1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Otoliti: che cos’è, sintomi, cause, diagnosi e possibili cure

Otoliti: che cos'è, sintomi, cause, diagnosi e possibili cure

Gli Otoliti sono dei minuscoli composti e agglomerati di Ossalato e Carbonato di Calcio rivestiti da una membrana cellulosa-gelatinosa che si trova nell’orecchio interno.

Nonostante le dimensioni irrisorie e la loro scarsa fama svolgono silenziosamente dei compiti importanti riguardanti l’ equilibrio e il senso di movimento del corpo umano.

Questi piccoli ingranaggi sono in diretto contatto con l’encefalo e molto spesso possono staccarsi ed inviare messaggi erronei dando vita ad una serie di squilibri e patologie che bisogna prontamente affrontare e non sottovalutare.

Garcinia Cambogia

Leggendo questo breve articolo scoprirete tutto ciò che c’è da sapere circa gli Otoliti, cosa sono e le cause e i sintomi delle patologie che possono manifestarsi in modo da non essere presi impreparati e sapere subito cosa fare. Scopriamo ora qualcosa in più!

Che cosa sono gli Otoliti?

Gli Otoliti sono delle conformazioni di Ossalato di Calcio Carbonato di Calcio avviluppati da una membrana gelatinosa.

Si trovano nell’Orecchio Interno e sono collegati al Cervello e sono collegati all’ Appartato Otolitico, così quando l’ orecchio cambia posizione inviano dei segnali alle cellule ciliate che inviano degli impulsi all’encefalo segnalando una variazione e/o uno spostamento del corpo nello spazio.

Perciò equilibrio e senso del movimento sono legati, anche se può non sembrare vero, all’apparato uditivo.

Essi sono generalmente assimilati a dei piccolissimi sassolini che si trovano nella “endolinfa” ossia un liquido che si trova nell’orecchio interno dispero soprattutto nella rampa media, nei canali semicircolari e nel sacculo.

L’ Ossalato è un sale di calcio presente in natura in numerose piante come il Rabarbaro mentre negli animali e nell’uomo costituisce gli Otoliti e i Calcoli Renali.

Non sono pochi i casi in cui a causa di infezioni e/o traumi possono staccarsi ed attraversare il canale semicircolare dando vita ad una comune patologia denominata vertigine posizionale parossistica benigna, caratterizzata dall’invio di impulsi errati all’encefalo.

Cause e Sintomi riguardanti gli Otoliti

La  vertigine parossistica posizionale benigna è la patologia provocata dal distacco degli Otoliti e la loro circolazione all’interno dei canali semicircolari dell’orecchio e i fattori scatenanti possono essere diversi come:

  • traumi
  • lunghe convalescenze
  • infezioni all’orecchio
  • interventi chirurgici
  • idrope sacculare
  • incidenti di diversi tipo che hanno interessato anche indirettamente l’apparato uditivo

Sintomi provocati dal distacco di questi ossicini sono diversi, ma principalmente si avverte un senso di vertigine in seguito ad uno spostamento o un movimento del corpo durante il quale il cervello riceve degli impulsi erronei causati dalla Patologia.

Le vertigini sono caratterizzate da una durata molto breve, da un senso rotatorio e provocata solo da movimenti corporei.

Altri sintomi possono essere:

  • nistagmo, movimento rapido del bulbo oculare
  • nausea
  • vomito
  • confusione
  • agitazione duranti i movimenti
  • offuscamento della vista
  • perdita d’equilibrio
  • accelerazione del battito cardiaco
  • acufeni
  • ipoacusia

E’ bene ricordare chi siamo in presenza di un problema otolitico nel caso in cui le vertigini si presentano anche quando si è immobili e o seduti e sono caratterizzate da una lunga durata.

Diagnosi e Trattamento degli Otoliti

Per la Diagnosi è necessario una visita otorinolangoiatra che mira all’accertamento dei sintomi generali primo tra tutti è il Nistagmo.

Come secondo passo viene effettuato il test Dix-Hallipke: il paziente partendo da destra viene fatto passare da una posizione seduta ad una posizione distesa con la testa ruotata a 45 gradi. Se in seguito a questa manovra l’ individuo avverte delle vertigini è confermato che gli otoliti sono liberi nei canali semicircolari altrimenti è necessario eseguire altri test e si può decidere di effettuare una risonanza magnetica.

Il trattamento non è a base di farmaci anche se possono essere prescritti Antistaminici, Sedativi, Antiemetetici che possono alleviare il senso di vertigine e gli altri sintomi ma la versa soluzione risiede in una manovra meccanica che punta a riposizionare gli otoliti nella corretta posizione.

Lo specialista farà eseguire dei precisi movimenti secondo un determinato ordine al fine di liberare i dotti semicircolari e riposizionare gli ossicini correttamente.

Se ciò non dovesse bastare è necessario ricorrere alla soluzione chirurgica.

Se si soffre di tale patologia è bene evitare movimenti bruschi con collo e busto e consultare al più presto il proprio medico di base; fare molta attenzione nel caso in cui praticate attività sportiva.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.