1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle(1 voti, voto medio: 5,00)
Loading...

Misofobia: che cos’è, cause, sintomi, diagnosi e possibili cure

Misofobia: che cos'è, cause, sintomi, diagnosi e possibili cure

La misofobia è il terrore di avere rapporti con le cose non igienizzate, per non contrarre infezioni o contaminazioni di vario genere. Questa patologia spinge coloro affetti da questo terrore ad imbattersi sempre di più in quelle che sono le precauzioni per evitare di avere contatti con germi o cose di vario genere.

Questa patologia spinge colore che ne soffrono ad eseguire misure di sicurezza sempre più drastiche in modo tale non ritrovarsi condizioni peggiori. Chi è succube di questa patologia assume atteggiamenti legati all’igiene sia per quanto riguarda se stesso che l’ambiente che lo circonda. Questa patologia inoltre porta i soggetti in uno stato in cui si sottopongono al continuo lavaggio delle mani.

Questa patologia può talvolta condurre ad una serie di sintomi come ad esempio l’ansia o il nervosismo che vengono collegati a quelli che sono i sintomi psicologici, ma abbiamo anche altri sintomi legati alla fisicità come ad esempio, tachicardia, sudorazione abbondante, vomito e soffocamento. La misofobia va curata attraverso un adeguata terapia, in quanto può causare delle complicazioni legata a quella che è la vita di ogni giorno, inoltre può anche essere la causa di alcuni limiti sia a livello lavorativo che sociale.

Che cos’è la Misofobia?

Questa patologia colpisce i soggetti portandoli ad avere il terrore per tutte le cose che potrebbero essere la causa principale della contagio, infezione e malattie varie. Questa patologia è similare ad un ulteriore malattia ovvero la rupofobia.

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

Questa patologia, rappresenta a pieno il terrore che i soggetti hanno nei confronti delle cose non igieniche e da tutto ciò che può portare alla contaminazione, può essere anche interpretata come una sorta di timore portatore delle infezioni o delle varie tipologie di patologie. Per ciò che concerne la rupofobia, è quello stimolo che innesca il panico può essere apportato, sia dal idea che in un determinato luogo sia presente una scarsa igienizzazione e quindi ciò comporterebbe anche la persona fisica a ritrovarsi in uno stato anti igienico. Il solo pensiero può condurre il soggetto ad uno stato di ansia.

Inoltre, secondo gli esperti, in questo periodo cosi complesso e particolare per tutti, c’è stato un incremento particolare dei soggetti affetti da questa patologia. Infatti, anche per quanto concerne la percentuale  già affetta da questa patologia, c’è stato un cambiamento radicale in quanto la fobia che prima era gestibile nei soggetti, ad oggi ha raggiunto l’apice del collasso, poiché ad oggi il timore di contagio con luoghi, persone ritenute infette ha raggiunto la curva più elevata.

Cause della Misofobia

Si tratta di un timore riferito al diretto contatto con ambienti o cose prive di igiene o germi che inoltre, potrebbero essere la causa di contagio.

I soggetti che sono affetti da questa patologia possono essere vittime d diverse situazioni:

  • il contagio dei cibi;
  • L’esposizione ai fluidi corporei altrui;
  • un igiene adeguata.

Questa patologia è legata all’ossessione del soggetto che al solo pensiero di ritrovarsi a contatto con ambienti non igienizzati o con vari tipi di germi, diventano succubi dell’ansia e assumono una serie di atteggiamenti strambi, talvolta possono anche imbattersi in atteggiamenti introversi alla sola idea di doversi ritrovare in luoghi contaminati.

Come tutti gli altri tipi di terrore, anche le cause dovute a questa patologia sono evidenti facilmente. A questa patologia possono essere collegate varie caratteristiche, quali possono essere anche luoghi e atteggiamenti.

Questa fobia può essere provocata da una sorta di lotta psicologica che può causata da una serie di eventi drammatici o dolorosi che talvolta condizionano la vita del soggetto, dalla troppa apprensione da parte dei genitori o da vari eventi che l’individuo fatica ad accettare. da ciò ne consegue l’indecisione che portano l’individuo ad una continua insoddisfazione a livello psico-fisico, ma anche nella quotidianità.

Sintomi della Misofobia

Chi è succube di questa patologia, intende lo sporco come una patologia contagiosa capace di diffondersi velocemente e di causare varie tipologie di malattie.

I vari sintomi che possono manifestarsi, sono differenti come ad esempio:

  • timore di contagio al solo tocco di vari oggetti;
  • ansia e fissazione per gli oggetti non ordinati in modo consono;
  • timore di malattie causate dal tocco di oggetti, uomini o animali non igienizzati;

La misofobia comporta nei soggetti affetti il continuo lavaggio del loro corpo oppure dei luoghi in cui risiedono. Uno dei sintomi più ricorrenti in questi soggetti affetti da questa patologia è il costante lavaggio delle mani, questo atteggiamento viene assunto perchè i soggetti cercano costantemente attraverso il lavaggio di igienizzare le mani.

Diagnosi e possibili cure della Misofobia

Se i sintomi di questa patologia risultano essere constanti per un determinato periodo di tempo, è preferibile consultare uno specialista che sia, un medico, uno psichiatra o uno psicologo in modo da ricercare la radice della problematica.

La terapia legata al trattamento di questa patologia richiede un tragitto legato al comprendimento delle fobie che sono la causa della misofobia. Fra le varie tipologie di strumenti utilizzabili per contrastare questa patologia, troviamo la psicoterapia congiuntivo-comportamentale che è ritenuta come lo strumento più efficacie e adatto.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.