1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Dieta Carbs Lover’s: che cos’è, come funziona e menu settimanale

dieta-carbs-lovers-che-cose-come-funziona-e-menu-settimanale-min

Il più delle volte quando si apre il discorso inerente al dimagrimento, sin da subito dal programma viene eliminata l’assunzione di carboidrati, perchè ritenuti alimenti altamente ricchi di grassi. Ma si è sicuri che sia giusto adoperare come dieta la dieta Carb’s Lovers.

Tale dieta, che si inserisce in quei programmi alimentari ritenuti ricchi di alimenti in grado di causare un alto dimagrimento in un tempo limitato, è considerata il sogno per la maggior parte delle persone: questo perchè chi non ama la pasta, la pizza e qualsiasi altro alimento contenente carboidrati?

In cosa consiste tale dieta? Andiamo a scoprire le proprietà benefiche legate a tale dieta che sicuramente farà proseliti elevati.

É importante ricordare che ogni programma alimentare presenta pro e contro. Pertanto è sempre opportuno informarsi bene prima di adoperare e seguire una tipologia di dieta contrariamente ad altre. Questo anche perchè ciò porterebbe ad ottenere risultati rapidi, che però, a distanza di tempo, possono portare all’accumulo di chili in eccesso.

Che cos’è la dieta Carb’s Lovers

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Per dare una risposta dettagliata a tale tipologia di dieta, è opportuno analizzare il nome, che al suo interno presenta un elemento fondamentale presente in tutta la dieta. Spesso in questi programmi alimentari adoperati per la perdita di peso in maniera repentina, c’è un elemento fondamentale legato a tutta la dieta, che in questo caso, sta proprio nei carboidrati che il più delle volte vengono aboliti categoricamente.

Dunque, si sta parlando di una dieta che prevede, contrariamente ad altre tipologie, l’assunzione di carboidrati (sempre in maniera moderata). Questo è il primo ed importante elemento che la differenzia dalle diete low carbs, che contrariamente, vedono l’eliminazione più o meno totale di carboidrati, con lo scopo di favorire il dimagrimento. 

Tale dieta, detta Carb’s Lovers, è un programma alimentare nato negli Stati Uniti, grazie all’idea di Ellen Kune Frances Largeman-Roth, famosi perchè autori di una nota rivista ossia Health, ormai diffusa in tutto il mondo, non solo nel portale della salute e benessere. É una dieta che vuole trovare conferme per quanto concerne l’idea che anche un programma alimentare al cui interno prevede l’assunzione di carboidrati, può favorire la perdita di peso.

Al margine di ciò, presente è un’accurato studio condotto dalla U.S. News World, un report inerente alle diete migliori diffuse in tutto il mondo strutturale sul dimagrimento repentino, che però al tempo stesso le vede identificate come normali per quanto concerne il fabbisogno nutrizionale. In questa importante classifica, al cui interno vi sono inseriti anche regimi nutrizionali alquanto restrittivi, la Carb’s Lovers si è posizionata, dopo diete particolarmente indicate per quanto concerne l’ipertensione (Dash Diet) e i diabetici (Mayo Diet), al terzo posto. Ciò quindi da conferma del fatto che tale programma alimentare non può procurare alcun danno all’organismo ed il suo fabbisogno, in quanto prevede di assumere nutrienti importanti per il giusto funzionamento di quest’ultimo.

É però opportuno seguire tale programma nutrizionale alla lettera, senza nè esagerare con l’assunzione di carboidrati, nè tantomeno rendere essa troppo restrittiva. Pertanto si consiglia di prestare attenzione.

Come funziona la dieta Carbs Lover’s

Fondamentalmente, con tale dieta è possibile perdere fino a 1 kg a settimana, senza eliminare dal programma alimentare l’assunzione di carboidrati e con l’apporto durante la prima settimana, di circa 1200 calorie. Durante questa periodo, la perdita di peso è pari a 2,5 kg; questo perchè si iniziano ad eliminare i primi liquidi, contrariamente alla seconda settimana e successivamente a questa, che vede la perdita di circa 1 kg a settimana con un apporto calorico pari a 1600 calorie. Durante la seconda fase, che mediamente dura 21 giorni, si possono perdere circa 5,5 kg.

In che modo l’apporto di carboidrati in un programma alimentare può aiutare il dimagrimento? A tale domanda è opportuno dire che, il senso di sazietà apportato da tale alimento, che favorisce la stimolazione del metabolismo senza causare aumento di colesterolo o trigliceridi. Contrariamente invece a quanto accade quando si seguono diete iperprotiche, tra le quali inserite sono la tisanoreica o la famosa seppur discussa, Dieta Dukan

A tal proposito, è opportuno porsi la domanda, legata al perchè si pensa che i carboidrati siano causa di aumento peso. La risposta è data dal fatto che spesso ci si lega ad una concezione sbagliata datoci dagli ideatori delle diete, che affermano sottolineandolo che gli alimenti contenenti carboidrati presentano un alto contenuto di amido, e pertanto, sono cibi che resistono alla fase di digestione senza causare che l’organismo li assorba. Per questo in tale modo non si ingrassa sebbene essi vengano utilizzati dall’intestino in modo da svolgere le eventuali funzioni. Inoltre, i cibi contenenti amido resistente, riducono la sensazione di fame aumentando lo stato di sazietà, portando di conseguenza il nostro organismo a chiedere meno cibo favorendo il dimagrimento.

Menu settimanale di esempio di una dieta Carb’s Lovers

La dieta Carb’s Lovers consiste nell’assumere cibi contenenti carboidrati. Essa è composta da due fasi: la prima fase dura 7 giorni (durante il quale si prevede l’assunzione di 1200 Kcal da dividere in 4 pasti).

Contrariamente, la seconda fase della durata di 21 giorni (prevede l’assunzione di 1660 Kcal al fine di dare l’opportunità all’organismo di portare alla perdita di circa 1 kg a settimana). In questa fase non si soffre la fame, dato l’assimilazione di carboidrati (che procurano sazietà) previsti in questa dieta.

Regola fondamentale è quindi quella di scegliere i pasti da adoperare, di cui uno deve prevedere l’assimilazione di carboidrati. Si prevede inoltre una tabella dal quale è possibile scegliere di volta in volta i cibi da adoperare giornalmente. Specificamente, sono consigliati cibi contenti amido resistente, da assumere in ogni pasto, pari al 25%. Inoltre è possibile mangiare tutti i cibi in grado di apportare al nostro organismo proteine magre (quali carni bianche, pesce, frutta, verdura e grassi). Pertanto, è sempre consigliato bere circa 1,5 litri d’acqua per eliminare la ritenzione idrica e permettere quindi all’organismo di smaltire facilmente e velocemente le tossine.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.