1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Andare in bici: aiuta a dimagrire e previene le malattie cardiovascolari

andare in bici aiuta a dimagrire e previene le malattie cardiovascolari

Secondo alcuni studi scientifici andare in bicicletta regolarmente, bruciando calorie, aiuta a dimagrire. Del resto, la bicicletta è un mezzo che può essere comunemente usato ovunque e (quasi) a qualsiasi ora del giorno: per brevi spostamenti in città, lungo le apposite piste ciclabili, oppure anche per passeggiate di piacere all’aria aperta, magari immersi nella natura di un bosco.

Momenti della giornata consigliati per andare in bicicletta

Uno dei momenti della giornata maggiormente consigliati per andare in bici, secondo uno studio condotto dalla rivista Journal of Applied Physiology, è al mattino, prima di fare colazione, per circa venti minuti. 

Secondo medici e studiosi, infatti, pedalare, e quindi bruciare calorie, prima di mangiare, permette di attivare immediatamente il nostro metabolismo, e come conseguenza immediata si ha un aumento del consumo di grassi attraverso il movimento. In tal modo il metabolismo manterrà un ritmo costante, e quantomeno veloce, durante tutta la giornata. Grazie a ciò, riusciremo a digerire e smaltire gli alimenti più velocemente, senza il rischio di accumulare grasso in eccesso.

In poche parole: il nostro corpo tende a bruciare più grassi se facciamo attività fisica quando abbiamo fame.

Si può notare, inoltre, che se si compie tale pratica per già due sole settimane, lavorando anche su brevi sprint oltre che sul ritmo costante della pedalata, un aumento della velocità sia nell’azione del metabolismo, sia nell’azione di bruciare grassi, compiuta dal nostro corpo.

Vantaggi dell’andare in bicicletta

Oltre che per motivi estetici di perdita di peso, in realtà, l’utilizzo della bici nella nostra quotidianità, magari anche solo per andare a lavoro, presenta numerosi risvolti positivi, tra cui:

  • La bici, come già sopraccitato, può essere utilizzata tutti i giorni, ovviamente sempre in presenza di apposite piste ciclabili, per gli spostamenti (per lo più brevi), attraverso le strade di uno stesso centro urbano.
  • Generalmente l’utilizzo della bici fa risparmiare molto tempo, e questa volta è dimostrato non da studi scientifici, bensì dalla vita pratica. Infatti, si può affermare che: il tempo che impiegheremmo per arrivare ad una data destinazione in bici, è di gran lunga minore di quello che trascorreremmo imbottigliati nel traffico della città, se facessimo lo stesso spostamento utilizzando l’auto.
  • Mentre l’auto deve essere parcheggiata in appositi spazi, molto spesso a pagamento e già al completo, la bici può essere sistemata con molta più facilità, ammesso che si abbiamo catena e catenaccio sempre pronti, in caso di eventuali furti.
  • Secondo alcune statistiche, senza alcun esercizio fisico o dieta, ma con il semplice utilizzo abitudinario della bici, è possibile perdere circa 5kg in un anno.

È possibile dimagrire andando in bicicletta?

Il movimento del pedalare in bici è un tipo di esercizio aerobico, in cui l’ossigeno è parte determinante dei processi di sintesi di ATP.

L’esercizio aerobico, infatti, scatta nel momento in cui, durante uno sforzo, le riserve di glicogeno nei nostri muscoli non so più sufficienti per la ri-sintetizzazione di ATP. A tal punto entrano in gioco le riserve di grassi, i quali quindi vengono bruciati e, di conseguenza, si dimagrisce, bruciando le calorie ed eliminando la massa grassa del nostro corpo.

Generalmente il meccanismo aerobico entra in gioco dopo circa 20 minuti di esercizio, e, soprattutto, per attivarlo, bisogna puntare sull’intensità dello sforzo, il quale deve essere breve, piuttosto che sulla durata. Se, infatti, si compisse uno sforzo prolungato ma poco intenso, si praticherebbe un esercizio anaerobico, che non brucia calorie.

In genere, inoltre, si consiglia di seguire un programma ben preciso, crescente in intensità e sforzo, e si consiglia di iniziare (per chi non utilizzasse abitualmente la bicicletta) con 30 minuti di percorso, 3 volte a settimana. 

Ovviamente, tutto ciò, per apportarci dei vantaggi concreti, deve essere abbinato ad uno stile di vita sano ed un’alimentazione equilibrata.

Consumo di calore in bicicletta

Ovviamente, oltre alla teoria scientifico-matematica, per capire appieno quanto possa essere efficace andare in bicicletta, tanto da essere, per il consumo di calorie, al pari della corsa, qui di seguito riportiamo alcuni valori utili:

  • Peso di 60 Kg circa con pedalata tranquilla: fra le 170 e le 250 calorie all’ora
  • Peso di 60 Kg circa con pedalata moderata : fra le 400 e le 470 calorie all’ora
  • Peso di 60 Kg circa con pedalata ad alta intensità: circa 700 calorie all’ora
  • Peso di 90 kg circa con pedalata tranquilla: fra le 270 e le 370 calorie all’ora

Luoghi e tecniche consigliate per bruciare più calorie in bicicletta

Sebbene il dimagrimento in bicicletta agisca secondo un corso quasi naturale, ci sono delle possibili tecniche da utilizzare, per accelerare tale processo, di seguito riportate.

  • Pedalate in strade dissestate: abbandonate il caro e comodo asfalto per avventurarvi invece tra le strade più dissestate. In tal modo, infatti, non soltanto aumenterete il consumo di calorie, ma allenerete anche altri muscoli oltre a quelli delle gambe, tra cui: braccia, schiena, petto e spalle.
  • Pedalate in salita: pedalare in salita porta il duplice vantaggio di: bruciare più calorie in seguito all’aumento del battito cardiaco, ed aumentare la resistenza sotto sforzo.
  • Alternate il ritmo: mentre si pedala è utile alternare la posizione della pedalata tra: seduti sul sediolino e in piedi facendo forza sui pedali, per bruciare di più. Questo movimento, inoltre, va in particolare a sollecitare e rafforzare i muscoli di: spalle, bicipiti e tronco.

Altri benefici dell’andare in bicicletta

Oltre al dimagrimento, tra gli altri benefici dell’andare regolarmente in bicicletta avremo sicuramente:

  • aumento del volume polmonare
  • rafforzamento del sistema immunitario
  • potenziamento del muscolo cardiaco, con consequenziale miglioramento del funzionamento
  • prevenzione di malattie cardiovascolari

Bicicletta vs Corsa

Indubbiamente la corsa, così come il ciclismo, fa bruciare calorie e quindi dimagrire. Il dubbio della scelta fra le due, infatti, non riguarda quale delle due faccia più dimagrire, bensì gli effetti collaterali che esse comportano. E’ vero infatti che, a differenza della bicicletta, per esempio, la corsa può recare dolori e traumi alle articolazioni.

Bicicletta vs Cyclette

A parità di confronto, tra bicicletta e cyclette, vi sarà sempre consigliata la prima, per due motivi fondamentali:

  • Il consumo calorico della cyclette è minore rispetto a quello della bicicletta, nonostante abbia programmi con diverse variazioni di intensità.
  • A lungo andare, la cyclette può diventare noiosa a causa della sua monotonia, e finireste per abbandonarla in qualche angolo della casa; la bicicletta, invece, vi consentirà di esplorare sempre nuovi luoghi.
1

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.