono legate particolari controindicazioni.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.