1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Dieta Anti Acne: che cos’è, cosa mangiare ed evitare e controindicazioni

Dieta Anti Acne: che cos'è, cosa mangiare ed evitare e controindicazioni

L’acne è il sintomo principale che ci fa capire che c’è qualcosa che non va nel giusto equilibrio del nostro organismo. Esiste però un regime alimentare, la dieta anti-acne, in grado di controllare il problema attraverso l’alimentazione.

Per tutti quelli che non lo sapessero, l’acne è una problematica della cute, dove il follicolo pilifero e la ghiandola legata ad esso, vanno a generare sebo in eccesso; il sebo è invece un liquido grasso che rende la pelle molto unta. L’infiammazione che ne viene fuori fa otturare i pori, così da generare brufoli e punti neri.

L’acne può essere attaccata in differenti modi, e quindi agendo sia dall’esterno che dall’interno, ed una pratica alternativa risiede anche nell’alimentazione ed in ciò che si assume quotidianamente. La dieta anti-acne prevede principalmente l’aumento e la limitazione di precisi alimenti, ed eliminandone invece altre categorie, capaci di provocare l’infiammazione cutanea.

Cosa mangiare ed evitare nella dieta anti-acne

Da alcune ricerche è emerso che eschimesi dell’Alaska, tribù africane ed ulteriori popolazioni suddivise in varie parti del mondo, non conoscono per niente il problema dell’acne, visto che non consumano cibi raffinati. La comparsa dell’acne è però legata anche ad altre situazioni, quali inquinamento, stress ed ulteriori variabili.

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

Si evince quindi che non si può operare su tutto per evitarne la comparsa, mentre su altre si. Partendo quindi dall’alimentazione, vediamo quali sono alcune macro categorie di alimenti consumabili con più frequenza:

  • Cibi contenenti zincoIl minerale, sia ad uso esterno che interno, possiede proprietà antiinfiammatorie naturali, in grado di inibire i batteri causa di acne. Gli alimenti ricchi di zinco sono quindi importanti, e quindi via libera a fagioli, semi di zucca, quinoa, tuorli d’uova e così via.
  • Cibi contenenti Omega 3. In presenza di acne si deve ridurre il consumo di Omega 6 ed aumentare quello di Omega 3, e quindi pesce e cibi di origine vegetale tipo semi di lino e di chia. Questi semi possono essere consumati anche all’interno di insalate, frullati, yogurt vegetali o semplicemente dove si vuole.
  • Alimenti probiotici. Si parla soprattutto di cibi fermentati, i quali permettono un migliore lavoro da parte dell’intestino, così da ridurre l’infiammazione cutanea.
  • Frutta e verdura. Il consumo di cibi freschi e quindi frutta e verdura di stagione, ma anche noci, semi, cereali integrali e legumi è sempre una valida opzione per chi soffre di acne e per tutti gli altri.

Cosa evitare nella dieta anti-acne

Gli alimenti che devono essere assolutamente limitati od evitati da coloro che soffrono di acne, sono:

  • Latte e suoi derivati. All’interno del latte sono contenuti gli ormoni della crescita, per cui questi fanno crescere anche le cose brutte contenute nell’organismo. Questi potrebbero quindi provocare un peggioramento dell’infiammazione, ad eccezione dello yogurt bianco interno, il quale contiene probiotici ed è privo di zucchero.
  • Alimenti ad elevato indice glicemico. Un eccesso insulinico nel sangue può andare a stimolare le ghiandole del sebo e quindi produrre maggiore olio. E’ per questo importante evitare quanto meno farine banche, cereali raffinati, bibite con zucchero, dolci ed alimenti zuccherati.
  • Alimenti con lo iodio. L’acne può essere provocata anche dallo iodio, per cui via sale iodato, alghe e cibo giapponese.
  • Alimenti ricchi di grassi. Da eliminare assolutamente sono soprattutto gli alimenti contenenti grassi saturi.
  • Alcool e super-alcolici. E’ un consiglio quello di evitare qualsiasi forma di alcool, in quanto la sostanza può incrementare il grado dell’infiammazione.

Controindicazioni sulla dieta anti acne

Seguire una dieta anti-acne può risultare per alcuni versi un po problematico, per cui lasciamo qui di seguito dei consigli che potrebbero rivelarsi utili:

  • Mangiare in maniera lenta
  • Bere tanta acqua così da eliminare tutte le tossine
  • Consumare porzioni non esagerate
  • Leggere attentamente quanto riportato sulle etichette degli alimenti
  • Evitare assolutamente cibo spazzatura e cibi già confezionati
  • Fare spuntini che non vadano ad aumentare il livello di zucchero nel sangue
  • Se si volesse utilizzare integratori o rimedi naturali contro l’acne, è sempre bene chiedere il parere di un esperto.

In quanto ogni soggetto e quindi organismo si differenzia da un altro, è bene seguire un piano alimentare indicato per le proprie esigenze personali. E’ quindi importante la supervisione di un esperto, non solo per avere risultati migliori, ma anche per scongiurare eventuali allergie o intolleranze, esistenti o meno.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.