1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Ciclo Mestruale: che cos’è, le sue fasi e periodo fertile

Ciclo Mestruale: che cos'è, le sue fasi e periodo fertile

Ciascuna femmina, sin nell’età dell’adolescenza sino alla fascia d’età 50enne, tende ad avere il flusso mestruale, che consistono in una singola e minima razione del cosiddetto multiforme ed organizzato mestruo, il quale tende ad avere una tempistica pari alle 4 settimane.

Il flusso, noto anche col denominativo di flusso ovarico, consiste nel periodo posto fra il mestruo e il successivo, nel lassi di tempo che inizia nell’età adolescenziale (e dunque nell’età compresa fra gli 8 e i 12 anni) e la fase del climaterio (e dunque fra i 45 ed i 55 anni).

L’organo riproduttore della donna incontra cambiamenti regolamentari, i quali segnano il flusso, il quale ha una durata di circa 4 settimane, conteggiati dal primario momento di comparsa delle mestruazioni. Il flusso implica, mediante la funzione degli organi ormonali, la cui funzione è importante al fine di mutare talune composizioni interiori. Indimenticabile risulta essere il malessere causa di cambiamenti che tendono ad avvenire nel corso del ciclo mestruale. Tale motivazione ha fatto sì che venissero ideati toccasana per tale malessere, tra i quali:

Flusso Mestruale

Fase 1: Mestruo

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Primaria fase delle mestruazioni, e dunque la cosiddetta fase follicolare, ha origine dal mestruo, e prevede un lasso di tempo di circa 5 gg (calcolati partendo dal 1 comparsa di ciclo). Durante tale processo si verifica la sfaldatura della mucosa che riveste la superficie interna dell’utero, cagione della cancrena (e dunque la scomparsa delle cellule) lasciando visibili venule e vasi.

Per tale motivazione tendono ad essere perduti circa 40 ml di sangue mescolato a restanti di necrosi cellulare di mucosa che riveste la superficie interna dell’utero, che varia in base al quantitativo rendendo il flusso mestruale consistente o insufficiente. Allo stesso tempo, nelle ovaie tende ad accrescere la presenza di follicoli, ed intanto accresce la stessa essudazione di FSH, o anche noto come organo ormonale Follicolo-Struzzicante, frutto della peduncolo ipofisario che nelle femmine comporta la elaborazione dei follicoli stimolando la generazione di estrogeni naturali da parte delle ovaie.

Fase 2: Follicolare o proliferante

Seconda frammento della Fase follicolare o proliferante è posto fra il 6 ed il 14° gg mestruale. Internamente all’utero tende a restaurarsi il circolo cutaneo della mucosa che riveste la superficie interna dell’utero e il livello cellulare epiteliale che ricopre l’organo genitale femminile accresce di spessore al fine di dare origine ad un’area benevole al liquido seminale.

Internamente alle ovaie un unico follicolo porta avanti la stagionatura, ed intanto i restanti incontrano la degenerazione. Gli estrogeni naturali accrescono considerevolmente sino al raggiungimento di un pinnacolo assoluto precedentemente al fase di ovulazione e successivamente si affievoliscono velocemente. La luteina, ulteriore organo ormonale sprigionato dalle ovaie, accresce a rilento.

Fase 3: Fase Ovulatoria

La fase ovulatoria si verifica nel 14esimo gg. Internamente all’utero, la mucosa che riveste la superficie interna dello stesso sopraggiunge l’estremo della sua spessezza; internamente alle ovaie si giunge alla spaccatura follicolare e l’allontanamento dell’ovulo internamente posto; allo stesso tempo tendono a diminuire in maniera alquanto rapida gli estrogeni naturali mentre la luteina accresce. La condizione termina del corpo tende ad accrescere sino a ½ grado. La mucosa che riveste la superficie interna dell’utero (endometrio) sopraggiunge all’estremo della grossezza, e ciò comporta la rottura dell’organo follicolare e dell’espulsione dell’ovulo.

Internamente all’utero, l’epidermide dell’endometrio permane all’estremo della sua spessezza; internamente all’organo genitale femminile, contrariamente, l’epidermide diventa sottile; nelle ovaie tende di conseguenza a formarsi l’ormone luteinico; l’ormone sessuale femminile e gli estrogeni naturali accrescono, contrarimanete all’ FSH e LH che si abbassano. Tale fase ovulatoria tende a coincidere, il più delle volte, col ciclo fruttifero andando ad accrescere la plausibilità di essere in dolce attesa.

Internamente alle ovaie, in aggiunta, si avvia la retrogradazione dellormone luteinico; l’ormone sessuale femminile e gli estrogeni naturali si abbassano contrariamente all’ FSH e l’LH che restano ad un livello minimo. L’abbassamento dello strato dell’ormone sessuale femminile comporta la sfaldatura della membrana umida dell’utero, e quindi del flusso mestruale; a tal punto le mestruazioni possono riprendere. Durante la fase precedente alla mestruazione, nel caso in cui l’uovo non dovesse essere fertile, il livello epidermico uterino, noto anche come endometrio, rimpatria nella scomparsa delle cellule (cosiddetta necrosi) distaccandosi in estremità. Ciò lascia in esposizione i vasi e le vene che trascorrono internamente e ciò comporta la ripresa delle mestruazioni.

Fase produttiva e mestruazioni

Dato che le mestruazioni tendono a conservare, la corrispettiva conformità, prevedibile può essere, essendo al corrente delle fasi, la comprensione della fase produttiva quantificando il lasso di tempo della fase ovulatoria. Pertanto, nel caso in cui le mestruazioni dovessero durare 28 gg e il periodo leutico 14, al fine di quantificare la fase ovulatoria, è opportuno togliere 14 gg alla tempistica complessiva del flusso intermedio.

Contrariamente, nel caso in cui le mestruazioni dovessero durare 24 gg, la fase ovulatoria avrà origine dopo il 9 giorno. Al fine di accrescere la possibilità di essere in dolce attesa, nel quantificare è opportuno tenere a mente in aggiunta le giornate passate e prossime al giorno congetturato. Tutto ciò per il semplice motivo che l’uovo tende ad avere un decorso vitale di massimo 24h contrariamente al liquido spermatico che ha una durata di vita sino ai 4 gg.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.