1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle(1 voti, voto medio: 5,00)
Loading...

Voce Rauca: che cos’è, cause, sintomi e possibili cure

Voce Rauca: che cos'è, cause, sintomi e possibili cure

Molto spesso sentiamo parlare di voce rauca, ma non tutti sappiamo cos’è.

Si tratta appunto di un disturbo che consiste in un intonacatura del tono della voce che generalmente si abbassa o diventa molto più rauco rispetto alla normalità.

Che cos’è la voce rauca?

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

Generalmente può manifestarsi attraverso un solo sintomo o può essere accompagnato da una serie di sintomatologie. Nella gran parte dei casi la voce rauca non rappresenta una patologia ed è possibile curarla attraverso una serie di rimedi della nonna.

Nel caso in cui vi siano delle patologie sarà il medico di base a stabilire in base a quella che è la patologia e alle condizioni in cui si trova il paziente, come intervenire e quali farmaci prescrivere.

Generalmente la voce rauca in medicina viene definita con il termine raucedine, in quanto si tratta di un’alterazione del tono della voce questa sorta di condizione in cui il paziente si trova può essere di tipo temporaneo o persistente di solito si tratta di un disturbo di tipo benigno che va a colpire molti soggetti, nei bambini e negli adulti, inoltre, può essere presente soprattutto negli anziani e nei fumatori.

Cause

Precedentemente abbiamo definito la voce rauca come una patologia, Per non essere ripetitivi, ma dobbiamo dire che non si tratta di una patologia bensì di un sintomo, che in genere può essere l’allarme di una malattia derivante dall’apparato respiratorio o di altri apparati limitrofi.

Nella maggior parte dei casi però non si tratta di un segnale di Un campanello segnaletico.in genere il calo della voce è generato sempre da una serie di condizioni patologiche o non patologiche correlate alle corde vocali, che vanno ad interferire con quello che è il processo di fonazione.

Le cause che possono provocare l’abbassamento della voce sono differenti. E tra queste possiamo trovare le patologie correlate all’apparato respiratorio quali:

  • infiammazioni;
  • infezioni;
  • allergia;
  • neoplasie.

Vi sono anche differenti patologie che possono determinare la manifestazione di questa sintomatologia queste sono:

  • reflusso gastroesofageo;
  • patologie auricolari;
  • patologie neurologiche;
  • altre patologie come può essere l’ipotiroidismo, l’acromegalia, la sarcoidosi, l’hiv e le patologie autoimmuni sembrano portare la manifestazione di questa sintomatica.

Vi sono poi dei fattori che non sono determinati da patologie ma bensì da infiammazioni o irritazioni a livello delle vie respiratorie.
Tra questi possiamo trovare:

  • colpi d’aria, generalmente questa problematica è più frequente in inverno;
  • fumo di sigaretta, è una delle cause principali di questa sintomatica poiché il fumo delle sigarette visita la gola e determina così un’infiammazione;
  • farmaci, l’assunzione di alcuni farmaci potrebbe comportare appunto la raucedine;
  • esposizione ad inquinanti, colpiscono soprattutto coloro che lavorano in una serie di ambienti caratterizzati da sostanze chimiche, vernici, polveri sottili, e altre sostanze irritanti;
  • sforzi vocali, quando la voce viene sforzata maggiormente come nel canto o quando si urla troppo;
  • traumi, possono essere causati da una serie di lesioni involontarie alle corde vocali.

Sintomi e Possibili cure

Questa sorta di patologia può manifestarsi improvvisamente senza la manifestazione di alcun dolore, ma generalmente è la causa di una serie di sintomi che fanno parte dell’apparato respiratorio e dell’organismo in generale. Le motivazioni correlate ai sintomi dell’apparato respiratorio sono:

  • male e bruciore alla gola;
  • presenza di placche in gola e sulle tonsille;
  • tosse secca e stizzosa con sensazione di gola secchezza o tosse
    catarro;
  • difficoltà respiratorie e dispnea;
  • difficoltà di deglutizione e sensazione di nodo in gola;
  • naso chiuso, congestione nasale e naso che cola;

Inoltre, vi sono anche altri sintomi che si manifestano con la presenza della voce rauca:

  • febbre;
  • ingrossamento dei linfonodi che si trovano nel collo;
  • vertigini e perdita di equilibrio;
  • dolore alle orecchie e sensazione di orecchie chiuse;
  • bruciore allo stomaco.

Sulla base dei sintomi che il paziente avverte, il medico curante potrà assegnare a quest’ultimo una serie di analisi specifiche in modo da diagnosticare accuratamente la causa che ha comportato la presenza di questa patologia. Gli strumenti che vengono utilizzati per diagnosticare questa patologia sono anamnesi, esame obiettivo, e in casi più particolari è anche possibile effettuare un tampone faringeo oppure una radiografia o tac.

Come già abbiamo detto questi sintomi possono essere curati da una serie di rimedi della nonna come possono essere:

  • miele, che grazie alle sue caratteristiche che sono disinfettanti ed emollienti è appunto un toccasana per riottenere la voce;
  • acqua e bicarbonato o sale, attraverso dei gargarismi quest’ultimo tende a migliorare la raucedine;
  • ravanelli, il loro succo è molto utile in questi casi poiché ha caratteristiche antinfiammatorie.
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.