1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Teanina: che cos’è, proprietà, dove si trova, a cosa serve, dosaggi e controindicazioni

Teanina: che cos’è, dove si trova, a cosa serve, dosaggi e controindicazioni

La Teanina è un amminoacido contenuto principalmente nel tè, ed in particolar modo nel tè verde e nel tè nero.

Dove si trova la teanina?

La teanina è contenuta principalmente nel tè, come accennato. Tuttavia è anche presente in alcune piante appartenenti al genere Camelia e in alcuni funghi del genere Boletus badius (Xerocomus badius).

Struttura chimica

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

La struttura chimica della Teanina è simile a quella dell’amminoacido glutammina, dell’acido gamma-amminobutirrico e dell’acido glutammico (due neurotrasmetittori).

La teanina è un amminoacido proteinogenico, ciò vuol dire che non fa parte di catene proteiche. I gruppi amminici sono legati ad un carbonio chirale in configurazione levogira. La catena laterale è quella dell’acido L-glutamico, legato ad un gruppo etilaminico, a sua volta legato al carbonio carbonilico.

Proprietà della teanina

La teanina, grazie alla sua struttura chimica, svolge numerose azioni benefiche per il nostro organismo. Tra le principali proprietà che le si possono attribuire annoveriamo:

  • Proprietà rilassanti, sedative, ansiolitiche. Tali proprietà sono merito del fatto che la teanina, dopo essere stata assorbita a livello intestinale, supera la barriera ematoencefalica e funziona da substrato indiretto per la sintesi del GABA (gamma-amminobutirrico); è un neurotrasmettitore che inibisce lo stress e favorisce il rilassamento.
    Essa, inoltre, favorisce il rilascio di dopamina e incrementa l’attività delle onde cerebrali di tipo alfa. Infine, la teanina provoca sonnolenza e abbassa la soglia di concentrazione.
    L’azione rilassante della teanina sembra essere così forte da contrastare quella eccitante della caffeina e da inibire gli effetti dell’acido glutammico. Infatti, elevate concentrazioni di acido glutammico possono far comparire mal di testa, insonnia, capogiri, ma possono generare anche condizioni più gravi come SLA e Alzheimer
  • Proprietà ipotensiva, dal momento che la teanina inibisce l’azione dell’acido glutammico, ha come conseguenza la riduzione dei danni e rischi cerebrali e cardiaci legati all’ipertensione
  • Proprietà chemioterapica, secondo alcuni studi in vitro l’assunzione di teanina potrebbe ampliare l’effetto di alcuni farmaci antitumorali rendendoli più efficaci. Questo funzionerebbe soprattutto in caso di sarcoma ovarico e metastasi epatiche
  • Proprietà neuroprotettive
  • Proprietà immunomodulanti

A cosa serve la teanina

La teanina è presente soprattutto negli integratori alimentari, sottoforma di L-teanina, ossia di enantiomero L. Gli integratori servono a:

  • migliorare la qualità e la quantità del sonno per sentirsi più rilassati
  • contrastare gli effetti eccitanti di altre sostanze stimolanti, come ad esempio la caffeina
  • favorire il rilassamento, ma anche l’attenzione e la concentrazione

Naturalmente bisogna sempre ricordare che, in quanto integratore, non può essere considerata il sostituto per uno stile di vita sano ed una vita equilibrata.

Oltre che come integratore la teanina può essere utilizzata sotto-forma di additivo alimentare, soprattutto per ridurre il sapore amaro di alcuni alimenti, oltre che per godere de suoi benefici e proprietà.

Dosaggi della teanina

Le teanina in forma di integratori alimentari generalmente è in formato capsula e viene assunta per via orale accompagnata da un po’ d’acqua.
Tuttavia, sono frequenti anche gli integratori sotto-forma di gocce.
Naturalmente si consiglia sempre di controllare la modalità di assunzione indicata sulla confezione del prodotto.

Il dosaggio consigliato è di 100/200 mg al giorno, ma, anche in questo caso, si deve seguire il foglietto illustrativo del prodotto se prescrive diversamente. In mancanza di indicazioni si consiglia di rivolgersi al farmacista o al proprio medico.

Controindicazioni della teanina

Generalmente, essendo un prodotto completamente naturale, la teanina non comporta alcun effetto collaterale.
Naturalmente questo a patto che non siate allergici ad uno dei suoi componenti, in tal caso potrebbero verificarsi degli effetti collaterali anche gravi, come comparsa di bolle, prurito e anche shock anafilattico.

In ogni caso si sconsiglia di assumere teanina in concomitanza con l’alcol, in quanto potrebbe amplificarne eccessivamente l’effetto sedativo e creare uno stato confusionale.
Inoltre, si sconsiglia di assumerla in gravidanza e durante il periodo di allattamento al seno.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.