1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Monuril granulato per cistite: aiuta veramente a combattere l’infiammazione? Recensioni, opinioni e prezzo

Monuril granulato per cistite: aiuta veramente a combattere l'infiammazione? Recensioni, opinioni e prezzo

Monuril granulato risulta essere un integratore alimentare granulato, analizzato e creato giustamente per i soggetti che hanno problemi di cistite e dunque hanno bisogno di contrastare le infiammazioni alle vie urinarie. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta e se davvero è efficace.

Che cos’è e come funziona Monuril per cistite?

Monuril granulato tende ad essere prescritto al fine di trattare e prevenire infiammazioni alle urine causa della presenza di germi. Bisogna pertanto chiedere consultazione specialistica laddove si stia somministrando o si abbia somministrato qualche prodotto farmacologico. Somministrare congiuntamente la metoclopramide abbassa l’assimilazione della fosfomicina.

Aloe Ferox Bioness

Ulteriori prodotti farmacologici accrescono il movimento gastrointestinale comportando effetti similari. L’utilizzo di antiacidi e sali di calcio comporta l’abbassamento del concentramento plasmatico ed urinario della fosfomicina. Nei soggetti che somministrano antibiotici è stato evidenziato l’accrescimento della funzione antagonista della vitamina K. Laddove il soggetta debba svolgere test sanguigni risulta opportuno analizzare la tempistica della coagulazione al fine di agevolare il compito allo specialista per quanto concerne la somministrazione di Monuril, che spesso può comportare alterazioni.

L’assimilazione del Monuril tende in aggiunta a comportare il rallentamento degli alimenti con conseguente abbassamento dei picchi plasmatici e delle urine. Dunque, è meglio utilizzare Monuril precedentemente ai pasti o comunque dalle 2 alle tre ore susseguenti la consumazione delle pietanze.

Come va assunto Monuril bustine?

Bisogna assumere Monuril previa prescrizione specialistica e laddove si dovessero avere dubbi risulta opportuno sempre chiedere consultazione specialistica o farmaceutica. Lo specialista prescrive le tempistiche della terapia sottolineando il fatto che non si deve assolutamente sospendere la cura precedentemente alla data di termine, in quanto si cadrebbe in esiti differenti.

La granulazione deve essere sciolta all’interno di circa 75 ml di acqua gelida o di una qualsiasi bibita prestando attenzione a far sciogliere completamente il composto della busta. Bisogna poi bere tutto il composto subito dopo che questo si è sciolto. Si consiglia di assumere Monuril precedentemente ai pasti e dopo aver urinato. In caso di rossori acuti causa di germi da fosfomicina, le dosi della busta devono essere assimilati 1 sola volta al giorno. Nel caso si voglia prevenire rossori alle vie urinarie durante operazioni chirurgiche e interventi trans uretrali, la cura consiste nell’utilizzo di ben 2 dosaggi e quindi due buste (la prima da assimilare 3 ore precedentemente all’operazione, e la seconda 24 ore successivamente alla prima bustina). Solitamente le sintomatologie si manifestano successivamente ai 3 giorni.

Nel caso le sintomatologie dovessero persistere successivamente alla terapia curativa bisogna studiare quella che è l’infiammazione. Tutto questo ovviamente nei soggetti adulti e negli adolescenti. Laddove invece si parli di soggetti di età avanzata o comunque di soggetti in situazioni maggiormente problematiche, bisogna far si che essi assimilino ben 2 bustine ogni 24 ore. Per i bimbi dai 6 anni in su invece basta far assimilare 1 bustina da 2 gr. 1 sola volta al dì. Laddove il soggetto dovesse eccedere con i dosaggi, bisogna assolutamente consultare uno specialista in quanto bisogna espellere mediante vie urinarie. In questo caso le sintomatologie maggiormente percepibili risultano essere la sottrazione della stabilità, fastidi di ascolto, sapidità metallica e dunque scarsa percettibilità del sapore.

Laddove il soggetto scorda di prendere Monuril, non bisogna assolutamente prendere un dosaggio doppio ma bensì prendere la bustina appena questa torna in mente. Laddove però la seconda bustina di Monuril da prendere è congrua all’orario della seconda bustina da somministrare, bisogna eliminare l’idea di prendere la bustina di monuril che si era dimenticata bensì bisogna prendere la bustina giusta all’orario raccomandato dal medico.

Avvertenze e Controindicazioni sull’uso di Monuril granulato

Bisogna assolutamente non somministrare Monuril granulato laddove il soggetto soffre di allergie a fosfomocina o ad uno degli ingredienti presenti all’interno di tale composto. Non è prescritto a soggetti aventi disturbi ai reni, a coloro che hanno disturbi di urinazione ed a coloro che hanno svolto emodialisi. Gli infanti che non superano i 12 anni d’età non devono prendere bustina di monuril da 3 gr. nè tantomeno gli infanti che non superano i 6 anni di età devono prendere monuril da 2 gr.

Solo successivamente alla consultazione medica è possibile somministrare Monuril granulato. Laddove il soggetto è in fase di gestazione o di nutrimento del neonato deve consultato uno specialista precedentemente alla somministrazione di Monuril. In caso di Gestazione soltanto laddove si ha estrema urgenza e soltanto previo accertamento costante specialistico. In caso di nutrimento del neonato è possibile somministrare 1 sola bustina di monuril 1 volta al dì.

Ciò nonostante tutto questo risulta concesso solo in casi di estrema urgenza e previo accertamento costante specialistico. All’interno della bustina di Monuril presente è il saccarosio, pertanto laddove lo specialista evidenza un’intolleranza a determinati zuccheri, bisogna assolutamente chiedere consultazione medica prima di decidere di assumere tale farmaco. Gli stessi soggetti affetti da diabete e che stanno seguendo un regime alimentare con un basso contenuto di calorie devo somministrare tale farmaco con attenzione. La presenza di sodio all’interno di Monuril ne riduce le probabilità di utilizzo a soggetti affetti da scarsa funzione renale e a coloro che stanno seguendo un regime alimentare avente un ridotto quantitativo di sodio. La presenza di saccarina conferisce al prodotto la probabilità di ricorrere ad effetti indesiderati, nonostante non subentrino in qualsiasi paziente. Pertanto, in tal caso, è sempre opportuno chiedere consulto medico. Le sintomatologie maggiormente percettibili in tal caso infatti risultano essere:

Le sintomatologie invece difficilmente percettibili risultano essere:

  • rigurgito e dolenza all’addome;
  • parestesia;
  • eruzione cutanea, orticaria e prurigine;
  • spossatezza;

Le sintomatologie del tutto sporadiche sono:

  • superinfezioni da batteri resistenti;
  • tachicardia;
  • anemia aplastica;

Ulteriori effetti spiacevoli risultano essere:

  • fastidi della vista;
  • inappetenza;
  • flebiti;
  • ipotensione;
  • dispnea;
  • broncospasmo;
  • asma;
  • problemi epatici con accrescimento degli enzimi epatici;
  • lieve aumento dei leucociti eosinofili e delle piastrine;
  • angioedema;
  • reazioni allergiche;

Laddove dunque il soggetto dovesse manifestare uno di questi effetti, deve assolutamente recarsi presso uno specialista o un farmacista per chiedere consultazione.

Opinioni e controindicazioni sull’utilizzo di Monuril

Per conservare correttamente il prodotto bisogna tenerlo lontano da temperature alte. Il prodotto deve essere tenuto lontano dalla vista dei bambini.

Non bisogna utilizzare tale farmaco successivamente alla data di scadenza e bisogna tenere il prodotto conservato nell’apposito involucro. Non bisogna gettare il prodotto all’interno dell’acqua del bagno o dei rifiuti.

Pertanto si consiglia di chiedere ad un farmacista dove è possibile e come è possibili rimuovere i farmaci che non vengono più usati, al fine di apportare benefici anche all’ambiente.

Recensioni di chi ha utilizzato ed utilizza Monuril

Le bustine monuril, sono un trattamento alquanto richiesto data la sua composizione e funzione. Di seguito riportiamo alcune recensioni trovate sui forum di persone che hanno utilizzato Monuril ed hanno lasciato una loro testimonianza dopo aver utilizzato il prodotto attraverso una personale recensione della loro esperienza:

Alessandra S. 28 anni: Poichè ho sempre sofferto e tutt’oggi soffro di cistiti, ho sempre utilizzato gli antibiotici ma non sono mai riusciti a risolvermi il mio problema. Leggendo su internet ho scoperto l’efficienza di Monuril e così ho acquistato questo prodotto. Dopo 2/3 bustine prese con costanza precedentemente all’andarmi a coricare la cistite è sparita, il gusto è piacevole e le bustine contengono composti alquanto favorevoli che attaccando i batteri che causano la cistite impediscono loro di attaccarsi alla parete della vescica e pertanto tendono ad essere espulsi mediante l’urina. Finalmente un prodotto che mi soddisfa a pieno! Lo consiglio.

Claudio M. 33 anni: Conosco bene Monuril, l’ho già acquistato altre volte e ritengo sia molto efficace per coloro che hanno problemi di cistiti frequenti, se preso con regolarità poichè agevola la prevenzione. Però pecca per scadenza.. scade subito ed inoltre sulla confezione non so per quale motivo la scadenza è stata coperta dal codice a barre. Spero prestiate attenzione a questi piccoli particolari ma di rilevante importanza. Per il resto.. ottimo prodotto!

Lydia T. 43 anni: Questo farmaco me l’ha consigliato una mia amica d’infanzia e successivamente ad una consultazione medica anche il mio medico di famiglia mi ha consigliato Monuril per il mio problema. Ho acquistato i primi due involucri e devo dire che la scadenza riportata su entrambe le confezioni è maggio 2019, quindi più che ottimo. In questo modo ho risparmiato. Ottimo prezzo e ottimo servizio. Non mi sento di dire ancora la mia opinione sui benefici perché al momento ho preso solo 5 bustine. Per chi necessita un trattamento di questo tipo non posso far altro che consigliare questo acquisto.

Quanto costa e dove comprare Monuril

Acquistare il prodotto originale Monuril è davvero molto semplice. L’acquisto del prodotto può essere effettuato presso punti vendita, che siano fisici o on-line, prestando attenzione a non inceppare in imitazioni di scarsa qualità che sicuramente non soddisfarebbero le vostre aspettative e non allevierebbero i vostri dolori di cistite come promesso.

Il prezzo al pubblico del farmaco è di € 11.36, ma esistono numerosi generici (con il nome fosfomicina seguito dalla marca) con prezzi a partire da € 6.51.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.