1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Bevande zuccherate: in Gran Bretagna arriva la normativa Sugar Tax che dimezza gli zuccheri

Bevande zuccherate: in Gran Bretagna arriva la normativa Sugar Tax che dimezza gli zuccheri

Dopo le tante discussioni che erano iniziate in Gran Bretagna a partire dal 16 Marzo 2016, recentemente è entrata finalmente in vigore la sugar tax, ossia la tassa sulle bevande zuccherate.

Grazie a ciò la quantità di zucchero contenuta nelle bevande è drasticamente calata: nella Fanta e nella Schweppes, ad esempio, è di 4,6 g per 100 ml; nella San Pellegrino, invece, è di 4,7 g per 100 ml.

Tuttavia, ciò non è avvenuto per tutte le bevande zuccherate. Ad esempio, la Coca-Cola, la Pepsi, e la 7Up hanno mantenuto inalterate le proprie ricette, contenenti rispettivamente 10,6-10,9 e 7 grammi di zucchero.

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Sulle bevande che sono state colpite dalla sugar tax, l’etichetta a semaforo francese Nutri-Score è passata dal colore rosso al colore arancione.
La Nutri-Score è un metodo di etichettatura a semaforo, inaugurato in Francia, che assegna un colore agli alimenti in base ai nutrienti contenuti in essi. I colori disponibili sono cinque, ognuno dei quali abbinato ad una lettera dell’alfabeto: la A verde scuro; la B verde chiaro; la C gialla; la D arancione; la E rossa. Naturalmente la condizione migliore è quella in verde, che va a peggiorare di colore in colore fino al rosso.

Sebbene la sugar tax si stia diffondendo in tutta Europa, l’Italia sembra non esserne influenzata minimamente. Infatti, i livelli di zucchero nelle bevande sono rimasti inalterati. La Fanta ne contiene 8,9 g; la San Pellegrino 10,1 g; la Coca-Cola 10,6 g; la Pepsi 11 g; la 7UP 7g.
L’unica a fare eccezione è la Sprite, che contiene 1,9 g di zuccheri, a confronto dei 3,3 g della Sprite Britannica.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.